Cerca: Saperi PA, sussidiarietà orizzontale

Risultati 1 - 10 di 31

Risultati

Buone vacanze: ecco da cosa ripartiremo a settembre

Tempo di vacanze per questo agosto autunnale. Nell’augurare a tutti voi (e a tutti noi) il riposo che ci serve e la necessaria distrazione che ci permetta di riempire nuovamente il serbatoio di energia e di nuove idee, vi racconto brevemente le cose da cui ripartiremo alla ripresa il primo di settembre.

Leggi tutto

(art.118 reloaded) La Riforma del terzo settore non può prescindere dalla #RivoluzionePA

E' stato approvato oggi il disegno di legge Delega sulla Riforma del terzo settore. Dalla “fiscalità compensativa” al Fondo rotativo fino al “profitto moderato”, il sottosegretario Luigi Bobba, intervenendo ieri alla presentazione Isnet sui dati dell’8° Osservatorio sull’impresa sociale in Italia, ne aveva sottolineato alcune tra le principali innovazioni. Dal confronto con i partecipanti in sala è emersa una constatazione: con questa PA il terzo settore, per quanto riformato, avrà serie difficoltà a diventare quel “primo settore” auspicato dallo stesso Matteo Renzi all’avvio dei lavori. Sarà forse arrivato il momento di dare attuazione piena all'art. 118, ultimo comma della Costituzione (leggi: sussidiarietà orizzontale)?

Leggi tutto

I beni comuni al centro dell'economia collaborativa

Christian Iaione, direttore Labsus - Laboratorio della Sussidiarietà propone una riflessione su cosa è richiesto allo stato nel nuovo scenario disegnato dalle dinamiche sociali, economiche e civiche in atto.  Al centro ci sono i cittadini attivi, con le loro competenze ed energie che chiedono nuovo spazio e nuove regole di collaborazione con la PA.  In questa prospettiva il Regolamento comunale sull'amministrazione condivisa per la cura dei beni comuni, recentemente adottato a Bologna, può essere un importante punto di partenza.

 

Hic sunt leones? Cittadini attivi e amministratori pubblici a FORUM PA 2013 (Atti on line)

Niente è perfetto e non lo è stata la Giornata della Cittadinanza Attiva a FORUM PA 2013, in cui abbiamo messo al centro dei lavori la (mai semplice) relazione della PA con i suoi cittadini, a partire dalle esperienze di questi ultimi e seguendo il loro punto di vista. Lo spirito, però, era decisamente quello giusto, il gruppo di lavoro eccellente e l’inizio – perché di un inizio si tratta - promettente. Ora lavoriamo sui prossimi passi, aprendo e riaprendo i ragionamenti e gli approcci e disegnando iniziative di sperimentazione. Intanto qui gli Atti e il video integrale della Giornata.

Leggi tutto

Cittadinanza attiva: verso un nuovo diritto amministrativo

Gregorio Arena tira le file della Giornata della Cittadinanza Attiva a FORUM PA 2013 e dei lavoratori preaparatori. La sussidiarietà libera nuove energie e soluzioni nella società ma, sostiene, c'è bisogno di ripensare il diritto amministrativo. L'obiettivo è far sì che la pubblica amministrazione possa realmente favorire la cittadinanza attiva, così come la stessa Costituzione richiede.

FORUM PA alla Biennale Spazio Pubblico sui temi della cittadinanza attiva

Si aprono domani, giovedì 16 maggio, le porte della Biennale dello Spazio Pubblico, che si svolgerà a Roma fino al 19 maggio negli spazi della Casa dell'Architettura e della Facoltà di Architettura Roma Tre (ex mattatoio). FORUM PA è tra i partner di questo importante evento che mette al centro un nuovo modello di città e di fruizione dello spazio pubblico, in cui sono i cittadini i veri protagonisti.

Leggi tutto

L'angolo del Computer, un progetto di informatica sociale alla periferia di Roma

Un progetto di IT sociale per la collettività di Roma sviluppato in un quartiere periferico e portato avanti con le logiche tipiche dell'ìnnovazione sociale e della sussidiarietà orizzontale: l'amministrazion metta a disposizioni lo spazio, i volontari e le aziende, mettono a diposizione i materiali (usati e non), il proprio tempo e la prorpia professionalità ed esperienza.

Leggi tutto

Innovazione Sociale made in Italy. Un laboratorio per nuove forme di governo

innovazione sociale made in italyCome l’innovazione sociale che emerge nell’Italia dei territori e delle città può collaborare alla trasformazione dei modelli di amministrazione? E ancora: quali sono gli elementi necessari all’innovazione sociale, ovvero cosa crea un humus favorevole all’innovazione sociale italiana? Se lo sono chiesto oltre 60 innovatori sociali italiani a FORUM PA 2012, nella sessione “Innovazione Sociale made in Italy. Lavori in corso”, organizzata in collaborazione con Artea Studio, Aequinet Hub, Fondazione Mondo Digitale, I- SIN - Rete Innovatori Sociali Italiani, Parco Scientifico Università di Roma – Tor Vergata. Qui sono sintetizzate le indicazioni emerse in sette ambiti tematici - Education, Finanza, Governance dei Beni Comuni, Imprenditorialità, Scienza e società, Tecnologia, Welfare - alla ricerca di indicazioni di massima utili per il policy maker (e non solo).

Leggi tutto

Intervento di apertura dei lavori "Innovazione sociale made in Italy. Come e perché"

Ad introdurre e condurre i lavori dell'appuntamento pomeridiano ""Innovazione sociale made in Italy. Come e perché", Gregorio Arena, tra i massimi esperti in Italia in materia di sussidiarietà orizzontale e amministrazione partecipata.

Tutti i plus della valutazione civica. Dalla partecipazione al miglioramento dei servizi

“La valutazione civica può considerarsi una leva perfettamente integrata nel ciclo del Customer Satisfaction Management il quale, focalizzandosi non solo sulla misurazione della soddisfazione, ma sulla sua gestione complessiva, definisce anche un ruolo diverso per il cittadino-utente, non più quale ricettore-passivo ma come co-valutatore, capace quindi di produrre indicazioni e di dare input utili al miglioramento dei servizi erogati”. L’esperienza della valutazione civica, nata dalla collaborazione tra il Dipartimento della Funzione Pubblica (DFP) e Cittadinanzattiva nell’ottobre 2006, ha preso forma attraverso un progetto pilota avviato nel 2008 da cui oggi possiamo estrarre interessanti spunti di apprendimento. Laura Massoli, del DFP ci propone qui un’interessante lettura dell’approccio e dei risultati della valutazione civica, nata  per “sviluppare iniziative innovative in tema di sussidiarietà orizzontale”.

Leggi tutto