Cerca: Saperi PA, Intervento, PA digitale, Atti FORUM PA 2007

Risultati 21 - 30 di 113

Risultati

Un modello cooperativo per il riuso e la interoperabilità nella Pubblica Amministrazione.

Andrea Valboni presenta il punto di vista della Microsoft in materia di open source. Oggi alcuni software open source hanno raggiunto importanti livelli nel mercato e sono diventati il punto di riferimento sia per coloro che li utilizzano che per gli stessi produttori di software. L’intervento prosegue sul tema del riuso e sugli aspetti da considerare per l’attuazione di una corretta politica del riuso.

Near Field Communication

La NFC è una tecnologia senza contatto a corto raggio che consente l’accesso a molteplici servizi attraverso 3 modalità di funzionamento: emulazione di carta contactless, comunicazine peer to peer, e lettura di smart poster. Secondo un’analisi dell’ABI Research, nei prossimi 3-4 anni si prevede una vera esplosione della tecnologia NFC, essendo sempre più uno standard internazionale.

Leggi tutto

Implementare un modello IT Governance “sostenibile” per la propria organizzazione

Per Giorgio Pagano la migliore definizione di IT Governance è quella che la delinea come struttura di relazioni, processi e strumenti che ha l’obiettivo, sia in ambito privato che in ambito pubblico, di allineare l’IT alla missione istituzionale dell’azienda/amministrazione, di aumentare il valore generato per gli utenti, di migliorare la gestione dei rischi, le prestazioni e la qualità dei servizi erogati e di ridurre dei costi.

Leggi tutto

Il Cnipa e il progetto di gestione del demanio marittimo

Elettra Cappadozzi descrive le fasi del progetto per la gestione del demanio marittimo. Considera positivamente il lavoro fin qui svolto, grazie anche al fatto di avere adottato una metodologia uniforme sul territorio nazionale. Descrive alcuni aspetti del sistema informativo del demanio marittimo (SID) e ne sottolinea le caratteristiche di interoperabilità con altri sistemi e banche dati. Parla della standardizzazione dei dati territoriali contenuta nel codice per l’amministrazione digitale.

L’esperienza del Comune di Livorno: il progetto AIDA

AIDA è una piattaforma digitale, creata dal Comune di Livorno, atta a gestire l’intero ciclo di vita dei servizi burocratici online. Scopo principale del progetto è stato quello di omogeneizzare ed estendere la infrastruttura che gestisce i flussi finanziari attivati da imprese e cittadini con i rapporti con l’amministrazione e i rapporti con il tesoriere, intervendo anche sui cicli di riscossione del Comune.

Leggi tutto

Dalla produzione del documento digitale alla conservazione degli archivi digitali: il caso della regione Emilia-Romagna

L’intervento di Calzolari è finalizzato ad contestualizzare il progetto del Piano Telematico della Regione Emilia-Romagna. Il PITER 2007-2009 è un documento di programmazione triennale, organizzato per linee guida, che prevede un forte coinvolgimento del sistema territoriale nella sua realizzazione e che vuole aggregare le iniziative che riguardano la telematica, in tutti i suoi aspetti, in modo congruente e complementare.

Leggi tutto

Il progetto SEPA

Il mondo dei pagamenti elettronici coinvolge le Pubbliche Amministrazioni e il sistema bancario; in questo periodo si vive un momento particolare a causa dell’avvio della SEPA, che uniforma gli strumenti di pagamento tra tutti i paesi dell’area europea. Si tratta di un programma di non facile realizzazione in quanto l’adozione di un mezzo di pagamento elettronico standardizzato comporta l’abbandono per i singoli paesi di tutte le tecniche di pagamento nazionali e consolidate nelle realtà territoriali.

Leggi tutto

La piattaforma web 2.0 per la Pubblica Amministrazione. Gli standard chiave del successo

Lavorare in modo determinato e costante sugli standard è oggi più che mai importante perchè essi sono sinonimo di sostenibilità ed inoltre servizi sempre più innovativi possono essere realizzati aggregando soggetti diversi e apportatori di componenti diverse di business chain. Gli obiettivi della value chain nella Pubblica Amministrazione sono volti ad aumentare le capacità di seguire i processi fisici con maggior efficienza attraverso attività virtuali e fisiche per la creazione di una relazione qualificata con l’utenza.

Digital TownHall Accelerator: la piattaforma Microsoft per le soluzioni di gestione del traffico

Il Relatore affronta il tema del congestion charge ricordando come, sull’esempio di Londra, si possono prendere delle decisioni forti ed impopolari purchè si abbia la forza e la volontà di sostenere tali scelte fino in fondo. Francesco Rizzo sottolinea come Microsoft non produca soluzioni per il traffico, ma realizzi piattaforme dove integrare le applicazioni fornite dagli specialisti dei singoli filoni verticali (fornitori di telecamere, di componenti, etc.).

Leggi tutto

Il sistema 5T a Torino

Giovanni Foti descrive l’esperienza di Torino nell’applicazione delle nuove tecnologie al problema del traffico e della mobilità. Il Relatore presenta il sistema 5T – Tecnologie Telematiche Trasporti Traffico Torino – che ha come obiettivi principali quelli di raggiungere la piena integrazione della gestione del traffico privato e del trasporto pubblico, di svolgere una funzione di supervisione della mobilità urbana, di fornire ai cittadini servizi informativi, in tempo reale e ad alta qualità, sulle condizioni del traffico e dei trasporti nell’area metropolitana di Torino.