Cerca: Saperi PA, Sanità, Qualità della vita, Atti FORUM PA 2011, SSN

4 risultati

Risultati

Il casemix delle cure primarie: scarsa variabilità è sinonimo di appropriatezza? Esperienze di ricerca a confronto, tra Veneto e FVG

Intervenendo al convegno “Percorsi di salute: nelle cure primarie, tra territorio e ospedale. Integrazione, sostenibilità e pdta territoriali”, Paolo Piergentili presenta i risultati intermedi della Ricerca dal titolo “Valutazione  della qualita' assistenziale  e dei costi del medico di famiglia basata su metodologie di risk adjustment”, partita nel 2007 e finanziata dal Ministero della salute. “Il punto da cui siamo partiti  - spiega Piergentili – è che per togliere centralità all’ospedale bisogna dare nuova centralità al medico di medicina generale”.

Leggi tutto

Le cura primarie in un sistema in cambiamento

Angelo Lino del Favero introduce i lavori del workshop dedicato ai percorsi di salute nelle cure primarie. Il suo intervento intende contestualizzare la riflessione su due piani. “Innanzitutto – sottolinea – occorre rimarcare che siamo passati da un confronto tra " buone pratiche" a un confronto tra "modelli" di sanità”.

Leggi tutto

Integrazione tra servizi e integrazione tra istituzioni sul territorio

Intervenendo al convegno “Percorsi di salute: nelle cure primarie, tra territorio e ospedale. Integrazione, sostenibilità e pdta territoriali”, Leopoldo Di Girolamo sottolinea due temi su cui lavorare per realizzare un decisivo efficientamento del Ssn, migliorando al tempo stesso la qualità e l’appropriatezza dei servizi socio-sanitari erogati al paziente. Il primo grande tema è il progressivo spostamento di risorse e competenze dall’ospedale al territorio, il secondo è l’endemica ristrettezza i bilancio per i Comuni che si traduce in un taglio consistente alle spese per il sociale.

Leggi tutto

La legge 180 e la rivoluzione della psichiatria di comunità.

La 180 è stata una legge rivoluzionaria, la più radicale dell'Occidente, che ha cambiato un mondo, interrompendo da un giorno all'altro le degenze negli ospedali psichiatrici a favore dei servizi integrativi, spostando l'asse sul concetto di comunità e inserendo l'ambito della salute mentale nel Servizio Sanitario Nazionale. Così la pensa Angelo Fioritti rispetto al dibattito sulla 180 come riforma riuscita o mancata, di certo lui non cambierebbe la psichiatra di oggi con quella di 30 anni fa

Leggi tutto