Cerca: Sicurezza, comunicazione

8 risultati

Risultati

  • Cod. lab.248
  • 12/05/2011
  • 15:00 - 16:00
  • Padiglione 7
  • Stand Saletta Zeta A

Tecnologie per la sicurezza

Sicurezza stradale: l'impegno di Autostrade per l'Italia

Dal 1999 al 2008 il tasso di mortalità sulla rete autostradale, calcolato come numero di morti ogni 100 milioni di km percorsi, si è ridotto del 63 per cento. Questo risultato è anche frutto dell'impegno di Autostrade per l’Italia per il miglioramento di tutti i parametri di sicurezza stradale. Antonino Galatà presenta le misure adottate in questi anni: dagli interventi sull'infrastruttura, in particolare sui punti stradali con incidentalità superiore alla media, all'integrazione della segnaletica di cantiere, fino a tutta una serie di interventi sui comportamenti.Leggi tutto

Comunicazione istituzionale e sicurezza

La comunicazione pubblica come leva strategica per le nuove politiche di sicurezza. Questo il tema della relazione, che parte esaminando la differenza tra il vissuto reale del cittadino e il senso di insicurezza percepito, determinato soprattutto dal racconto indiretto dei mass media, e prosegue esaminando le risposte che la comunicazione può dare in questo contesto di disagio sociale.

Leggi tutto

Un'ottica integrata e non allarmistica per la pubblica sicurezza

Nel suo intervento il Prefetto di Roma affronta la questione del diffuso sentimento di insicurezza in un’ottica integrata individuandone le ragioni anche nel degrado delle relazioni sociali, nella perdita dei valori di riferimento e nell’incertezza del lavoro e del contesto abitativo. A fronte del netto calo della criminalità diffusa riportato dalle statistiche criminali l’Amministrazione deve agire in rete – oltre che in termini di prevenzione e repressione di polizia – per ricompattare un tessuto sociale percorso da gravi fratture.

Sicurezza e percezione dei cittadini: gli enti pubblici come fonti di informazione affidabile

Antonio Moccaldi aggiunge alcune riflessioni al dibattito sul rapporto tra sicurezza ed informazione, sottolineando come sia fondamentale coniugare la realtà dei fatti con la conoscenza e la percezione da parte dell’opinione pubblica. Esempi negativi sono rappresentati dalla comunicazione sul problema dei rifiuti, sulla questione delle morti bianche o, in maniera ancora più emblematica, dall’informazione sulla produzione di energia nucleare.

Leggi tutto

Sicurezza: il rapporto tra mondo dei media, comunicazione pubblica e percezione dei cittadini

Il tema della sicurezza occupa un posto centrale nell’opinione pubblica e nel marketing politico moderno al punto che oggi si parla di sicurezza al plurale riferendosi non soltanto al problema dell’ordine pubblico, della microcriminalità e dell’immigrazione ma anche al terrorismo, alla salute, al lavoro, all’ambiente etc. Stefano Rolando introduce il convegno parlando del rapporto tra l’informazione dei media e la percezione della sicurezza da parte dei cittadini.

Leggi tutto

Ruolo e responsabilità dei media nella percezione della sicurezza

Giampiero Gramaglia parla dei processi di selezione delle notizie e sottolinea come l’Ansa sia consapevole della propria responsabilità nell’informazione, soprattutto per ciò che riguarda la percezione della sicurezza. Se pensiamo, tuttavia, che la accentuata attenzione da parte delle agenzie di stampa può contribuire alla diminuzione dei fenomeni (un esempio è quello degli incidenti sul lavoro), tale ruolo da parte dei media può essere considerato in maniera positiva.

Leggi tutto

Comunicare la sicurezza: uscire dai luoghi comuni, evitare spettacolarizzazioni

Stefano Rolando, parlando della sicurezza in generale, afferma che è “… un terreno nutrito dalle patologie che diventa ambito di due sistemi comunicativi in eterno duello: quello (prevalentemente mediatico) centrato sulla “notizia”, quello (prevalentemente sociale) centrato sull’accompagnamento e la spiegazione.” Sottoscrivo, precisando per quanto riguarda lo specifico degli infortuni sul lavoro, prevale quello mediatico e di minor qualità.

Leggi tutto