Cerca: Saperi PA, Intervento, Merito, innovazione ed efficienza, Efficienza

Risultati 71 - 80 di 162

Risultati

Riforma della PA: rischi ed opportunità per un giovane

Luciano Hinna parte dalla constatazione di un dato da ribaltare: “la PA non sceglie le proprie persone, ma viene da esse scelta”. La riforma in atto può aiutare a correggere la tendenza? Attraverso una analisi Swot della situazione attuale, traccia i rischi e le opportunità della riforma, per capire quanto del grosso gap tra giovani e PA possa essere colmato.

Il performance auditing in contesto dirigenziale

Giuseppe Cogliandro presenta l’“Analisi sul costo del lavoro pubblico”: relazione svolta ogni anno dalla Corte dei Conti raccogliendo i dati di tutte le diecimila Amministrazioni Pubbliche italiane. Partendo dai risultati dell’Analisi, Cogliandro offre un panorama dell’evoluzione storica delle responsabilità dirigenziali, ne evidenzia le criticità, e suggerisce i benefici che si posso trarre nel passaggio dalla cultura della circolare ministeriale e dei controlli preventivi a quella degli obbiettivi e della valutazione di risultato.

La relazione tra l’assegnazione degli obbiettivi e le condizioni di programmazione nelle PA

Giuseppe Lucibello manifesta nel suo intervento un’aperta condivisione dei principi contenuti nel D.lgs. 150/09, ma esprime serie preoccupazioni riguardo alle condizioni della sua applicazione. Senza la possibilità di partire dalla programmazione economica e finanziaria tutto il processo di valutazione della performance viene compromesso.

Leggi tutto

Le procedure concorsuali per le autonomie locali, lo stato dell'arte, difficoltà e futuro

L'UPI ha firmato un Protocollo d'Intesa con il Ministro per la pubblica amministrazione e innovazione per condividere un quadro di riferimento comune e ha formato un Comitato, per l’attuazione del Protocollo, che presenterà un documento contenente le note applicative del d.lsg. n.150/2009.

Leggi tutto

Intervento al convegno "Progetto ‘Vinca il migliore’"

Secondo Amalfitano introduce e coordina gli interventi dedicati ad un nuovo modello per la selezione e la formazione del personale del pubblico impiego che perfeziona l'esperienza RIPAM.

Con l’Università Bocconi e il Dipartimento della Funzione Pubblica, FormezItalia ha sottoscritto un Protocollo di Intesa al fine di costruire un unico format innovativo di selezione e accesso, valido per tutte le pubbliche amministrazioni, garantendo una "selezione di qualità".

Leggi tutto

Employer branding: attrarre i talenti nella PA

Attrarre i talenti nella PA e valorizzare i giovani che già lavorano al suo interno è il tema dell’intervento di Giovanni Vallotti. Dopo aver spiegato l’evoluzione del concetto di brand value per la pubblica amministrazione, presenta i dati sul posizionamento della PA nelle aspettative professionali dei giovani. In sintesi, molti giovani, pur attratti dalla PA, hanno una consistente paura di veder disattese le proprie aspirazioni professionali. Nel contesto della riforma - assicura Vallotti -  si aprono interessanti opportunità.

Intervento all'intervista di Stefano Rolando al convegno " Non sprecare la crisi. La PA come management"

Secondo Monica Parrella la dirigenza pubblica è una classe dirigente poichè il ruolo del pubblico e dei suoi manager nel nostro Paese è estremamente rilevante. Il manager della P.A. attraverso la riforma Brunetta ha più poteri nel negoziare le risorse, maggiori poteri gestionali e più responsabilità. Il suo ruolo è essenziale e il decisore pubblico è attento alle sue proposte e alle sue opinioni.

Leggi tutto

Presentazione della ricerca: La PA vista da chi la dirige

Gaetano Scognamiglio presenta il IV raporto annuale su "La P.A. vista da chi dirige" curato da Promo P.A. su iniziativa del Ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione.

Tale rapporto ha l'obbiettivo di contribuire al dibattito sul processo di innovazione della Pubblica Amministrazione in Italia, dando voce all’opinione dei dirigenti sullo stato di
attuazione della riforma Brunetta e dei provvedimenti adottati, attraverso una analisi evolutiva delle tendenze in atto dal 2007 ad oggi.

Leggi tutto

Valutazione: nuove responsabilità e nuovi poteri per il dirigente nelle PA

Michel Martone analizza le innovazioni del D.lgs. 150/09 inquadrando la riforma Brunetta all’interno del processo evolutivo della privatizzazione del pubblico impiego. Finalmente – spiega Martone – ai dirigenti vengono affidati i famosi “poteri del privato datore di lavoro” in maniera che essi possano contribuire all’aumento di produttività ed emanciparsi dalla tenaglia tra potere politico e potere sindacale in cui sono stati costretti negli ultimi decenni.

Intervento all'intervista di Stefano Rolando al convegno " Non sprecare la crisi. La PA come management"

Secondo Cinzia Bricchi è importante la collaborazione tra ceto politico e manager pubblico e la qualità di tale collaborazione. Riguardo la crisi è necessaria una rifunzionalizzazione della spesa pubblica, sviscerando il bilancio per capire dove le risorse sono sprecate. Ci vuole una cultura della gestione delle risorse. Riguardo la valutazione dell'operato della dirigenza pubblica la Bricchi afferma che essa deve essere credibile e cioè deve valere per tutti e va programmata in modo efficace.