Cerca: Saperi PA, Sanità, Efficienza, SSN

Risultati 21 - 30 di 31

Risultati

"Competenze e fabbisogni per la formazione manageriale in sanità". I perché della ricerca

Giovanni Monchiero presenta le intenzioni che hanno spinto Fiaso in partnership con  Agenas e numerose università e Centri di Ricerca a lavorare sulla ricerca “Competenze e fabbisogni per la formazione manageriale in sanità”.  “Abbiamo ritenuto di concentrare la Ricerca - spiega – da un lato sui percorsi formativi del top management, dall’altro  su quelli del middle management, perché sono proprio i cd middle manager che sono destinati a perdurare più a lungo ai vertici dell’azienda”.

Condivisione strategica di obiettivi e politiche per la formazione di una nuova classe dirigente in sanità. Tavola rotonda

Carlo Lusenti interviene nella Tavola Rotonda in cui si discutono due punti, emersi dalla Ricerca Agenas – FIASO “Competenze e fabbisogni per la formazione manageriale in sanità” Il primo è un dato: in Italia si è formata una classe dirigente che, tra top e middle managemente, contra tra le 7000 e le 8000 unità. Il secondo è una domanda: è possibile che ad unificare la sanità italiana dei modelli regionali sia la centralizzazione della formazione manageriale, in quanto elemento strategico per il SSN?

Leggi tutto

L'alta formazione manageriale in sanità. Un modello per la PA?

Introducendo il convegno, Renato Balduzzi sottolinea come il settore sanitario, nella pubblica amministrazione italiana, sia stato un apripista rispetto a molti processi, dalla regionalizzazione all’aziendalizzazione, alla formazione continua, al concetto di livelli essenziali delle prestazioni. “Anche la valorizzazione della formazione del top e middle management attraverso una rete nazionale di formazione può considerarsi  un importante terreno di sperimentazione.”

condivisione strategica di obiettivi e politiche per la formazione di una nuova classe dirigente in sanità. Tavola rotonda

Enrico Loccioni interviene nella Tavola Rotonda in cui si discutono due punti, emersi dalla Ricerca Agenas – FIASO “Competenze e fabbisogni per la formazione manageriale in sanità” Il primo è un dato: in Italia si è formata una classe dirigente che, tra top e middle managemente, contra tra le 7000 e le 8000 unità. Il secondo è una domanda: è possibile che ad unificare la sanità italiana dei modelli regionali sia la centralizzazione della formazione manageriale, in quanto elemento strategico per il SSN?

Leggi tutto

Salus.net, un modello di rete per l'e-learning in sanità

slump

by Joseph Robertson

Nel campo della formazione, oltre alla normale diffidenza di operatori e responsabili non ancora conquistati all’era digitale, si aggiunge la resistenza di chi pensa che il “maestro” non possa avere ausili. Tutto questo complica in modo particolare il lavoro di chi si occupa di e-learning con l'obiettivo di farne una  punta d’avanguardia del sistema formativo del nostro Paese. Ne parliamo con Daniele Caldarelli, Responsabile del segretariato annuale del network - Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’.

Leggi tutto

Integrazione tra governo e gestione della Sanità.

L'integrazione socio-sanitaria deve essere declinata in tutti i suoi aspetti e richiede disponibilità culturale sia dal versante sanitario, che da quello sociale, che da parte di tutte le organizzazioni che promuovono l'integrazione a vario titolo. Ne parliamo con Piernatale Mengozzi, Presidente nazionale Federsanità ANCI. Ne parliamo con Piernatale Mengozzi, Presidente nazionale Federsanità ANCI.

Leggi tutto

Conversazioni sull'innovazione...in Sanità.

M33 Prelievo

by filippo ricca

“Le Istituzioni non devono rispondere in modo frammentario al bisogno – il Comune per i problemi sociali, le ASL per i problemi sanitari; allo stesso modo le aziende sanitarie, al loro interno, non devono rispondere per settore di specializzazione, ma guardando alla persona nel suo complesso”. Con questo concetto di integrazione socio-sanitaria - espresso da Edmondo Iannicelli, Direttore Generale ASL 1 Venosa – inauguriamo sul nostro canale web una nuova linea di conversazioni sull’innovazione: le conversazioni nel mondo della Sanità.

Leggi tutto

Sistemi di valutazione dei servizi sanitari: la Ricerca Age.na.s

Day 83 - 3 6 5 >

by nataliej

E' stata presentata oggi a FORUM PA  la Ricerca "I sistemi di valutazione dei servizi sanitari", curata da A.ge.na.s. Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, sotto la direzione di Aldo Ancona. La Ricerca, partita a dicembre, si focalizza su sette Regioni che hanno attivato sistemi di valutazione del proprio servizio sanitario. Il lavoro - spiega Ancona - è partito dalla constatazione che sebbene il SSN poggi sui due elementi della programmazione e della valutazione, quest'ultima è stata intesa principalmente come un controllo degli adempimenti amministrativi delle regioni verso il sistema centrale.

Leggi tutto

A dieci anni dall'introduzione dei DRG un Mattone per aggiornarli e renderli omogenei sul territorio

 All'interno del Glossario del portale del Ministero della Salute i Diagnosis Related Group (DRG) vengono definiti nel modo che segue:
"Categoria di pazienti ospedalieri definita in modo che essi presentino caratteristiche cliniche analoghe e richiedano per il loro trattamento volumi omogenei di risorse ospedaliere. Per assegnare ciascun paziente ad uno specifico DRG sono necessarie le seguenti informazioni: la diagnosi principale di dimissione, tutte le diagnosi secondarie, tutti gli interventi chirurgici e le principali procedure diagnostiche e terapeutiche, l'età, il sesso e la modalità di dimissione. La versione attualmente utilizzata è la decima."

Leggi tutto

Risk Management in Italia: lo stato dell'arte

 L'input del Ministero della salute : marzo 2003
Ministero della Salute - Commissione Tecnica sul Rischio Clinico (D.M. 5 marzo 2003)
Risk management in sanità. Il problema degli errori" (marzo 2004) o Rischio Clinico è la probabilità che un paziente sia vittima di un evento avverso, cioè subisca un qualsiasi " danno o disagio imputabile, anche se in modo involontario, alle cure mediche prestate durante il periodo di degenza, che causa un prolungamento del periodo di degenza, un peggioramento delle condizioni di salute o la morte"(Kohn, 1999).

Leggi tutto