Cerca: Saperi PA, formez

Risultati 1 - 10 di 12

Risultati

FORMEZ PA a FORUM PA 2015

FORMEZ PA è presente a FORUM PA 2015  

Performance nelle Province: il supporto di Formez alle Regioni Obiettivo Convergenza.

Valeria Spagnuolo illustra il progetto R.INNO.VA, portato avanti dal Formez all'interno dei Programmi Operativi Nazionali (PON), riservati alle 4 Regioni dell'Obiettivo Convergenza. L'iniziativa, con inizio a giugno 2011 e conclusione tra luglio e settembre, 2012 è destinata a 25 dirigenti e funzionari delle 25 Province di quell'area, e si colloca all'interno della serie di attività per l'accompagnamento all'attuazione del ciclo di gestione della performance, in questo caso in coordinamento con il programma Elistat.

Leggi tutto

L'efficienza energetica per le Comunità Sostenibili: criteri e metodi del POI Energia

“Il percorso avviato da Formez PA in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente in attuazione delle Linee 1.5 e 2.3 del POI Energia 2007-2013 ci vede impegnati con grande entusiasmo nell’individuazione di comunità cosiddette sostenibili”. È quanto ha affermato Arturo Siniscalchi, responsabile Direzione Pianificazione Risorse Umane e Progetti di Formez PA, nella sua relazione al convegno dal titolo “L’efficienza energetica per le Comunità sostenibili: criteri e metodi del POI Energia”, organizzato l'11 maggio nell’ambito del Forum PA 2011.

Leggi tutto

Indicatori di qualità: l'esempio del Formez per il progetto Etica

All’interno del progetto di assistenza tecnica ETICA pubblica nel sud, Formez PA ha elaborato, due strumenti per misurare il livello di trasparenza: il Barometro della trasparenza e semplificazione, che ha lo scopo di monitorare il livello generale di trasparenza e di semplificazione all’interno della Pubblica Amministrazione, e il Radar WebPA che ha lo scopo di valutare la qualità e la trasparenza della comunicazione on line secondo le indicazioni delle Linee Guida per la qualità dei siti web della PA.

Leggi tutto

Vinca il migliore: concorsi puliti e regole certe per l''accesso al pubblico impiego.

Secondo Amalfitano illustra il nuovo progetto Concorsi PA - "Vinca il Migliore", la formula con cui è stato gestito il concorso che a Napoli, a fine 2010, con procedura interamente informatizzata, ha portato all'assunzione di 534 vincitori, a soli 10 mesi da un bando che aveva prodotto 112mila domande per un totale di 103 mila.

Leggi tutto

Dal macro URP al micro URL

Francesco Beltrame illustra il contributo dato da DigitPA alla realizzazione del servizio Linea Amica, contributo che si è sostanziato nella predisposizione del motore di ricerca interno e dell’integrazione tra servizio telefonico e assistenza via web. Il tutto attraverso la creazione di Query in grado di fornire, a una domanda generica, la specifica risposta necessaria.

Oltre il contact center: Linea Amica come rete di reti

Il Ministro Brunetta approfondisce nel suo intervento la filosofia che è alla base del progetto Linea Amica, ovvero quella di essere il luogo che fornisce una risposta di ultima istanza a chi non è riuscito ad ottenere soluzione al problema posto attraverso i diversi contact center della PA. Finché non ha risolto il suo problema, Linea Amica non molla il cittadino, intefacciandosi essa stessa – attraverso i suoi operatori – con le diverse amministrazioni coinvolte.

Al di là dei compartimenti stagni: la prospettiva di Linea Amica

Dopo aver letto il messaggio di augurio del Presidente Napolitano, Flamment conduce la tavola rotonda tra i vertici delle principali amministrazioni che Formez PA - insieme a DigitPA, DDI e DFP – ha messo in rete con il portale Linea Amica. Proprio contro la gelosia delle competenze e a favore di un superamento delle barriere informative si è orientata l’azione di costruzione di un servizio che mette a disposizione dei cittadini e delle stesse amministrazioni molti esperti conoscitori dell’amministrazione pubblica.

Leggi tutto

Presentazione del funzionamento e dei primi dati di Linea Amica

 Sergio Talamo presenta il “nuovo portale degli italiani” fornendo tutti i dati del suo primo anno di utilizzo. Più di cento amministrazioni sono state messe in rete per fornire al cittadino le risposte che necessita attraverso una serie di canali totalmente gratuiti, dal call center alla chat. L’obbiettivo è quello di mettere a disposizione una PA che rende conto di quello che fa cercando di controvertire il rapporto di sfiducia che si instaura a volte tra cittadini e Stato puntando sull’abbinamento: trasparenza, valutazione della performance e customer satisfaction.