Cerca: Saperi PA, Intervento, Economia, Governance, Atti FORUM PA 2007

5 risultati

Risultati

La ricerca di Legautonomie ed Unicredit sulle scelte di indebitamento degli Enti Locali

Fabrizio Pezzani illustra le linee guida ed obiettivi della ricerca condotta da Legautonomie ed Unicredit, con lo scopo di monitorare le scelte di indebitamento degli Enti Locali. Il Relatore nel suo intervento sottolinea come il modello federale non sia una scelta politica, ma riguardi la capacità di adattamento ad una realtà economica che muta in maniera rapida ed imprevedibile. In questo contesto gli Enti Locali devono avere un assetto istituzionale ed organizzativo flessibile, in grado di anticipare i mutamenti.

Leggi tutto

Internazionalizzazione in rete

L’Italia è un Paese dalle grandi risorse, dai territori più variegati, dalle associazioni di categoria molto attive e ciò spesso implica molteplicità delle iniziative, da un lato, e mancanza di collegamento fra le stesse, dall’altro.Leggi tutto

L’interoperabilità nella finanza

Piero Bucci afferma che l’interoperabilità è un fatto di cooperazione e di interazione a livello interno e interaziendale. Ritiene che il problema dell’interoperabilità è cruciale per il sistema bancario. Illustra le quattro aree che nella finanza si trovano di fronte ad una forte evoluzione dal punto di vista dell’interoperabilità: il sistema dei pagamenti; il Bank For Business; il mercato degli strumenti finanziari; la comunicazione finanziaria. Aggiunge che la transizione verso la SEPA (Single Euro Payment Area) rende cruciale il tema dell’interoperabilità.

Sinergie e risultati nel settore del farmaco

Massimo Boriero presenta il punto di vista di Farmindustria e in particolare la visione e gli obiettivi delle aziende farmaceutiche nel settore delle biotecnologie che oggi rappresentano un punto di partenza per trovare nuove cure e un motore di sviluppo e di crescita per il mondo della sanità. Il rapporto tra aziende farmaceutiche e biotecnologie è oggi molto forte e stretto. L’Italia vanta alti livelli di specializzazione nella ricerca biomedica e una rete estesa di centri di eccellenza.Leggi tutto

Le Linee Guida a supporto dello sviluppo delle PMI del Piemonte

Il mondo dell’ICT in Piemonte si concretizza in circa 12mila imprese, spiega Roberto Soj, e analizzando il loro fatturato si è rilevato che nell’80% dei casi i loro affari erano limitati al Piemonte, solo poche miravano ad un ampliamento del mercato fuori dai confini regionali e un numero ancora inferiore verso la PA, considerata un ambito poco redditizio dal punto di vista imprenditoriale.Leggi tutto