Cerca: Saperi PA, Intervento, governo del territorio

Risultati 21 - 30 di 57

Risultati

Sicurezza urbana: l'importanza del confronto tra i diversi attori

Introducendo i lavori della prima Conferenza Regionale sulla Sicurezza nel Lazio, Bruno Manzi sottolinea l'importanza di questa iniziativa, come momento di incontro in cui concertare le politiche per la sicurezza da parte di tutti gli attori che governano e vivono il territorio. Sono molte le sfaccettature del tema sicurezza, che riguardano non solo la repressione, ma anche la percezione e quindi lo stato dei luoghi, la vivibilità e il controllo del territorio anche da parte dei cittadini che lo vivono.Leggi tutto

Sicurezza urbana: aspetti e contraddizioni

Sono diverse le contraddizioni interne al tema della sicurezza, che sollevano problemi per gli amministratori e per le altre figure a vario titolo coinvolte in questo importante aspetto della vita moderna. Innanzitutto la contraddizione tra realtà e percezione della sicurezza, che forma oggi una forbice molto ampia. A questo si lega il tema della comunicazione, decisivo poichè la comunicazione pubblica influisce sulla percezione dei fatti e, quindi, anche sulle decisioni prese per la gestione del territorio.Leggi tutto

La Conferenza: uno strumento integrato per affrontare le specificità del territorio Lazio

Daniele Fichera presenta la Prima Conferenza Regionale sulla Sicurezza della Regione Lazio con cui si intende aprire una sede periodica di confronto tra amministratori locali, istituzioni ed esperti per analizzare le informazioni provenienti dal territorio e discutere proposte amministrative e progetti operativi rifuggendo dalla sterile dialettica tra allarmisti e tranquillizzatori.Leggi tutto

Progettare insieme, per decidere lo sviluppo urbano.

Partendo dall’articolata esperienza di trasformazione urbana della città di Torino Ilda Curti propone una serie di riflessioni sulla progettazione partecipata sottolineando come spesso essa venga mistificata spacciando per partecipazione solo una buona informazione pubblica e come al suo interno la politica non possa delegare la propria funzione di ricomposizione degli interessi e di catalisi di azioni inclusive.Leggi tutto

Governare la complessità: il Piano strategico BA2015 (Metropoli Terra di Bari)

Il Piano strategico Metropoli Terra di Bari è un atto volontario di condivisione degli scenari futuri di sviluppo del territorio e di pianificazione degli obiettivi e delle strategie da attuare, da oggi al 2015, per tutti i 31 Comuni coinvolti. Si realizza attraverso l'aggregazione e il coinvolgimento di tutte le comunità locali e, perciò, costituisce un’occasione per costruire un futuro partecipato. Vengono infatti individuati non solo gli obiettivi da perseguire, ma anche le azioni concrete da mettere in atto.Leggi tutto

L’identità della Regione Sicilia

Dopo la nascita dell’alleanza per il sud il Movimento per l’Autonomia di Raffaele Lombardo ha conquistato un rilievo nazionale e la Presidenza della Regione Sicilia. Partendo proprio dal rapporto tra il contesto politico nazionale e una Regione a Statuto Speciale come la Sicilia il Presidente Lombardo, intervistato da Stefano Rolando, affronta i grandi temi che individua come prioritari per il governo del suo territorio: investimenti, sconfitta della criminalità, grandi opere e fiscalità speciale.

L’identità della Regione Sicilia

Dopo la nascita dell’alleanza per il sud il Movimento per l’Autonomia di Raffaele Lombardo ha conquistato un rilievo nazionale e la Presidenza della Regione Sicilia. Partendo proprio dal rapporto tra il contesto politico nazionale e una Regione a Statuto Speciale come la Sicilia il Presidente Lombardo, intervistato da Stefano Rolando, affronta i grandi temi che individua come prioritari per il governo del suo territorio: investimenti, sconfitta della criminalità, grandi opere e fiscalità speciale.

I contenuti strutturali nel Nuovo Piano e la Metropolizzazione del territorio

Federico Oliva illustra i contenuti strutturali del Nuovo Piano intendendo con esso non il modello della riforma – e cioè l’articolazione del Piano in componente strutturale e componente operativa – ma l’aggiunta a quel modello di nuovi temi e nuove responsabilità che vengono da uno scenario territoriale che nel frattempo si è evoluto a causa della metropolizzazione del territorio, ovvero di quel fenomeno di insostenibile esplosione della città che mette in crisi il concetto di Piano Comunale strettamente riferito ai confini amministrativi tradizionali.

Un'ottica integrata e non allarmistica per la pubblica sicurezza

Nel suo intervento il Prefetto di Roma affronta la questione del diffuso sentimento di insicurezza in un’ottica integrata individuandone le ragioni anche nel degrado delle relazioni sociali, nella perdita dei valori di riferimento e nell’incertezza del lavoro e del contesto abitativo. A fronte del netto calo della criminalità diffusa riportato dalle statistiche criminali l’Amministrazione deve agire in rete – oltre che in termini di prevenzione e repressione di polizia – per ricompattare un tessuto sociale percorso da gravi fratture.

Analisi statistica quale strumento di programmazione – Rapporto annuale della Provincia di Roma

L’intervento di Teresa Ammendola è teso a rendere note le modalità e scopo dell’ingresso dell’analisi statistica all’interno delle Amministrazioni locali.

Leggi tutto