Cerca: Saperi PA, Sanità, SSN

Risultati 51 - 58 di 58

Risultati

Sanità e federalismo: il punto con Teresa Petrangolini

Il Rapporto PiT Salute 2007  "Ai confini della Sanità: i cittadini alle prese con il federalismo" fotografa la sanità italiana attraverso le segnalazioni dei cittadini. Al centro gli effetti di un federalismo mal gestito che ci consegna un servizio sanitario nazionale sempre più disomogeneo e che troppo spesso fa della burocrazia uno strumento per ridurre l'accesso dei cittadini.
 

Leggi tutto

Cure primarie: dal territorio una medicina vicina al cittadino

new view

by Heather Katsoulis

La migliore aspettativa di vita, unita all'invecchiamento della popolazione, porta con sé una domanda nuova dal punto di vista sanitario. Una risposta efficace a queste nuove esigenze può arrivare dal sistema delle cure primarie, che ha bisogno di una riorganizzazione che tenga conto degli scenari attuali, ma anche di quelli futuri, guardando al breve e, per quanto possibile, anche al lungo periodo. Di questo tema si è parlato il 25 e 26 febbraio 2008 a Bologna, nel corso della prima Conferenza nazionale sulle cure primarie, promossa dal Ministero della Salute e organizzata in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna.

Leggi tutto

A dieci anni dall'introduzione dei DRG un Mattone per aggiornarli e renderli omogenei sul territorio

 All'interno del Glossario del portale del Ministero della Salute i Diagnosis Related Group (DRG) vengono definiti nel modo che segue:
"Categoria di pazienti ospedalieri definita in modo che essi presentino caratteristiche cliniche analoghe e richiedano per il loro trattamento volumi omogenei di risorse ospedaliere. Per assegnare ciascun paziente ad uno specifico DRG sono necessarie le seguenti informazioni: la diagnosi principale di dimissione, tutte le diagnosi secondarie, tutti gli interventi chirurgici e le principali procedure diagnostiche e terapeutiche, l'età, il sesso e la modalità di dimissione. La versione attualmente utilizzata è la decima."

Leggi tutto

Risk Management in Italia: lo stato dell'arte

 L'input del Ministero della salute : marzo 2003
Ministero della Salute - Commissione Tecnica sul Rischio Clinico (D.M. 5 marzo 2003)
Risk management in sanità. Il problema degli errori" (marzo 2004) o Rischio Clinico è la probabilità che un paziente sia vittima di un evento avverso, cioè subisca un qualsiasi " danno o disagio imputabile, anche se in modo involontario, alle cure mediche prestate durante il periodo di degenza, che causa un prolungamento del periodo di degenza, un peggioramento delle condizioni di salute o la morte"(Kohn, 1999).

Leggi tutto

Il Patient file e i Mattoni per la sanità elettronica

Con l'approvazione della Cabina di Regia si sono concluse le attività sul mattone 9 "Realizzazione del Patient File". Ricordiamo che questo mattone prevedeva lo svolgimento di attività utili per la diffusione del fascicolo sanitario quali, ad esempio, l'individuazione di modalità comuni di gestione delle anagrafi e la definizione di una cornice di sviluppo del fascicolo sanitario personale.

Leggi tutto

Federsanità e l'Osservatorio: le buone pratiche che diventano prassi nella sanità

Enzo Chilelli commenta l’iniziativa dell’Osservatorio e fa un quadro generale sul ruolo di Federsanità. Tra gli obiettivi principali, per i quali l’Osservatorio può giocare un ruolo importante, vi è quello di mettere a sistema e rendere prassi tutte le buone pratiche che esistono in sanità; questo potrà essere utile anche nell’ottica di un ammodernamento reale del sistema sanitario.

La malattia di Alzheimer. Disagi e ritardi del SSN

Patrizia Spadin racconta la malattia di Alzheimer e i disagi a cui sono sottoposti malati e familiari a causa delle notevoli mancanze e ritardi da parte del Sistema sanitario nazionale, incapace di offrire strutture e mezzi idonei per il sostentamento delle persone affette dal morbo e, conseguentemente, anche delle loro famiglie, costrette a prendersi cura dei loro malati.

Le malattie rare: il ruolo delle associazioni

Renza Barbon Galluppi parla delle malattie rare e delle difficoltà che i pazienti e le loro famiglie sono costrette ad affrontare per ridurre al minimo i disagi da esse provocati. L’intervento offre una visione completa sia del ruolo importate svolto dalle associazioni, dei processi che hanno portato al riconoscimento delle malattie rare da un punto di vista legislativo e degli interventi necessari (ricerca, innovazione, prevenzione, farmaci ecc) a favore dei malati affetti da malattie rare.