Cerca: Saperi PA, Intervento, Città e territorio, Atti FORUM PA 2010

Risultati 61 - 70 di 88

Risultati

L’Unione come Federazione di Comuni. Giornata di formazione: sei grandi esperienze a confronto

Unione Reno Galliera: un unico corpo di Polizia Municipale per la sicurezza ed il controllo del territorio

Pianificazione strategica e governo delle città: la ricerca

È di seguito riportata l’esposizione della ricerca effettuata per conto di ReCS, la rete delle città strategiche, per riflettere su qual è stata l’esperienza della pianificazione strategica in una famiglia di città medie. L’esperienza di ricerca tenta di individuare le condizioni per il rilancio di una stagione di pianificazione strategica, che per molte ragioni deve essere diversa a quella di 15 anni fa. Gli obiettivi posti sono:

Leggi tutto

I territori come attrattori di talenti. Il punto di vista di un politico

Tra ansia da bilancio e autocritica, Nicola Zingaretti porta il punto di vista di un politico locale in tema di innovazione e attrattività nei territori italiani. “Questi temi – ammette – dovrebbero entrare nell’agenda politica tanto più in momenti di crisi come l’attuale.

Leggi tutto

La visione tecnica del Dipartimento Politiche Sviluppo

L’intervento è del dott. Magrassi del Dipartimento Politiche Sviluppo del Ministero dello Sviluppo Economico, che ha contribuito a redigere materialmente le delibere CIPE e ha istruito tutti gli aspetti operativi di cui si sono servite le grandi realtà, anche qui rappresentate, per la pianificazione di area vasta. 

Leggi tutto

L’area vasta della nuova Provincia di Barletta-Andria-Trani

Il piano strategico del territorio della Provincia di Barletta-Andria-Trani nasce nel 2005 come piano legato solo al territorio di Barletta, ma l’esigenza di fare delle politiche sovra comunali e la creazione della nuova provincia portano alla pianificazione di area vasta denominata poi “Vison 2020”. Condividono questo piano 10 città che si caratterizzano per diverse vocazioni e specificità territoriali, che però si integrano nel piano, cercando di promuovere un nuovo sviluppo del territorio atto a far diventare protagonista la provincia stessa.

Leggi tutto

L’importanza di piani sostenibili: la Provincia di Pordenone

Per poter parlare di pianificazione del territorio ci si deve porre degli obiettivi come l’ascolto delle esigenze dei cittadini e la progettazione di cose che siano realmente praticabili e attuabili sul territorio preso in esame. La Provincia di Pordenone è partita dagli stati generali appunto per ascoltare i cittadini. L’essenziale non è porre dei piani che siano super strategici ma che non vengano condivisi dal territorio, l’essenziale è attuare il federalismo per realizzare sul proprio territorio quelle opportunità che più servono.

Leggi tutto

L’area vasta Firenze - Prato - Pistoia

La prospettiva di visione strategica di area vasta della Toscana centrale si gioca in tre territori provinciali che sono quello fiorentino, pratese e pistoiese. Si vuole immaginare la città metropolitana di Firenze, Prato e Pistoia, che rispecchi un media città metropolitana europea e che si muova su precisi binari di natura strategico - politica. Binari che puntino ad una maggiore valorizzazione coordinata della produzione della qualità, la sperimentazione e la collocazione di nuovi poli tecnologici e dell’alta formazione.

Leggi tutto

Apertura sociale e sviluppo dell’innovazione: le direttrici di crescita dei sistemi territoriali.

Lo scopo del lavoro di Irene Tinagli è quello di individuare delle politiche che coniughino lo sviluppo economico con l’incremento del benessere sociale. Il lungo lavoro di ricerca sul campo, partito dalla condivisione del framework teorico delle 3T di Richard Florida (Talento, Tecnologia e Tolleranza), porta la Tinagli a soffermarsi su quali siano le caratteristiche che permettono ai territori di svilupparsi grazie alla capacità di attrarre talenti e skill di alto livello. 

Il Piano Strategico per lo Sviluppo del Nord Milano: fra presente e futuro

Viene di seguito presentato il Piano strategico del Nord Milano, che è un piano che riguarda un pezzo non molto esteso di territorio che amministrativamente non fa parte del Comune di Milano: è una zona di 36 kmq in cui sono presenti 4 comuni. La zona è quella in cui si erano insediate le grandi fabbriche che sono poi andate via alla metà degli anni 90 con i conseguenti problemi occupazionali e la perdita d’identità.

Leggi tutto

Giovani amministratori e talenti

La classe dei giovani amministratori  - secondo Giacomo D’Arrigo – gioca un ruolo fondamentale nell’accrescere la capacità delle comunità di attrarre talenti. “Oltre ad essere essi stessi portatori di  conoscenze e creatività  - spiega – rappresentano un importante punto di contatto con una serie di target  interessanti che la politica non riesce ad intercettare”.