Cerca: Saperi PA, Città e territorio, Qualità della vita, beni comuni

4 risultati

Risultati

E le città si coprirono di campagna...

L’edificazione spinta degli agglomerati urbani in cui viviamo sembra averci fatto perdere ogni relazione con l’ambiente naturale. L’impermeabilizzazione smodata del suolo urbano ha avuto e sta avendo importanti ricadute su innumerevoli aspetti del vivere in città. Secondo dati WWF in Italia l’urbanizzazione dal 1956 al 2001 è cresciuta del 500%. Tuttavia oggi assistiamo a un fenomeno interessante. Il verde sta lentamente tornando in città, anche in Italia. In alcuni paesi sembra addirittura che le città reclamino con forza il bisogno di stare in contatto con la campagna da cui, di fatto, dipendono intrinsecamente. OrtiAlti procede proprio in questa direzione: un progetto presentato a #SCE2014 che fa immaginare città più inclusive, vivibili e sostenibili.

Leggi tutto

Nel Sulcis un progetto di sensibilizzazione sull’acqua di rete, pura e pubblica

Entra nel vivo nei primi mesi del 2014 a Santadi, nel Sulcis, il progetto “Abba2O. Pura e pubblica”, con due eventi aperti a tutta la cittadinanza e numerose altre attività sul tema dell’acqua. Il progetto - il cui nome nasce dall’assonanza tra il termine abba, che significa acqua in sardo, e la formula chimica H2O - è promosso dal Comune di Santadi e prevede delle azioni di sensibilizzazione per favorirne un uso consapevole e sostenibile.

Leggi tutto

Arpa Umbria

arpa umbriaNome applicazione - Arpa Umbria

Amministrazione proponente - Regione Umbria - Arpa Umbria

Leggi tutto

Si può cambiare questo mondo? L’innovazione sociale come metodo

Alzi la mano chi, almeno una volta, non ha pensato che la risposta fosse si. Nonostante suoni come il sogno lontano di bambini, come la domanda retorica a cui tanti in tutta onestà credono di non dover più rispondere, gli innovatori sociali lavorano per cambiare questo mondo. Non necessariamente perché inguaribili sognatori ma perché convinti che l’innovazione di cui le nostre economie hanno vitale bisogno o sarà sociale o non sarà sostenibile. Così partono piccoli-grandi progetti, in cui ciascuno mette i propri sogni e la propria professionalità in relazione con quelli degli altri, secondo il modello della rete. E non succede nel Terzo settore né sotto altre epiche etichette  ... Allora dove? E come? Ne parliamo  con Alberto Masetti Zannini, co-fondatore di the HUB Milano. A seguire l'intervista video e gli approfondimenti...da una lunga chiacchierata via skype.

Leggi tutto