Cerca: Saperi PA, Intervento, Merito, innovazione ed efficienza, Efficienza

Risultati 51 - 60 di 162

Risultati

Imparare dagli errori del passato per rilanciare il lavoro pubblico

Govanni Valotti, autore del libro Fannulloni si diventa, parte dai fattori di maggiore criticità del presente (scarsa produttività e problemi di distribuzione, qualità e intensità del lavoro pubblico) per analizzare le cause che li hanno generati e proporre una riqualificazione basata sulla selettività degli incentivi, sulla definizione dei compiti tra gestione e contrattazione e sull’utilizzo del contratto come strumento per attuare un'efficace politica del personale. 

Governare le performance attraverso il sistema di programmazione, la valorizzazione delle persone e il cambiamento organizzativo

Il processo di valutazione delle performance deve partire da un sistema di pianificazione efficace che espliciti con chiarezza gli obiettivi strategici e operativi per l'attuazione delle linee di madato.

Il ciclo della performance si compone di diverse fasi:

la pianificazione strategica, in cui vengone definite le politiche, gli obiettivi e le strategie;

la pianificazione operativa, in cui vengono definiti gli obiettivi gestionali e attribuite le risorse necessarie;

Leggi tutto

Le fonti normative del rapporto tra legge e contrattazione nel pubblico impiego

Gianfranco D’Alessio analizza le fonti normative riguardanti gli ambiti del rapporto di lavoro del pubblico impiego regolati dalla legge e quelle che ridefiniscono il ruolo della contrattazione. La sua conclusione è che dopo il D.lgs. 150/09 rimanga un impianto complessivamente legato alla contrattazione, ma che i suoi confini siano più limitati sia in termini di principio che in concreto attraverso una serie di specifiche disposizioni.

Il Protocollo e la Commissione Nazionale ANCI

Contestualmente alla pubblicazione del decreto 150/2009 il Presidente dell'ANCI e il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione hanno firmato un Protocollo che regolamenta un meccanismo di accesso dei Comuni al decreto.

Cesaro Vaciago, introduce e coordina gli interventi dedicati al tema sui modelli e sulle modalità della sperimentazione definita nel Protocollo d'Intesa Anci e sui contenuti delle linee guida Anci per l'interpretazione e l'applicazione della riforma.

La valutazione della performance organizzativa nel decreto 150/2009. L'impegno dell'ANCI dalla definizione dei modelli alla sperimentazione per una efficace attuazione della riforma

Gli articoli 16 e 31, a chiusura dei Titoli II e III del d.lgs. 150/2009, rappresentano le norme fondamentali nella lettura e nell'applicazione del testo: definiscono i criteri applicativi delle parti più innovative del decreto e individuano le norme direttamente applicabili e le norme ai cui principi le amministrazioni locali e regionali devono adeguarsi.

Leggi tutto

Prevenzione del contenzioso: Gestione associata interprovinciale di funzioni- Disciplina relazioni sindacali, servizio ispettivo – 50 Comuni associati

Il Comune di Cesena è il capofila del progetto che ha portato alla creazione di un ufficio associato con il compito di prevenire e gestire i contenziosi di lavoro. Sviluppato da una proposta lanciata dall'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, recepita e patrocinata da Anci Emilia Romagna, il nuovo ufficio è diventato operativo all'inizio del 2010 e offre già il proprio servizio a circa 50 enti locali del territorio compreso in sei delle nove province dell'Emilia Romagna, da Piacenza a Rimini.

Leggi tutto

Intervento al convegno "Il ruolo del CNEL nella valutazione dei servizi a imprese e cittadini"

Giuseppe Acocella sottolinea l'impegno che il CNEL ha posto nell'affrontare l'indicazione giuntagli dalla L.15 del 2009 in materia di valutazione dei servizi pubblici a imprese e cittadini. L'art. 9 della L.15 assegna al CNEL un ulteriore ruolo rispetto a quello assegnatole precedentemente: redigere una relazione annuale al Parlamento e al Governo sui livelli e la qualità dei servizi erogati.

Leggi tutto

intervento al convegno "Il ruolo del CNEL nella valutazione dei servizi a imprese e cittadini"

Stefano Sepe fa un'esposizione tecnica e descrittiva del percorso realizzato dal Comitato per la valutazione della qualità dei servizi offerti dalle P.A. alle imprese e ai cittadini.

Leggi tutto

Intervento al convegno "Il ruolo del CNEL nella valutazione dei servizi a imprese e cittadini"

Vincenzo Gervasio parla del ruolo del CNEL nella valutazione del rapporto tra amministrazioni e cittadini.

La fase di valutazione non è fine a se stessa ma è propositiva poichè la qualità richiede che si persegua il miglioramento continuo. IL CNEL fa proprio questo, valuta determinate situazioni, individua eventuali criticità e fornisce proposte.

Intervento al convegno "Il ruolo del CNEL nella valutazione dei servizi a imprese e cittadini"

Renato Plaja parte dalla considerazione condivisa che una P.A. organizzata, efficiente e produttiva costituisce una delle condizioni principali per la crescita produttiva ed economica del Paese. Dunque si spera che la L.15 e il Decreto Legislativo 250 possano essere gli strumenti legislativi volti al ragiungimento degli attesi obbiettivi.

Plaja illusra poi il compito del comitato nato in seno al CNEL per la valutazione dei livelli e della qualità dei servizi erogati dalle amministrazion centrali e locali a imprese e cittadini.

Leggi tutto