Cerca: Saperi PA, PA digitale, Efficienza, Atti FORUM PA 2007

Risultati 51 - 60 di 83

Risultati

Il Mercato Elettronico della P.A.. L'esperienza della Guardia di Finanza

Giorgio Pagano legge le motivazioni che hanno portato all’assegnazione del premio MEPA categoria PA comparto Stato alla Guardia di Finanza della Liguria lasciando la parola prima a Massimo Manfredini e successivamente a Marco Nani. Secondo Manfredini il Mercato Elettronico si è dimostrato per la GdF uno strumento necessario per la riorganizzazione delle strutture periferiche, per un risparmio sul bilancio pubblico e per il recupero di Risorse Umane.

Il Mercato elettronico della PA alla luce delle novità previste dalla Finanziaria 2007

Luca Mastrogregori presenta lo stato dell’arte del Mercato Elettronico soffermandosi su ciò che è previsto dalla Finanziaria e sulle norme che lo regolano secondo le quali il M.E. diventa uno strumento obbligatorio per l’acquisto di beni e servizi. Oggi si avverte una forte incentivazione all’utilizzo delle nuove tecnologie per le Amministrazioni sia centrali che periferiche con un volume d’affari in continua crescita.

Il Mercato Elettronico e l'esperienza della Compagnia Italiana Computer

Giorgio Pagano presenta Beatrice De Leonibus in rappresentanza della società Compagnia Italiana Computer vincitrice nel comparto fornitori dei beni nell’ambito del premio MEPA. L’intervento della De Leonibus verte sulle possibilità offerte dal Mercato Elettronico in termini di visibilità, di confronto sui costi con gli altri fornitori, di velocità di incontro tra la domanda e l’offerta.

I vantaggi del Mercato Elettronico

Danilo Broggi conclude il convegno “Il Mercato Elettronico della P.A.: l’esperienza di Amministrazioni e Imprese”. Il suo intervento verte principalmente sui vantaggi offerti dal Mercato Elettronico, unico nel suo genere in Europa, sia nei confronti della PA che del mercato. Una parentesi viene aperta sugli obiettivi che è necessario raggiungere: una diffusione e un uso più capillari del ME ed una maggiore consapevolezza sul suo funzionamento.

Il Mercato Elettronico della P.A.. L'esperienza della Guardia di Finanza

Giorgio Pagano legge le motivazioni che hanno portato all’assegnazione del premio MEPA categoria PA comparto Stato alla Guardia di Finanza della Liguria lasciando la parola prima a Massimo Manfredini e successivamente a Marco Nani il quale spiega i miglioramenti e i vantaggi registrati grazie al Mercato Elettronico nell’ambito dell’e-procurement.

Servizi di e-gov personalizzati della Regione Friuli Venezia Giulia

La Regione Friuli Venezia Giulia ha dimostrato di avere una particolare attenzione nei confronti dei propri cittadini, offrendo concreti servizi di e-governement personalizzati. È stata distribuita ai cittadini una card sanitaria dotata di un microchip che, una volta attivata tramite PIN, permette di accedere al portale dedicato al cittadino e usufruire dei suoi servizi on line. La Regione diventa quindi soggetto “Trust”, che certifica l’identità della persona che accede alla struttura.

Leggi tutto

Riuso ed Alleanze Locali per l’Innovazione come strumento a sostegno della cooperazione interistituzionale

Nell’introduzione del convegno sul tema del Riuso e delle Alleanze Locali per l’Innovazione, Antonella Galdi sottolinea come l’incontro non sia l’occasione classica per presentare strategie e casi di eccellenza, ma rappresenti un momento di lavoro per poter raccogliere stimoli e domande, dal pubblico di esperti ed amministratori presenti in sala.

Leggi tutto

Il processo di riuso in Toscana

Il processo di riuso in Toscana risponde all’esigenza precisa di passare dalle best practice all’eccellenza di sistema, utilizzando in maniera efficace le soluzioni già realizzate. La convinzione è che l’innovazione sia non solo tecnologica ma anche organizzativa; in un processo qual è quello del riuso, infatti, gli Enti devono far emergere la capacità di fare sistema e di collaborare a tutti i livelli.

Leggi tutto

Riuso delle soluzioni e Alleanze Locali per l’Innovazione: una nuova strategia per la diffusione dei servizi di e-government

Antonio Capocelli passa in rassegna i progetti realizzati dall’ULSS 9 di Treviso dal 1999 ad oggi. Tra questi, il progetto Escape aveva l’importante obiettivo di applicare la firma digitale per consentire una maggiore tempestività dei risultati dei referti, e per gestire in maniera più efficiente la documentazione ed il flusso cartaceo. Il servizio, oltre che migliorare i processi interni, ha reso disponibili i risultati per i cittadini su diversi canali: sedi comunali, farmacie, sedi ULSS, posta prioritaria e medici generici.

Un progetto ALI per la Provincia di Forlì cesena

Per Sandro Mazzotti, l’avviso CST/ALI è un’opportunità che può portare a risultati positivi solo se il progetto unisce alla componente informatica, una vision proveniente dalla parte politica e dalla parte organizzativa dell’Amministrazione. La Provincia di Forlì-Cesena ha saputo fare sistema grazie alle tecnologie, e da molti anni ormai vi è una collaborazione stretta tra Enti in questo ambito.

Leggi tutto