Cerca: Saperi PA, Riforma PA, Sviluppo e Competitività, creatività

3 risultati

Risultati

Il Libro bianco sulla creatività

Nel nostro Paese si contano 12 settori che possono rientrare nella stima della ""creatività"", con un apporto del 9,5% in termini di Pil e del 11,8% in termini di occupazione. Così la creatività in maniera sempre crescente lega a sé le sorti e le trasformazioni di molti territori. Il libro, presentato da Stefano Rolando, cerca di fare un inventario e un’analisi di quanto c’è e fa 50 raccomandazioni “per governare al meglio una parola difficile”.

La fantasia al potere, ma per far che?

Quando abbiamo deciso di dedicare alla forza e alla debolezza del mito dell’ingegno e della creatività italiana il convegno di apertura di FORUM PA ’08 avevamo già il sospetto che ci fosse qualche problema nel portare a frutto un elemento che caratterizza l’italianità così come la pizza e il sole. Tra ieri e oggi, sui due quotidiani principali, escono due ricerche che confermano l’aspetto problematico di uno stereotipo che rischia di farci più male che bene. La prima ricerca (Corriere della Sera di lunedì 28 aprile), realizzata da IPSOS per conto di FORUM PA, si interroga sul rapporto dei giovani rispetto alla creatività. L’indagine è approfondita ed interessante e offre moltissimi spunti di riflessione. La presenterà Nando Pagnoncelli nella mattina inaugurale di FORUM PA e costituirà la base di partenza per le relazioni dei nostri quattro pensatori: il Premio Nobel per l'economia Edward Prescott, il fondatore del Pensiero Laterale Edward De Bono, sostenitore di un "nuovo modo di pensare", il guru del management Isaac Getz, considerato uno tra i primi esperti di executive education del mondo ed il Segretario Generale del CENSIS Giuseppe De Rita.

Leggi tutto

Sedotta e abbandonata

In questa confusione politica con il Governo dimissionario, le elezioni alle porte, molte giunte in prematuro scioglimento, vedo spesso, non sempre e non dovunque, ma spesso, una pubblica amministrazione in stato confusionale, che mi lascia alquanto perplesso.

Leggi tutto