Cerca: Sicurezza, Atti FORUM PA 2007

Risultati 1 - 10 di 13

Risultati

Le linee guida sul trattamento dell'informazione sul tema della tratta degli esseri umani

Roberto Natale descrive l’approccio “parziale” che i media adottano nei confronti delle notizie che riguardano gli immigrati e parla della notiziabilità di eventi ad essi legati, dimostrando la necessità di operare una rimozione degli stereotipi culturali nel mondo dell’informazione. Sottolinea la necessità di una formazione specifica realizzata da gruppi misti di esperti verso i giornalisti sui temi e le tipologie dell’immigrazione.

Leggi tutto

Il giornalismo d'inchiesta nella prospettiva dei diritti umani

Laura Maragnani racconta la propria testimonianza di giornalista d’inchiesta sulle resistenze della carta stampata a trattare argomenti legati allo sfruttamento e alle violenze sugli immigrati. Racconta l’incontro con una donna “trafficata” che è stata costretta alla prostituzione con cui ha scritto un libro. Perché i giornali non ne parlano? I direttori e i vice direttori- i decisori in generale - sono per lo più uomini, bianchi ed eterosessuali. Sono loro che hanno in mano tutta la stampa e la televisione italiana.

Leggi tutto

L'informazione sociale sulla tratta degli esseri umani

Carla Olivieri all’inizio del suo intervento presenta, con il supporto di un video, il progetto di informazione sociale “equal- tratta no!”, sul traffico degli esseri umani. Il programma di sperimentazione europea di cui questo fa parte, Equal, prende avvio dall’individuazione di un bisogno espresso su base territoriale per creare reti interistituzionali e realizzare sperimentazioni. L’obiettivo è trasformare i risultati in buon pratiche da trasferire per determinare impatti di main-stream nelle politiche.

Leggi tutto

Il contrasto alla tratta, lo sfruttamento sessuale e la sua evoluzione, i modelli di intervento e il loro sviluppo

Vittoria Tola parla dell’articolo 18 e della tempestività con cui è stato adottato. Sostiene che la mutevolezza degli scenari sul tema dello sfruttamento sessuale e della tratta di persone sia da ascriversi a due fenomeni: l’ingresso in una fase storica e istituzionale di nuovo Umanesimo giuridico; la mercificazione e lo schiavismo degli esseri umani. In questo contesto la lotta per i diritti umani spesso diventa un elemento di propaganda, assoggettato alla politica di turno. Propugna l’istituzione di una legge onnicomprensiva sul tema dei diritti umani.

Diritti umani e migrazioni

Samia Kouider parla della violazione dei diritti umani da varie prospettive culturali. Ritiene che i diritti umani siano strettamente collegati ad ogni tappa del processo migratorio poiché spesso la loro violazione è uno dei cosiddetti “push factor” che determinano la spinta al trasferimento. Parla della Convenzione che stabilisce un approccio integrato per la protezione dei migranti e le loro famiglie.

Leggi tutto

La prescrizione e la somministrazione in reparto: sicurezza e tracciabilità

Fabrizia De Min presenta la visione e l’attività dell’Insiel sul tema della prescrizione e somministrazione dei farmaci analizzando in particolare modo la tracciabilità e la sicurezza. Gli obiettivi di utilizzare un sistema informatizzato risiedono principalmente nella riduzione degli errori in fase di prescrizione, somministrazione e trasfusione e nella capacità di raccogliere dati per poter essere in grado di risalire all’intero iter del paziente e del farmaco (tracciabilità).

Leggi tutto

L’ICT nell’Arma dei Carabinieri

L’Arma dei Carabinieri, essendo una forza militare di polizia a competenza generale, si interfaccia con una pluralità di realtà anche esterne a quella della difesa, rendendo così necessaria la creazione di un centro di competenza. Sotto l’aspetto dell’ICT, nell’Arma è stata realizzata una infrastruttura telematica in stretta aderenza con gli obiettivi dell’e-government in quanto improntata alla più ampia condivisione delle informazioni sia a livello interno che esterno.

Leggi tutto

Formazione contro le molestie sessuali e progettualità in un’ottica di genere

Antonella Onofri afferma che le azioni formative dell’Inail si sono inserite in un contesto sinergico che ne ha favorito il successo. Descrive quattro progetti di formazione, tutti seguiti da una fase di monitoraggio dei risultati, realizzati con un denominatore comune: favorire un ambiente di lavoro volto al benessere psico-fisico dei dipendenti. Il primo progetto che descrive è “Pari sarà Lei”; il secondo riguarda l’individuazione e la formazione dei consiglieri di fiducia; il terzo è un seminario sulle discriminazioni.

Leggi tutto

L’impegno del Dipartimento della Protezione Civile nel settore dell’ICT

Anna Maria Guerrini presenta le attività del Dipartimento della Protezione Civile nel settore dell’ICT per la sicurezza del territorio. Parla dei cambiamenti nell’assetto istituzionale e della riorganizzazione strutturale del Dipartimento. Descrive l’architettura del sistema tecnologico della Protezione Civile. Sottolinea il ruolo della ricerca scientifica nell’avanzamento tecnologico del modello della Protezione Civile.

Tecnologie Innovative per la sicurezza del cittadino

Fausto Nigioni si sofferma sul tema dei sistemi di videosorveglianza descrivendo scenari di sviluppo. Illustra gli investimenti e i progetti sviluppati da IBM sulla videosorveglianza, e si sofferma sul sistema “IBM Analytic Surveillance Solution” che permette di correlare le scene e fornire un monitoraggio centralizzato. Sostiene l’opportunità di impiegare il servizio di videosorveglianza per rispondere a vari tipi di necessità oggi sempre più attuali.