Cerca: Saperi PA, Intervento, Atti FORUM PA 2010, Anci

Risultati 1 - 10 di 14

Risultati

"M.U.S.A. - Mobilità Urbana e Sostenibilità Ambientale": verso il modello nazionale?

Filippo Bernocchi conferma la piena condivisione politica del progetto MUSA Mobilità Urbana e Sostenibilità Ambientale da parte dell’Anci. “Le questioni ambientali – spiega -  sono molto sentite dai Comuni. Ma spesso per ristrettezze di bilancio hanno difficoltà ad investire in questo campo”.  Da qui nasce l’Accordo di collaborazione con la Regione Siciliana, per l’avvio della sperimentazione e i lavori successivi per portarlo nei territori italiani.

Leggi tutto

Intervento al convegno "M.U.S.A. - Mobilità Urbana e Sostenibilità Ambientale"

Intervento al convegno " L’importanza della dimensione territoriale nelle politiche di coesione comunitarie"

"L'Europa prima ancora di essere il luogo della moneta unica di un grande mercato è il luogo dove costruire politiche di riequilibrio territoriale". E' così che Vito Santarsiero apre il suo intervento, sottolineando l'importanza delle politiche di coesione destinate a compensare gli svantaggi territoriali. "Far venir meno le politiche di coesione nella comunità europea significherebbe far venir meno l'idea dell'Europa come il luogo di sviluppo territoriale dove si può costruire un futuro migliore".

Leggi tutto

La Governance Strategica fra PA centrale e regioni

Sono tre i punti chiave che ci portano a definire cosa deve essere la governance strategica: le politiche, gli strumenti di governance, e la progettazione di sistemi.

Le Politiche occorrono per avere una visione degli obiettivi da raggiungere e si possono declinare come politiche nazionali, regionali o locali. E’ necessario avere una visione politica nazionale e d’insieme, perché occorre definire degli obiettivi comuni del sistema paese e al suo interno una forte articolazione regionale che tenga conto delle specificità del territorio.

Leggi tutto

Conclusioni al convegno "Semplificazione amministrativa e gestione del territorio"

Ogni Comune deve avere l'opportunità di intraprendere nella propria autonomia gestionale e decisionalele le strade che ritiene più ottimali rispetto al proprio impianto quando si trova di fronte al sistema normativo inerente l'edilizia. Il Comune non può semplicemente adattarsi ad un modello che viene dall'alto ma deve poter usufruire di una rete di servizi che lo aiutino ad aumentare l'efficacia delle proprie risorse.

Leggi tutto

Tavola rotonda "Come collaborare per migliorare la gestione dell’edilizia con le moderne tecnologie"

Agostino Bultrini modera la tavola rotonda "Come collaborare per migliorare la gestione dell’edilizia con le moderne tecnologie" che costituisce una importante occasione di confronto tra quei soggetti che hanno una scrivania in "comune" e che si trovano quotidianamente a risolvere le problematiche relative all'applicazione delle normative sull'edilizia.

Il ruolo centrale dei Comuni italiani per l’innovazione.

Dopo aver sottolineato che sono proprio i momenti di crisi quelli in cui bisogna investire sull’innovazione, Mattero Renzi evidenzia come l’attuale dibattito sul federalismo non stia dando la giusta importanza alla centralità dei Comuni. L’innovazione tecnologica, dice ancora Renzi, non può essere lasciata solo agli addetti ai lavori, ma deve permeare tutti i settori ed essere al centro della proposta politica. Condizione necessaria, però, è che il Parlamento prenda il coraggio per semplificare in modo trasparente le procedure burocratiche immobiliste che stritolano le Municipalità.

Poche regole, ma durature, per la regolamentazione dei servizi pubblici

Il Sindaco Galvagno lancia la richiesta al legislatore nazionale di fornire un pacchetto di misure certe sulle quali orientarsi per l’amministrazione dei servizi pubblici locali. Altrimenti, dice Galvagno, i Sindaci rischiano di trovarsi schiacciati dalle pressioni dei diversi gruppi di interesse con la conseguenza di non riuscire a svolgere la loro funzione di indirizzo e controllo con la necessaria serenità.

Intervento al convegno "La sostenibilità ambientale in una pubblica amministrazione virtuosa"

Il Green Public Procurement (acquisti verdi della Pubblica amministrazione) conosciuto con la sigla GPP è  un importante strumento a disposizione della Pubblica Amministrazione per razionalizzare e ridurre la spesa pubblica e per ridurre gli impatti ambientali. Il GPP, inoltre, può diventare un volano straordinario per trasformare il sistema produttivo italiano, favorendo piccole, medie e grandi imprese disposte ad investire sulla sostenibilità ambientale.

Leggi tutto

L’ANCI e le buone pratiche verdi

I comuni italiani hanno diversi problemi sia per quanto riguarda gli investimenti sia per quanto concerne le spese correnti, questo inevitabilmente porta a difficoltà economiche e finanziarie. L’ANCI, per cercare di ovviare a queste problematiche, ha stipulato una serie di accordi con le Acri Nazionali, dove l’associazione si impegna a diffondere le buon pratiche in questa direzione e le Acri a finanziare i comuni per investire nei piani energetici.

Leggi tutto