Cerca: Saperi PA, Intervento, Sanità, Qualità della vita, Atti FORUM PA 2007, assistenza sanitaria

9 risultati

Risultati

L'esperienza della Sanità Militare Aeronautica

Maurizio Del Medico affronta il tema dello stress nei piloti e come viene gestito dall’Aeronautica Militare per salvaguardare il benessere psicofisico della persona. Lo stress oggi rappresenta la malattia professionale più diffusa a livello mondiale e i rischi che questa diventi cronica sono notevolmente elevati. Per prevenire e controllare questa patologia si sono create delle scale di misurazione dello stress, che variano a seconda del livello e gravità.

Leggi tutto

Nutrizione per l'Alzheimer

Luisa Bartorelli nel suo intervento affronta la malattia di Alzheimer dal punto di vista di una corretta alimentazione. Questa affezione, che colpisce prevalentemente persone in età avanzata, è caratterizzata da disturbi e alterazioni del comportamento, delle funzioni cognitive e anche dalla malnutrizione.

Leggi tutto

Alimentazione del paziente oncologico nella III^ e IV ^ età

Pietro Migliaccio interviene sul tema della corretta alimentazione nel paziente oncologico indicando le principali conseguenze della malattia (anoressia, diarrea, malnutrizione, depressione, perdita di peso ecc….) e i comportamenti alimentari da tenere in considerazione sin dal momento di ricovero che di inizio trattamento chemioterapico. È importante conoscere gli effetti collaterali dovuti all’assunzione dei farmaci chemioterapici e gli eventuali rimedi.

Le risposte adattive allo stress negli anziani

Salvatore Rinaldi nel suo intervento affronta il tema dei disturbi neurovegetativi i cui sintomi nel passato erano di difficile identificazione. Tali disturbi, successivamente chiamati disturbi psicosomatici, depressivi o dell’adattamento, si manifestano già dai primi anni di vita ma sono più evidenti in età avanzata. Fondamentalmente si tratta di un’alterazione dei meccanismi di sopravvivenza.

Leggi tutto

La sfida del futuro: il Distretto per garantire continuità assistenziale sul territorio

Stefano Inglese introduce e modera il convegno “Il cittadino al centro del sistema: continuità assistenziale, presa in carico, empowerment del paziente” mettendo in evidenza il ruolo che potrebbe assumere il Distretto nell’ottica di creare un luogo che sia di incontro tra la domanda di salute dei cittadini e l’offerta del SSN e in cui si faccia una reale programmazione.

Leggi tutto

La malattia di Alzheimer. Disagi e ritardi del SSN

Patrizia Spadin racconta la malattia di Alzheimer e i disagi a cui sono sottoposti malati e familiari a causa delle notevoli mancanze e ritardi da parte del Sistema sanitario nazionale, incapace di offrire strutture e mezzi idonei per il sostentamento delle persone affette dal morbo e, conseguentemente, anche delle loro famiglie, costrette a prendersi cura dei loro malati.

La centralità del cittadino all'interno del SSN: l'esperienza della Calabria

Secondo Angela Di Tommaso i processi di riorganizzazione all’interno del SSN, auspicati dal Ministero della Salute, sono step necessari affinché il cittadino si ponga al centro del sistema. La Di Tommaso presenta l’esperienza, in materia di riorganizzazione, della Regione Calabria dove si è puntato principalmente sull’innovazione tecnologica per migliorare i servizi di base.

Il cittadino al centro del sistema sociosanitario integrato: il modello del budget di salute

Fabrizio Starace presenta il modello Budget di Salute della ASL di Caserta 2, utilizzato a partire dal 2002 per soddisfare bisogni di salute che richiedono interventi di protezione sociale. Questo modello sostiene i progetti terapeutici riabilitativi individualizzati dei cittadini della ASL in condizione di disabilità i quali richiedono percorsi di salute e sociali particolari e personalizzati.

Le malattie rare: il ruolo delle associazioni

Renza Barbon Galluppi parla delle malattie rare e delle difficoltà che i pazienti e le loro famiglie sono costrette ad affrontare per ridurre al minimo i disagi da esse provocati. L’intervento offre una visione completa sia del ruolo importate svolto dalle associazioni, dei processi che hanno portato al riconoscimento delle malattie rare da un punto di vista legislativo e degli interventi necessari (ricerca, innovazione, prevenzione, farmaci ecc) a favore dei malati affetti da malattie rare.