Cerca: Saperi PA, Lavoro e welfare, Atti FORUM PA 2010

Risultati 31 - 40 di 49

Risultati

La scommessa della Provincia di Roma: la sperimentazione dei nuovi centri per l’impiego

Il tema della qualità dei servizi è quello che più ci preme. Vengono di seguito raccontate alcune pratiche messe in campo dalla Provincia di Roma sul miglioramento e l’innalzamento della qualità dei servizi del sistema paese. Occorre ripensare il concetto stesso di infrastrutture, in particolare le infrastrutture immateriali e legarle ad un modello di sviluppo del  mercato del lavoro odierno.

Leggi tutto

Le nuove politiche di formazione: l’esperienza lombarda

Il tema dei servizi all’impiego pubblici e privati è una giusta riflessione da cui partire  in questo momento.

Leggi tutto

Le politiche di welfare e la centralità della persona umana

Dopo la presentazione dei relatori viene introdotto il tema del convegno, si parla del contesto di crisi occupazionale in cui tutti i paesi europei cercano di trovare delle soluzioni. Va ripensata la strategia di Lisbona tenendo conto delle misure di austerità annunciate nei prossimi mesi. Le politiche del lavoro sulla domanda-offerta diventano decisive per attuare quella mobilità sociale che attenui gli effetti della disoccupazione cronica.

Leggi tutto

Il ruolo delle province nelle politiche del lavoro

Si esce dal dibattito sterile e si affrontano le problematiche che affliggono i nostri territori e il ruolo delle province. In Sicilia non si riescono a fare politiche del lavoro nonostante ci siano i fondi stanziati. La provincia di Catania non ha gli strumenti e i fondi rimangono allocati in sede regionale.

Leggi tutto

Rapporto annuale sulla formazione e l’e-learning

In questo intervento viene proposto il “Rapporto sulla formazione annuale a tutti i livelli di governo”. Si è studiato l’andamento dell’e-learning rispetto alle altre modalità di formazione nell’ultimi 3 anni. Dal 2007 al 2008 nei ministeri la formazione e-learning è calata per poi riprendersi nel 2009, questi numeri vanno ad agire su una grossa fetta di mercato. Nella PA ci sono in realtà una serie di problemi nella gestione dell’e-learning.

Leggi tutto

E-learning nell'education

Il cast degli organismi che facevano parte dell’organizzazione è composto da dodici attori che cercano di diffondere questo tema. Ci sono Ministeri, Agenzie Pubbliche, il Coordinamento delle Regioni e Associazioni, per declinare l’e-learning a vari livelli sul territorio nazionale. L’idea è di capire come il tema di e-learning può essere un elemento di innovazione all’interno di scuola ed università. La penetrazione dell’ e-learning nell’università è più semplice rispetto alla scuola, ci sono anche corsi di laurea completamente in modalità e-learning.

Leggi tutto

Il Ministero dell’Istruzione e la rete di formazione e-learning

Dal punto di vista quantitativo siamo una delle amministrazioni più grandi dove la formazione e il sevizio sono fondamentali per qualunque tipo di innovazione. I tempi di ricambio del personale sono epocali e quindi la formazione e il servizio sono fondamentali. Le scuole sono dislocate su tutto il territorio nazionale, quindi per arrivare capillarmente ad ogni istituto si adotta un modello di formazione e-learning. Questo va ad innovare la qualità degli interventi, dando a tutti ovunque si trovino sul territorio la possibilità di avere la medesima formazione.

Leggi tutto

E-learning nella gestione della crisi e dell'occupabilità

Le finalità del tavolo rispecchiano un’esigenza evidente di collaborazione fra i diversi attori della riforma del sistema di formazione a distanza. Il tavolo di lavoro assume quindi anche un significato politico.

Leggi tutto

Introduzione e presentazione di TRIeL (Tavolo di Raccordo Interistituzionale per la domanda e l'offerta di e-Learning)

L’intesa tra i tre ministeri direttamente coinvolti, quello della pubblica amministrazione, della scuola e del lavoro individuano nell’ISFOL il coordinatore di tutta una serie di iniziative nel campo pubblico e privato per l’e-learning. Questo processo nasce dalla volontà di avviare un rinnovamento. L’iniziativa che va sotto il nome di TRIeL diventa quell’elemento facilitatore che può essere sempre più presente in un contesto pubblico. Accanto a questa logica c’è anche una serie di proposte che consentono il miglioramento del rapporto fra pubblico e privato, fra cittadino e governo.

Leggi tutto

Qualità nell'e-learning

L’intervento ha inizio con una premessa sulla qualità della formazione on-line che è un aspetto fondamentale poiché la cattiva formazione crea seri danni per il discente, per il committente che è in questo caso la PA e per i cittadini.

Leggi tutto