Cerca: Saperi PA, Sanità, Atti FORUM PA 2009, assistenza sanitaria

Risultati 1 - 10 di 21

Risultati

Le professioni: risorsa per il nuovo welfare

Amedeo Bianco loda l’approccio multidisciplinare al tema della vita buona in una società attiva che è contenuto nel libro bianco e che conferma come un moderno welfare debba essere il punto di sintesi di tante politiche che devono coordinarsi e cooperare: quelle del lavoro, quelle della sanità e quelle dell’assistenza. In questo senso Bianco sottolinea l’importanza dell’apporto delle professioni sanitarie nella governance del sistema e difende il servizio pubblico e il modello Beveridge al quale il sistema di welfare italiano fa riferimento.

Il modello lombardo: l'integrazione socio-sanitaria e assistenziale possibile

Il sistema sanitario regionale lombardo ha sempre posto al centro del sistema il cittadino con i suoi bisogni e l'integrazione tra il socio-sanitario e il socioassistenziale è stata sempre un obiettivo da raggiungere da parte delle aziende sanitarie. Scarcella porta all'attenzione le sfide per il futuro della sanità italiana in relazione alle risorse economiche a disposizione e all'aumento delle cronicità che colpiscono sempre più persone.

Il punto sulla sanità in Sicilia

La sanità siciliana avvertiva già da tempo la necessità di un cambiamento radicale sia da un punto di vista prettamente normativo che da un punto di vista culturale. Si era perso l'obiettivo di fondo: garantire un servizio sanitario al cittadino.Leggi tutto

Gli step necessari per il compimento dell’aziendalizzazione

Monchiero afferma che alla sostenibilità nel tempo del nostro sistema sanitario ha concorso il processo di aziendalizzazione ma anche che esso è in gran parte incompiuto. Per realizzarlo pienamente secondo il Presidente FIASO occorre una riflessione sui modelli di governance interni alle Aziende (soprattutto per quanto riguarda i rapporti tra Direttore Generale e Collegio di Direzione) e una maggiore omogeneità nella spesa procapite all’interno delle Aziende della stessa Regione.

Professioni sanitarie e cittadini

Le medicina moderna è caratterizzata dall'autoreferenzialità e questo comporta un distacco tra i professionisti e il cittadino. Secondo Bortone serve più dialogo e interazione tra le parti coinvolte per ricreare quel legame e quella fiducia tra il cittadino e il medico o professionista.

Le Linee guida per l'assistenza psicologica: scopi e risultati

L'incontro ha l'obiettivo di dare vita ad un confronto tra le varie professioni sui temi della qualità, dell'assistenza, delle cure, dei rapporti tra professionisti e della gestione dei servizi clinici. Tutti questi argomenti ruotano intorno al tema principale del governo clinico. Già 5 anni fa Sipsot e Federsanità Anci, promotori dell'iniziativa, crearono le prime linee di indirizzo, oggi revisionate e presentate nell'ambito del convegno "Linee di Indirizzo per l'Assistenza Psicologica.Leggi tutto

Psicologia e promozione della salute

Mario Bertini, facendo riferimento alle linee guida per l'assistenza psicologica, affronta il tema della promozione della salute proponendo un nuovo modello di salute. Secondo Bertini, oggi, si fa ben poco per promuovere la salute in quanto vi è ancora poca chiarezza sul reale significato della parola "promozione".

Aspetti clinici e integrazione socio-sanitaria

Per capire la complessità dei bisogni della persona, lo psicologo deve conoscere non solo l'aspetto prettamente clinico del paziente ma avere un quadro generale sulle condizioni di vita della persona e sul contesto familiare e sociale in cui si trova. Da questo punto di vista il territorio può fornire importanti risposte.Leggi tutto

Management e aspetti organizzativo-gestionali

Enrico Salvi sottolinea quanto l'integrazione tra professioni e la creazione di nuovi modelli assistenziali, a fronte dei nuovi bisogni della persona, siano fattori necessari per una maggiore qualità dell'azienda e dei servizi per i cittadini. Salvi si sofferma inoltre sul ruolo delle strutture complesse di psicologia all'interno delle aziende sanitarie ed ospedaliere e sulle relative competenze.

L'integrazione tra figure professionali

Le linee guida contenute del documento redatto da Federsanità Anci e Sipsot rappresentano un punto di incontro aperto ai cambiamenti, all'integrazione tra professioni e ai bisogni reali della persona. La Centillo si sofferma inoltre sulla figura professionale dello psicologo non sempre riconosciuta come strategica per la cura del cittadino rispetto ad altre figure mediche e alla sua importanza all'interno della sfera sociale.