Cerca: Saperi PA, Scuola, istruzione e ricerca, Atti FORUM PA 2007

4 risultati

Risultati

ICT nella scuola: il progetto "Scuola e servizi”

Paolo De Sanctis presenta il progetto “Scuola e servizi” realizzato dal Ministero della Pubblica Istruzione in collaborazione con il CINECA. Gli obiettivi della prima fase dell’iniziativa (2005-2007) erano due. Innanzitutto, fornire agli istituti scolastici risorse e soluzioni tecnologiche per l’erogazione alle famiglie di servizi online efficienti e di qualità, attraverso la realizzazione, in base a criteri e policy predeterminate, del sito internet di istituto.

Leggi tutto

Le caratteristiche e le fasi di implementazione del Portale Nazionale delle Scuole

Per Rosita Bacchelli il portale federale nell’ambito del progetto “Scuola e servizi” nasceva con un carattere sperimentale e doveva essere necessariamente scalabile perché non era possibile prevedere il grado di risposta delle scuole all’iniziativa. Il progetto, gestito da un gruppo costituito dal responsabile dell’Amministrazione, dal responsabile del fornitore CINECA e dalla Redazione Centrale, prevede una elaborazione progressiva eseguita con la tecnica della pianificazione a finestra mobile.

Leggi tutto

Think.com: un portale per la comunicazione online tra gli studenti

Roberta Battagli accenna alla realizzazione di un portale, “think.com”, dedicato alla comunicazione online per i ragazzi nelle scuole realizzato per il Ministero dell’Istruzione. Descrive il progetto partito due anni fa e spiega che si tratta di un portale tradotto in 46 lingue usato dalle scuole primarie e secondarie. Aggiunge che la Oracle sta realizzando dei corsi gratuiti per docenti per favorire la realizzazione di progetti di comunicazione.

La scuola oggi non è un terreno agevole ma preparare gli studenti al mondo del lavoro è un modo per coinvolgerli

Alberto Gobbi, professore di Estimo in un istituto Geometra di Roma, risponde alla domanda di Cristofani sulle modalità di coinvolgimento dei ragazzi nello studio di materie ritenute un po’ aride. Sostiene la validità a tal fine dei laboratori informatici sui modelli Docfa e Pregeo attraverso cui è possibile preparare meglio gli studenti al mondo del lavoro e ottenere da parte loro un maggiore interesse e coinvolgimento.