Cerca: Saperi PA, PA digitale, Efficienza, riforma brunetta

Risultati 1 - 10 di 11

Risultati

Le risposte alle proposte per l'Agenda Digitale italiana

Renzo Turatto a conclusione dell’incontro dedicato al percorso dell’Agenda Digitale italiana, presenta lo scenario in cui si sta muovendo l’Europa. La Commissione Europea ha pensato l’Agenda Digitale come uno strumento per impostare la propria attività, proponendosi di affrontare il tema del digitale non più dal punto di vista dell’offerta (incentivo allo sviluppo dell’ICT), ma soprattutto da quello della domanda lavorando su tre macro aree: regolazione, sviluppo del mercato, pervasività.

Leggi tutto

Il nuovo codice dell’amministrazione digitale

Il Master, organizzato da DigitPA e ANCI,è dedicato a illustrare, ai piccoli Comuni e ai Centri servizi Territoriali, le  modifiche normative di maggiore interesse nel nuovo CAD.  Il d.lgs 235/10, entrato in vigore all’inizio del 2011, ha infatti apportato significative novità al Codice dell’Amministrazione Digitale, in termini di azioni concrete, obblighi e scadenze per le Amministrazioni. Un intervento di riforma effettuato con l’obiettivo di realizzare un reale miglioramento nei servizi erogati,  nell’organizzazione delle amministrazioni e nella loro capacità di interagire.

Leggi tutto

Un programma per modernizzare la pa: Cloud e Open data. Brunetta al convegno conclusivo di FORUM PA

La 22^ edizione di FORUM PA sarà un momento per riconoscere il merito e i risultati raggiunti delle molte amministrazioni pubbliche virtuose. Ma da qui occorre partire per rilanciare le sfide e i traguardi da porre per i prossimi anni. Il convegno conclusivo di FORUM PA "I risultati di oggi e le sfide di domani.

Leggi tutto

Motorizzazione Civile: nuovi servizi on line nel Protocollo d’intesa Brunetta - Matteoli

 Nuovi servizi on line per i 45 milioni di patentati italiani e per i proprietari dei 36 milioni di veicoli attualmente in circolazione.

Leggi tutto

Linee guida per Dummies (*)

Uno degli strumenti più utili per la diffusione di saperi e competenze tecniche o riconducibili a strumenti innovativi, è stata la linea editoriale For Dummies. Libri e manuali “per stupidi” che hanno permesso l’alfabetizzazione informatica di centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo. Leggendo la versione definitiva delle Linee guida per i siti web della PA pubblicate qualche settimana fa sul sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione mi è venuto immediatamente ed inevitabilmente l’accostamento con la nota collana. 

Leggi tutto

Dal CRM al Case Management Un modello partecipativo alla base della relazione con il Cittadino

Essere Cittadino comporta poter esercitare i propri diritti ed assolvere ai propri doveri; due facce della stessa medaglia, che definiscono l’essere parte di una realtà pubblica e democratica e poiché diritti e doveri comportano comunque un onere, a carico del Cittadino ma anche della Pubblica Amministrazione, è evidente che un obiettivo primario debba essere quello di ridurre quanto più possibile tale onere.

Leggi tutto

Dal CRM al Case Management Un modello partecipativo alla base della relazione con il Cittadino

Essere Cittadino comporta poter esercitare i propri diritti ed assolvere ai propri doveri; due facce della stessa medaglia, che definiscono l’essere parte di una realtà pubblica e democratica e poiché diritti e doveri comportano comunque un onere, a carico del Cittadino ma anche della Pubblica Amministrazione, è evidente che un obiettivo primario debba essere quello di ridurre quanto più possibile tale onere.

Leggi tutto

Brunetta annucia controlli sulla PEC obbligatoria

Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta e il Presidente del Comitato Unitario delle Professioni Marina Calderone comunicano di aver dato vita a un'operazione congiunta di monitoraggio dello stato di attuazione della legge n.2/2009 che, a partire dallo scorso novembre, obbliga tutti i professionisti iscritti ad albi ed elenchi di munirsi di PEC (Posta Elettronica Certificata). 

Leggi tutto

Troppe norme e poca organicità per la pa digitale

Da quattro anni il nostro paese ha un codice che amministra e stabilisce i doveri della pa digitale, individuando nuovi diritti per i cittadini della società dell’informazione. Eppure questi diritti raramente vengono rispettati e la pa digitale è ancora di là da venire. Come è possibile tutto ciò? Che fine hanno fatto le indicazioni contenute nel Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD)? Un recente articolo pubblicato sul sito dell’Associazione dei responsabili degli archivi digitali propone una riflessione interessante sul progressivo “svuotamento” del CAD e sulla necessità di un ripensamento complessivo.

Leggi tutto

e-Government 2012: il nuovo Piano presentato da Brunetta e Berlusconi

Future Or Bust!

Foto di Paul Hocksenar

Con un impegno finanziario di legislatura di 1380 milioni di euro, 80 progetti raccolti su 4 ambiti di intervento prioritari, per un totale di 27 obiettivi da realizzarsi al 2012, è stato presentato ieri il Piano quadriennale di e-Government.

Leggi tutto