Cerca: Saperi PA, Energia e ambiente, Qualità della vita

Risultati 61 - 70 di 196

Risultati

Mobilità sostenibile: l'auto elettrica arriva nelle città italiane

Riduzione dell’inquinamento e maggiore risparmio energetico: questi i vantaggi che deriverebbero dall’utilizzo diffuso dell’auto elettrica soprattutto nelle grandi città. L’alto costo rispetto alle auto tradizionali, la limitata autonomia, la mancanza di una rete diffusa per la ricarica dei veicoli sono, invece, i maggiori ostacoli alla diffusione di questa tecnologia. In Italia nel settembre scorso è stato firmato l’accordo per la costituzione della Piattaforma Tecnologica Italiana per la mobilità elettrica, un’alleanza tra il mondo della ricerca e quello dei produttori per realizzare l’obiettivo di una mobilità elettrica veramente competitiva a livello nazionale entro il 2015. E, dal punto di vista delle sperimentazioni sul territorio, ci sono alcuni progetti pilota in corso.

Leggi tutto

Si torna a scuola e a Udine riparte il progetto Millepedibus

Il Comune di Udine, assieme al III Circolo Didattico e all’associazione La Città Possibile - Friuli, promuove per il terzo anno consecutivo il progetto Millepedibus, il servizio di scuolabus a piedi (attivo anche in molte altre città italiane) per diffondere la cultura della mobilità sostenibile e contrastare sedentarietà e l’obesità infantile.

Leggi tutto

E-Mobility, un progetto comune per le auto elettriche tra Alto Adige e Tirolo

Collaborazione transfrontaliera tra Alto Adige e Tirolo del Nord per promuovere progetti di mobilità ad impatto zero: siglato un accordo che punta a creare una rete di ricambio delle batterie per auto elettriche tra Vienna, Bregenz, Monaco e Venezia.

Leggi tutto

Green Life: il Premio innovazione amica dell'ambiente

“Green Life, dai territori la costruzione dell’economia del futuro” è il titolo dell’edizione 2010 del Premio innovazione amica dell’ambiente, ideato da Legambiente. Il Premio è un riconoscimento nazionale rivolto all’innovazione di impresa in campo ambientale.

Leggi tutto

Milano capitale della mobilità elettrica

L'assessore all'ambiente del Comune di Milano Massari al seminario Sviluppo sostenibile, politiche energetiche e ambientali, innovazione: prospettive italiane e norvegesi: “Ci candidiamo a capitale della mobilità elettrica”.

Leggi tutto

I rifiuti elettronici li raccoglie il negoziante

Raccolta e smaltimento dei rifiuti elettronici più semplice ed efficiente con l’accordo tra il Centro di Coordinamento RAEE, l’ANCI e le Organizzazioni del Commercio.

Leggi tutto

"Milano Mobility": un protocollo per la mobilità sostenibile

Un protocollo per lo sviluppo della mobilità sostenibile e mezzi di trasporto a basso inquinamento è stato siglato da Volkswagen Group Design, Politecnico di Milano e Scuola Politecnica di Design.

Leggi tutto

Le city car elettriche di Pordenone piacciono a 7 italiani su 10

Sono a due posti, non inquinano, sono gratuite, e potranno transitare all’interno delle Ztl (zona a traffico limitato) di Pordenone e dei centri storici più congestionati dei comuni. Sono le 22 city car elettriche, che la provincia di Pordenone, prima in Italia, ha acquistato e distribuito in comodato gratuito ai Comuni per farle utilizzare ai cittadini senza spese aggiuntive. Si tratta di un’iniziativa all’avanguardia nell’ambito della cosiddetta “green economy” e molto apprezzata, come risulta da un sondaggio condotto dall’amministrazione provinciale su 800 residenti nei principali capoluoghi d'Italia e presentato a FORUM PA 2010.

Leggi tutto

COMUNITA' SOSTENIBILI:come riqualificare edifici ed impianti

Gaetano Fasano presenta l'ENEA, l'Agenzia nazionale per l'efficienza energetica, ente  finalizzato alla ricerca e all'innovazione tecnologica nonché alla prestazione di servizi avanzati nei settori dell’energia, con particolare riguardo al settore nucleare ed allo sviluppo economico sostenibile.

Leggi tutto

Intervento al convegno "La torsione verde: opportunità imprenditoriali e occupazionali della green economy"

Antonio Strambaci Scarcia parla degli strumenti strategici necessari per una pervasività territoriale di utilizzo sincronico e sistemico delle risorse che purtroppo sono scarse. Non vanno attuati interventi micro ma interventi integrati di grandi dimensioni dove è possibile anche sperimentare le innovazioni tecnologiche. In tali progetti però lo sforzo deve essere rivolto al territorio, cercando di trasferirvi le conoscenze tecnologiche per creare effetti di filiera.

Leggi tutto