Cerca: Saperi PA, Città e territorio, smart cities

Risultati 101 - 110 di 366

Risultati

Washington DC, dai social arriva il voto in pagella

Il nuovo Alcoholic Beverage Regulation Administration si prende una bella F; raggiungono appena la sufficienza il Department of Motor Vehicles e il Department of Public Works. E la libreria pubblica? Si merita una A. Ricordate le vostre pagelle scolastiche? Un difficile banco di prova per i meno diligenti, alzi la mano chi ne avrebbe fatto volentieri a meno. L’amministrazione di Washington D.C. lancia Grade.DC.Gov, piattaforma che monitorando le lamentele e i commenti postati dai cittadini sui social trae suggerimenti, ma anche giudizi. E così se a luglio 2013 la media era bassa, oggi le cose vanno meglio perché nel Distretto di Columbia la pagella non fa più paura, anche se i voti li danno i cittadini.

Leggi tutto

Smart City in dieta mediterranea

In questi giorni perdo spesso la pazienza: non c'è la faccio più ad aspettare i tempi della politica mentre vedo tanti giovani perdere la speranza di entrare nella vita attiva. L'unico antidoto che mi rimane contro la rabbia è provare a "prendere impegni e trovare soluzioni" come recita il nostro programma per il 2014. Con questo spirito abbiamo accettato l'invito del Comune di Napoli per realizzare lì, a fine marzo, una convention di tre giorni sulle Smart city del Mediterraneo, in occasione della manifestazione Energy MED, organizzata da ANEA. Parte così una nuova avventura: Smart City MED, che si svolgerà alla Mostra d'Oltremare dal 27 al 29 marzo prossimi e che radunerà le migliori esperienze di città intelligenti del Mezzogiorno del Paese con l'ambizione di essere un punto di riferimento per tutte le città mediterranee, in specie quelle della sponda Sud. Abbiamo accettato con entusiasmo questa sfida perché pensiamo che il Mediterraneo abbia molto da dire riguardo alle città. Esso è portatore infatti di un paradigma che si fonda su specificità storiche e culturali che riportano ad alcune parole d'ordine che mi piace ricordare.

Leggi tutto

Bando ANCI per giovani amministratori: corso gratuito in "Management della Smart City"

Nel periodo marzo-giugno 2014 la Città di Torino, in partenariato con il Politecnico di Torino, organizzerà il corso “Management della Smart City”, co-finanziato dalla Scuola ANCI per Giovani Amministratori con i fondi della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Leggi tutto

Napoli, arriva Smart City Med: le città del Mediterraneo fanno rete

ll Comune di Napoli, in cui grandi e piccoli soggetti stanno collaborando per realizzare il progetto della Napoli Smart, affiancato dalla competenza di ANEA e dalla professionalità di FORUM PA nell'organizzazione di manifestazioni sull'innovazione, in occasione di EnergyMed 2014, intende lanciare un grande forum delle città del mediterraneo.

Leggi tutto

Quale tecnologia servirà nel futuro? Progetto Marzotto lo chiede alle giovani generazioni

Dopo Il lavoro che vorrei, l’Associazione Progetto Marzotto lancia “La tecnologia che vorrei”, un concorso dedicato agli studenti della Provincia di Vicenza per coniugare cultura, impresa e scuola. C’è tempo fino al 30 maggio 2014 per partecipare e presentare soluzioni innovative che usano la tecnologia come strumento per risolvere problemi legati all’apprendimento e alla formazione.

Leggi tutto

cheFare: la cultura che reinventa il territorio

In che modo supportare progetti culturali e sociali? L’associazione Doppiozero ci sta provando con cheFare, una piattaforma che premia l’impatto sociale segnalando e raccontando i progetti culturali ad alto grado di innovazione, ma soprattutto uno strumento di dibattito sul tema cultura e sviluppo del territorio. Come sta andando la seconda edizione? Ve lo raccontiamo in una serie di appuntamenti a partire da questo.

Leggi tutto

Benjamin Barber: "I Sindaci dovrebbero governare il mondo"

Viviamo in un mondo di interdipendenze; un mondo trasnazionale in cui anche i grandi problemi e le sfide sono ormai interdipendenti tra le nazioni. Cerchiamo risposte e soluzioni nella politica e nelle istituzioni, ma la democrazia è in crisi: è affidata a Stati-nazione creati più di 400 anni fa, che rivendiano ognuno la propria capacità di soluzione. Siamo davvero certi che queste forme democratiche siano in grado di risolvere i problemi moderni?  Il teorico politico Benjamin Barber rileva un'assimetria tra le sfide trasnazionali moderne e le forme di governo che definisce arcaiche. Forse dovremmo smetterla di parlare di Nazioni e Stati e cominciare a parlare di città.

Leggi tutto

In Australia alla ricerca delle smart city

Viaggio alla scoperta dei motivi che rendono le città australiane fra i luoghi più vivibili del pianeta.

Leggi tutto

Notizie da Seoul: parola d’ordine condividere

Pensate se si potesse vivere così: uscire la mattina dalla propria casa, in condivisione, guidare un’auto presa al servizio sharing fino all’ufficio, uno spazio di coworking in cui lavorare in sinergia con i professionisti con i quali si condivide la scrivania e, neanche a dirlo, le proprie competenze e a pranzo? Un pasto condiviso, ovvio. Fantasia? Non per Seoul, che con un Act for Promoting Sharing si candida a diventare la capitale della sharing economy. Per riscoprire l’economia, ma soprattutto le relazioni.

Leggi tutto

La rivoluzione delle città metropolitane passa per i distretti dell’innovazione

In che modo i contesti urbani possono contribuire allo sviluppo economico di un territorio e di un intero sistema Paese? Secondo i tre studiosi Bruce Katz, Jennifer Bradley e Julie Wagner nella misura in cui sono in grado di costruire reti ravvicinate di relazioni tra soggetti produttivi, mondo della ricerca, istituzioni e “facilitatori dell’innovazione “ all’interno di un contesto vivibile, e ben infratrutturato. Il loro libro The Metro Revolution: How Cities and Metros are Fixing our Broken Politics and Economy prova infatti a mettere in relazione i recenti cambiamenti economici con il nuovo ruolo assunto dalle città. Un processo che tocca nel profondo anche il nostro Paese e che le nostre metropoli devono dimostrare di essere in grado di innescare o assecondare.

Leggi tutto