Cerca: Saperi PA, Intervento, Città e territorio, Atti FORUM PA 2010

Risultati 11 - 20 di 88

Risultati

L’educativa territoriale: un esempio dalla città di Napoli

Intervento della coordinatrice dell’educativa territoriale di un quartiere dell’area nord del Comune di Napoli. Sottolinea due aspetti che caratterizzano l’educativa: il primo elemento è che la divisione  in 30 centri prevede delle particolarità e specificità di attività e organizzazione per ogni territorio, ma non toglie nulla all’unicità del progetto, essendoci a monte un forte coordinamento centrale, che prevede la collaborazione di tutti i centri.

Leggi tutto

Politiche per l’infanzia e l’adolescenza: centri di educazione diurna e accoglienza residenziale

Saluto di benvenuto agli addetti ai lavori da parte del dirigente delle politiche per l’infanzia e adolescenza del comune di Napoli. Viene descritto nell’intervento il tema specifico affrontato, un tema molto delicato che si pone l’obiettivo di confrontare ciò che gli enti locali realizzano nell’educativa e nell’accoglienza con particolare attenzione per l’infanzia e l’adolescenza. Si sono uniti due settori, quello della prevenzione e quello delle politiche di accoglienza residenziali perché c’è bisogno di collaborazione fra le parti.

Leggi tutto

Progetto M.U.S.A. a Palermo: verso un nuovo modello di sviluppo regionale

Mario Parlavecchio spiega  come la Regione Sicilia insieme al Comune di Palermo abbia ideato e messo in piedi il progetto MUSA. “La genesi del progetto -  spiega – risiede nell'urgenza che la questione ambientale ha per la Regione Siciliana e per il suo sviluppo”. “La Regione Siciliana – rivendica con orgoglio  - ha ad una serie di azioni in corso e altre in programma volte a disegnare un nuovo modello di sviluppo regionale in cui l’ambiente sia al centro”.

Il co-finanziamento e i servizi del Ministero dell'ambiente per gli enti locali

Giovanna Rossi  presenta l’approccio e l’impegno del Ministero dell’Ambiente nelle strategie di co-finanziamento ai progetti delle autonomie locali. “Il punto centrale – spiega – è la conoscenza della realtà, da cui partire per disegnare iniziative e stabilire linee di azione congrue” . “Per questo – continua - i sistemi informativi, come quello messo in piedi da MUSA, sono utilissimi sia per gli enti locali sia il Ministero.”

Le politiche sociali: l’esperienza Palermitana

Si parte dal dato oggettivo che le città meridionali ma non solo, sono sottoposte a gravi difficoltà economiche e il problema dei minori rischia di essere dimenticato per vari motivi. Il primo è perché i tessuti sociali complessi acuiscono le problematiche, altro motivo è che il mondo del privato sociale vive con difficoltà la gestione operativa di questo settore e rischia di creare un meccanismo, che alla lunga porta a problemi enormi.

Leggi tutto

"M.U.S.A. - Mobilità Urbana e Sostenibilità Ambientale": intervento di apertura

Nicola Di Tullio introduce il convegno , annunciando che, a termine dalla sperimentazione, il  progetto MUSA – Mobilità Urbana e Sostenibilità Ambientale è attualmente reso disponibile all’interso territorio nazionale.  Presentando il progetto, sottolinea come la de –materializzazione del bollino blu  non sia l’unica innovazione introdotta. “Il valore aggiunto di MUSA  - spiega – sta nel coniugare l’innovazione tecnologica con un forte impegno in materia di tutela ambientale.”

La Cooperativa Sociale Orizzonte e il “Progetto Girasole”

Viene di seguito data la testimonianza dell’esperienza della Cooperativa Orizzonte che opera a Napoli con 2 comunità, una per donne con figli e una per donne maltrattate. L’educativa e le comunità residenziali non sono due progetti in antitesi, anzi sono un sistema di offerta dei servizi sociali.

Leggi tutto

Metro Napoli WebTV una realtà da testimoniare

L’intervento vuole dare testimonianza della positiva sorpresa che ha prodotto l’iniziativa di Metro Napoli WebTV e dei documentari girati su di essa da Rai Educational e Movie Movie. È significativo che venga da una realtà come quella di Napoli che in questi anni è balzata alle cronache, non solo nazionali, per motivi evidentemente non positivi.

Leggi tutto

Introduzione al progetto “Dal Global Service all’Energy Management dei patrimoni urbani: l’esperienza della Provincia di Genova” – Practice 2

La Provincia di Genova è stata una delle prime province italiane ad esternalizzare il servizio manutentivo con un appalto della durata di nove anni, 1998-2007, di Global Service. L’aumento del numero degli immobili, una carenza del personale, una pluralità dei contratti manutentivi e la mancanza di rilievi, censimenti e di un sistema informativo adeguato, sono state le criticità che hanno spinto la provincia nel 1998 ad appaltare il servizio manutentivo, per una azione più efficace ed efficiente.

Leggi tutto

Il Fondo Aristotele per una valorizzazione sociale del patrimonio immobiliare pubblico: INPDAP - practice 7

Il Fondo Aristotele nasce in attuazione della normativa di indirizzo per gli enti di previdenza pubblica, legge 248/92 art.3 e D.Lgs 104/96 art.11, con la quale si stabiliscono gli obblighi per gli enti di previdenza pubblica di destinare parte dei fondi disponibili ad interventi di edilizia universitaria e a favore degli istituti di ricerca, tramite la sottoscrizione di fondi immobiliari e/o con partecipazioni minoritarie in società immobiliari.

Leggi tutto