Cerca: Saperi PA, Intervista, PA digitale, Accountability

Risultati 1 - 10 di 31

Risultati

#RispondiPA, vi presentiamo i nostri (e i vostri) contributors

Curiosi di conoscere le menti che compongono la community di RispondiPA? A partire da oggi, nel corso delle prossime settimane vi presenteremo chi sta contribuendo spontaneamente ad alimentare il sapere condiviso sul nostro nuovo portale, dedicato al processo di modernizzazione della Pubblica amministrazione. Li raggiungeremo uno ad uno e imparerete a conoscerli: dipendenti pubblici, consulenti, professionisti, esperti legali o semplici cittadini che hanno messo le proprie competenze e la propria esperienza a sevizio della comunità.

Leggi tutto

Open Data in Italia, cosa è cambiato in un anno? Facciamo il punto con Spaghetti Open Data

Nel 2013 tante sono state le novità in materia di open data. Abbiamo intervistato, in rappresentanza di Spaghetti Open Data, Paolo Mainardi e Luca Corsato per capire lo stato dell’arte sul tema in Italia e farci dare qualche anticipazione sul prossimo raduno a Bologna i prossimi 28-29 e 30 marzo. NB la registrazione al raduno è aperta a tutti!

Leggi tutto

Social network e PA, a volte funziona: guardate il Comune di Milano

Il Comune di Milano si distingue sui social per la capacità di coinvolgere, attraverso elementi ludici e visivi, i propri cittadini. Un bell'esempio di social PA a cui hanno contribuito due giovani comunicatori: Paola Bonini, responsabile del social media team, e Alessio Baù, responsabile dei contenuti, che ci spiegano come si crea un racconto della città con volontà politica, formazione e..indovinate? Partecipazione civica. Entriamo in modalità display.

Leggi tutto

Open data: il Comune ha un hacker per amico

Una bella storia quella che ha per protagonisti alcuni piccoli/medi comuni della Romagna, voglia di cambiamento, spinta a migliorare e migliorarsi, attivismo civico ed open data. Una storia che mostra chiaramente come sia possibile introdurre innovazione reale in una amministrazione senza bisogno di grandi investimenti, ma solo con una buona dose di responsabilità, competenza e capacità di coinvolgimento… ah sì e con la “rete” ovviamente.

Leggi tutto

#Twitantonio: i candidati a portata di tweet. Esempio perfetto di civic hacking

Se qualcuno avesse ancora delle perplessità su cosa si intende con il termine civic hacking, a chiarire ogni dubbio arriva - direttamente dal raduno della comunità Spaghetti Open Data (SOD) - l’iniziativa  #Twitantonio. Un'applicazione web pensata per mettere in contatto (via twitter) i cittadini, con tutti i candidati alle prossime elezioni politiche. Ci siamo fatti raccontare da Paolo Mainardi, uno tra i principali sviluppatori, la genesi dell’iniziativa e la filosofia che ne è alla base.

Leggi tutto

Chi chiede trasparenza dia il buon esempio: un manifesto per la trasparenza delle ONG

L'open government è un processo che per realizzarsi a pieno deve necessariamente fondarsi su tre protagonisti: l'amministrazione pubblica, le imprese e la società civile. Ciascuno deve fare la propria parte e soprattutto deve dimostrare di saper mettere in atto quello che chiede agli altri. Dall'associazione Stati Generali dell'Innovazione arriva un vero e proprio Manifesto per la trasparenza delle ONG, aperto all'adesione e al contributo, con l'obiettivo di diventare una proposta internazionale al prossimo incontro sull'Open Government Partnership a Roma.

Leggi tutto

Contest per la PA: solo "messaggi in una bottiglia"? Marcello Verona al @Barcamp InnovatoriPA 2012

Le piattaforme ‘social’, le community on line e, in particolare, i contest di idee, offrono grandi opportunità alle amministrazioni che vogliono aprirsi all’ascolto e al coinvolgimento dei cittadini. Il rischio, tuttavia, è che in mancanza di un reale feedback da parte della politica e delle amministrazioni, le proposte dei cittadini si trasformino in una sorta di "messaggio nella bottiglia". Questa la metafora scelta da Marcello Verona, che ce ne ha parlato in un'intervista  a margine dei lavori del Barcamp InnovatoriPA 2012, il 18 maggio a FORUM PA 2012.

Leggi tutto

Facebook PA. La sintesi di Giovanni Arata @Barcamp InnovatoriPA 2012

Facebook PA è il rapporto curato da Giovanni Arata, ricercatore free lance, che mappa e analizza la presenza delle amministrazioni italiane (comuni, province e regioni) sul più popolare social network. Le presenze si attestano tra 1200 -1300 su ben 21 milioni di account italiani registrati, ma ci sono alcune good news. Ad esempio in un tessuto caratterizzato da molti piccoli centri, come quello italiano, ci sono piccoli comuni e province che fanno un lavoro egregio sui social media. E i funzionari, sono abbastanza social? E, ancora, chi gestisce Facebook nelle diverse amministrazioni? La sintesi nell’intervista a Giovanni, a margine dei lavori del Barcamp InnovatoriPA 2012, il 18 maggio a FORUM PA 2012.

Leggi tutto

La forza motrice dell’open government in USA non è Obama, sono gli americani

Alex Howard, meglio conosciuto come @digiphile, è uno dei punti di riferimento della comunità del Government 2.0. È il corrispondente da Washington di O'Reilly Media ed ha un blog ricchissimo di informazioni su cosa succede su temi del Government 2.0. Alex e David Osimo hanno fatto una chiacchierata via skype, l’uno da Bruxelles l’altro in un Internet café di Washington. Si comincia con un aggiornamento sullo stato dell’Open Government negli Stati Uniti e si finisce con una domanda aperta “possiamo utilizzare parte del tempo dedicato a guardare la televisione verso attività che migliorano la cosa pubblica e creano occupazione”?

Leggi tutto

Che ci fa la società civile con l’Open Government? Intervista a Tom Steinberg, mySociety

Avvicinandoci a FORUM PA 2012 (dal 16 al 19 maggio a Roma), cominciamo a preparare il terreno per rendere il più proficuo possibile ognuno degli incontri in calendario. Iniziamo ad alzare la palla a quelli che chiamiamo quest’anno i Maestri dell'Innovazione. Su scala internazionale, andiamo a conoscere e a intervistare quelli che sull’Open Government ci hanno scommesso, da prospettive diverse, con creatività e serietà. E hanno qualcosa da insegnarci. Per cominciare David Osimo ha intervistato per noi Tom Steinberg, che nel 2003 nel Regno Unito ha fondato mySociety. Per capirci, quelli di FixMyStreet e TheyWorkForYou.

Leggi tutto