Cerca: Saperi PA, Caso

Risultati 71 - 80 di 84

Risultati

Vauban district, come un quartiere ecologico può essere anche intelligente

Nel 1993 la municipalità di Friburgo, in Germania, acquista dalla Federal Authorities, per venti milioni di euro, il sito dell'ex caserma francese di Vauban e avvia la pianificazione di un distretto tutto basato sulle energie rinnovabili. Il dominio del petrolio è ancora assoluto quando in questo lembo di terra si pensa di dare vita ad un distretto completamente green basato sulla cooperazione e la partecipazione degli abitanti per incontrare i bisogni sociali, culturali, economici ed ecologici del posto. Il Vauban district si sviluppa su 38 ettari ed ospita 5.000 abitanti e 600 lavoratori.

Leggi tutto

Helsinki Smart City: come migliorare i servizi ed i prodotti attraverso piattaforme di condivisione dati

La città di Helsinki si è trasformata in laboratorio urbano per testare tutte le tecnologie necessarie per migliorare la vita dei suoi cittadini. Open Data, Living Labs, crowdsourcing e rete internet sono i quattro temi su cui si sviluppano i progetti disegnati da Forum Virium Helsinki’s Smart City Project Area. Lo scopo è sviluppare servizi urbani digitali, fruibili da dispositivi mobili, che permettono un miglioramento dello stile di vita e del lavoro. Una sperimentazione strategica che integra la vita di tutti i giorni con l’ambiente urbano.

Leggi tutto

Manchester Smart City: una strategia digitale per le comunità locali

Il 14 dicembre 2010 la città di Manchester viene scelta come apri pista dell’iniziativa europea, da 2 milioni di sterline, chiamata “Internet for Smart cities”. Obiettivo è quello di coinvolgere quanta più popolazione possibile, dai residenti ai business men, per testare nuove applicazioni e nuovi servizi indirizzati al miglioramento del proprio stile di vita e di lavoro. Tutto si appoggia su una strategia digitale che prevede la dotazione di una rete internet ultra veloce facilitando, così, i rapporti tra le persone, e tra i diversi attori impegnati nel cambiamento della città in una smart city.

Leggi tutto

Smart City Malta: un distretto ICT gateway del Mediterraneo

Situata nel cuore del Mediterraneo, Malta vuole diventare “gateway” tra il mercato europeo e quello del Nord Africa focalizzandosi sull’economia della conoscenza (knowledge based economy). Join venture tra la società SmartCity di Dubai e il governo locale, il progetto SmartCity-Malta è stato sottoscritto nel 2007 dal Primo Ministro, Lawrence Gonzi, ed avrà un costo finale stimato pari a 275 milioni di euro. Un’area urbana di circa 360mila metri quadri, diventerà entro il 2021, un vero e proprio Cluster ICT e Media. Un parco tecnologico a cui verrà affidato il compito di rilanciare l’economia dell’intera isola.

Leggi tutto

Il V-Pole di Vancouver: un’architettura intelligente per una città intelligente

Si parla spesso di arredo urbano intelligente, ma raramente si capisce di cosa si sta parlando. Il 14 maggio 2012 è stato presentato al New Cities Summit di Parigi il V-Pole, un semplice palo progettato per la città di Vancouver, che ingloba molti servizi di pubblica utilità. Pensato come soluzione per ridurre la complessità urbana, il V-Pole è sottile, modulare e connesso con la fibra ottica al sottosuolo. Colorato e multiuso, il palo intelligente si propone di offrire connessione wi-fi e mobile wireless, illuminazione pubblica a LED, ricarica per le vetture elettriche, pagamento dei ticket per i parcheggi e bacheca informativa sul consumo elettrico del quartiere, oltre a garantire notevoli risparmi per l’amministrazione.

Leggi tutto

Masdar "Smart" City: la Silicon Valley dell’energia sostenibile

Concepita come Hub delle energie rinnovabili e delle tecnologie pulite, Masdar city viene considerata uno dei pilastri fondamentali per l’economia e la pianificazione di Abu Dhabi Economic Vision 2030. Costruita su 6 km2 e a 15 km dalla capitale Abu Dhabi, Masdar city è la prima città che nasce come Carbon Neutral, ad emissioni zero. Sarà conclusa entro il 2025 e ospiterà 40.000 residenti; saranno invece 50.000 i pendolari che verranno a lavorare nelle centinaia di aziende di energia e tecnologia pulita che vi si insedieranno.

Leggi tutto

Songdo City: l’utopia che diventa realtà tra tecnologia e natura

Dalla Corea del Sud arriva la città green e smart per eccellenza. Costruita strategicamente su 6 kmq di terra bonificata, a 40 miglia a sud di Seul, Songdo City ospiterà 65.000 abitanti offrendo la più alta qualità della vita mai avuta fino ad ora. Circondata da 240 ettari di parchi e spazi aperti, Songdo City rappresenta l’utopia delle città Smart del nuovo millennio.

Leggi tutto

Come rendere sostenibile l’innovazione: il caso di Amsterdam

Sin dagli ultimi decenni, pubbliche amministrazioni di tutto il mondo hanno lanciato programmi di innovazione, in gran parte dotati di indicatori di prestazioni (più lavoro, più aziende create) e spesso focalizzati sulla relazione fra innovazione e problematiche sociali: energia, salute, trasporti, etc. In questo articolo daremo uno sguardo basato su esempi concreti che riguardano l'innovazione urbana nella città di Amsterdam, con un focus specificio sul programma Amsterdam Smart City ed il ruolo assunto dall’amministrazione.

Leggi tutto

Barcellona: una piattaforma pubblico-privato per lo sviluppo dell’e-mobility

Candidata ad ospitare la più grande conferenza internazionale sulla mobilità elettrica nel 2013, la città di Barcellona ha avviato a partire dal 2010 il progetto LIVE, Logistic for Implementation of the Electric Vehicle. Si tratta di una piattaforma pubblico-privato - realizzata in cooperazione con il Governo Regionale della Catalogna, gli istituti di ricerca di energia e le aziende private presenti nella città, come SIEMENS, SEAT, ENDESA - per incentivare e sviluppare il mercato delle auto elettriche in città e nell'area metropolitana di Barcellona, con un budget annuale di 300mila euro.

Leggi tutto

Edimburgo: la qualità della vita migliora con i servizi ICT

Dal 2010 la città di Edimburgo, grazie all’approvazione del progetto The Smart City Vision, ha deciso di avviare iniziative mirate alla riorganizzazione della macchina amministrativa e alla ristrutturazione dei servizi sul territorio. Migliorare la qualità della vita degli abitanti, semplificare le procedure burocratiche, informatizzare i servizi, migliorare lo scambio tra cittadini e Comune e quello interno all’amministrazione, sono gli obiettivi del progetto, realizzato grazie alla stretta partnership con The BT Group, la prima società di telecomunicazioni inglese.

Leggi tutto