Cerca: Saperi PA, Intervento, Qualità della vita, pari opportunità

Risultati 1 - 10 di 24

Risultati

Smart Working: uno strumento a supporto della conciliazione vita - lavoro

Cosa sappiamo delle pratiche e dei risultati del cd smart working? Quale è la situazione in Italia e come potrebbe evolvere? Con quali vantaggi? Esistono pratiche da approfondire e "copiare"? Cosa ci fa più paura di un modo del tutto nuovo di lavorare? Antonella Marsala, insieme a Francesca Maria Montemagno, anima questa sessione che parte da un'analisi dello stato dell'arte in termini di dati e analisi.

Un lavoro di sistema per le Pari Opportunità

Alessandra Servidori analizza come la situazione degli Organismi che presidiano le politiche di pari opportunità sia eccessivamente polverizzata ed afferma la necessità di serrare le fila, riorganizzare ed unificare. A questo proposito il lavoro da fare sulla riforma del pubblico impiego è quello – dice la Servidori – di inserire strumenti di riconoscimento del lavoro di cura come valore sociale.Leggi tutto

Pari opportunità, diritti garantiti e diritti esercitati: un gap da eliminare

Per la grande presenza di personale femminile la Pubblica Amministrazione rappresenta una metafora delle contraddizioni insolute rispetto alla questione del genere, per questo le pratiche di parità e pari opportunità applicate al suo interno diventano paradigmatiche. Isabella Rauti analizza gli strumenti e gli effetti della Direttiva sulle Pari Opportunità anche in relazione al Decreto Legislativo di riforma del lavoro pubblico in attuazione della legge 15/2009.Leggi tutto

Le Pari opportunità nella Pubblica amministrazione come strumento per il superamento dei divari di conoscenza

Presentazione di un progetto di formazione, realizzato attraverso moduli di e-learning, che ha coinvolto Regione Liguria, Università degli Studi di Genova, ARPAL (Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente Ligure) e DATASIEL come ente esecutore.Leggi tutto

Ridurre il digital divide: Eldy, una proposta concreta

Eldy è il software semplificato per consentire agli anziani di navigare in internet, chiacchierare, scrivere email etc. Eldy è gratuito su www.eldy.org ed è stato scelto da molte pubbliche amministrazioni per abbattere il digital divide (Regione Lombardia, Regione Friuli, etc). Demo del sistema; condivisione dell'esperienza e delle statistiche. (Eldy ha oltre 100.000 utenti in Italia)

Creare l’integrazione partendo dalla progettazione

Di fronte alla nuova concezione di handicap non come uno stigma caratterizzante particolari individui ma come uno stato in cui tutte le persone possono trovarsi cambia anche il problema di come costruire le tecnologie per l’integrazione. Sebastiano Bagnara spiega come l’unico modo per superare il fastidio sociale e l’irrilevanza economica dell’handicap sia quello di partire nella progettazione dal lato più difficile – costituito dalla creazione di oggetti realmente inclusivi – per poi coprire tutti i casi più semplici.

Quali elementi distinguono un'azienda che valorizza le differenze di genere? L'esperienza del Friuli Venezia Giulia

I criteri di scelta per valutare le aziende partecipanti al concorso "Parità di genere, conciliazione e sicurezza nelle imprese del FVG".

Parità di genere come volano della sicurezza sul lavoro

Il Friuli Venezia Giulia si può considerare un territorio-laboratorio in quanto l'alta occupazione femminile è dato ormai consolidato e tradizionale. L'attenzione verso questa peculiarità ha portato la Direzione Regionale INAIL del Friuli Venezia Giulia, nell'anno europeo della pari opportunità, ad ideare un iniziativa che fosse insieme un'indagine della condizione femminile nelle realtà aziendali regionali e uno strumento per far emergere le prassi d'eccellenza.

Leggi tutto

Lavoro Femminile e Salute delle Donne

I cambiamenti della composizione per sesso della forza lavoro implica la necessità di esplorare le possibili differenze tra uomini a donne sia nelle esposizioni, che nella valutazione dei rischi e dei danni da lavoro. Tali differenze possono essere di origine sia biologica che socio-ambientale o di “genere”. Con l’eccezione delle differenze dovute alla funzione riproduttiva, molte altre differenze, sono finora poco note e ancora meno approfondite dalle ricerche.

Leggi tutto

Il lavoro del Gruppo Donne, Salute, Lavoro

Marina Finardi presenta vision, mission e attività del Gruppo Donne, Salute, Lavoro in una riflessione che parte dalle novità introdotte dal Testo Unico su salute e sicurezza sul lavoro. L’obiettivo del lavoro del Gruppo è definire una valutazione dei rischi che consideri le differenze di genere. Il metodo di lavoro proposto è quello della collaborazione e del dialogo culturale nei sistemi di rappresentanza, a fronte di una certa rigidità riscontata non solo nei datori di lavoro ma anche negli stessi lavoratori.

Leggi tutto