Cerca: Saperi PA, Intervista, riforma brunetta

Risultati 1 - 10 di 12

Risultati

Customer Satisfaction Management: a che punto siamo? Pia Marconi introduce MiglioraPA

In occasione del FORUM PA 2011, nel convegno dedicato al tema del Customer Satisfaction Management "Dare voce ai cittadini: il customer satisfaction management per la qualità dei servizi" -  è stato presentato MiglioraPA, il progetto Dipartimento della Funzione Pubblica che, nell’ambito del PON GAS 2007 – 2013 e in collaborazione con FORUM PA e Lattanzio e Associati, mira a diff

Leggi tutto

L’INPDAP e la riforma Brunetta: valutare i dipendenti si può…premiarli anche!

Sembrerà strano, eppure più di una amministrazione è riuscita a rispettare tutte le scadenze previste dalla riforma Brunetta e si prepara ad introdurre i meccanismi di incentivo economico legati alla meritocrazia. Una di esse è INPDAP. Abbiamo sentito il Direttore delle Risorse umane, Vincenzo Caridi, per provare a capire insieme a lui cosa cambia nella gestione di una pubblica amministrazione con l’entrata in vigore della riforma e in che modo è possibile realizzare le “fasce di merito” all’indomani del DL 78 (legge 122/2010), che ha “congelato” gli stipendi pubblici.

Leggi tutto

Riforma Brunetta: siamo pronti?

Giuliano Noci, Componente del Collegio SECIN del Ministero dell'Interno e Professore di ingegneria gestionale al Politecnico di Milano spiega perché la Riforma Brunetta (dlgs 150/2009) è una vera novità nel panorama della pubblica amministrazione, ma allo stesso tempo non sarà causa di quel cambiamento necessario all'ammodernamento della macchina pubblica.

Leggi tutto

Lavorare per progetti nella PA "riformata": l’esperienza del Policlinico di Modena

Quali sono gli strumenti per una corretta gestione aziendale all’interno delle pubbliche amministrazioni? E quali i cambiamenti necessari per poter applicare davvero la riforma Brunetta? Secondo Gianfranco Baraghini - direttore dell’ufficio Programmazione, controllo, direzione e sistema delle regole aziendali del Policlinico di Modena - la differenza tra il dire e il fare si può riassumere in quattro parole d’ordine: semplicità, responsabilità individuale, trasparenza e valutazione del merito. Esattamente le parole che stanno alla base del progetto di project management adottato dalla Direzione Generale del Policlinico di Modena e di cui Baraghini è responsabile.

Leggi tutto

La piazza dell'innovazione a FORUM PA 2010

Il Ministro Brunetta nel suo giro inaugurale per gli stand della XXI edizione di FORUM PA si è soffermato a lungo nella Piazza dell'Innovazione (Pad. 8), lo stand del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione nel quale ha presentato il Kit della riforma. Una scheda usb in cui sono contenute tutte le norme, i regolamenti, gli strumenti prodotti negli ultimi due anni sulla riforma della PA.

Leggi tutto

La riforma Brunetta nei comuni: l'esperienza di Muggiò

Le norme previste dalla riforma Brunetta per diventare operative hanno bisogno di essere recepite dalle amministrazioni locali e diventare prassi. Il Comune di Muggiò, a pochi chilometri da Monza, si è dimostrato pioniere in questa attività di “recepimento”, varando, tra i primi in Italia, un nuovo regolamento comunale che accoglie le innovazioni del decreto legislativo 150.

Leggi tutto

Troppe norme e poca organicità per la pa digitale

Da quattro anni il nostro paese ha un codice che amministra e stabilisce i doveri della pa digitale, individuando nuovi diritti per i cittadini della società dell’informazione. Eppure questi diritti raramente vengono rispettati e la pa digitale è ancora di là da venire. Come è possibile tutto ciò? Che fine hanno fatto le indicazioni contenute nel Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD)? Un recente articolo pubblicato sul sito dell’Associazione dei responsabili degli archivi digitali propone una riflessione interessante sul progressivo “svuotamento” del CAD e sulla necessità di un ripensamento complessivo.

Leggi tutto

Dal Comune di Genova un giudizio positivo sulla riforma Brunetta, ma...

Il comune di Genova ha avviato, a metà del 2007, un progetto di riorganizzazione dell’ente in funzione di una migliore gestione del ciclo delle performance. A distanza di due anni e mezzo il segretario e Direttore Generale Mariangela Danzì ne ha presentato i risultati al FORUM DELL’INNOVAZIONE Nord Ovest. Non sono mancati i riferimenti alla riforma Brunetta, giudicato, complessivamente, un intervento positivo, ma bisognoso di alcune aperture al confronto, nella sua applicazione al contesto degli enti locali.

Leggi tutto

"Qui numerare incipit..." La programmazione strategica nel cuore della PA

Legos

Foto di Brandy Shaul

Intervenendo alla IX Conferenza nazionale di statistica, Efisio Espa (SSPA) citava la sintesi morgensteriana del "Qui numerare incipit, errare incipit".
Il paradosso è solo apparente. “Iniziare a sbagliare” è la consapevolezza matura di un approccio integrato alla misurazione e alla valutazione che chiede alla statistica dati congrui per la programmazione strategica in una prospettiva "sintetica" di innovazione amministrativa. Mentre è all’esame della Camera il Disegno di legge 2031 (sulla riforma Brunetta), riflettiamo con Manin Carabba, Direttore CER, sul perché la programmazione strategica, attraverso i meccanismi di misurazione e valutazione che la sorreggono, non può non essere al centro della riforma della PA.

Leggi tutto

La riforma emozionale della PA

Open up and say AHHHH!!!!!

Photo by Michelle Brea

“Se Brunetta porta avanti un discorso di ristrutturazione della pubblica amministrazione non lo fa solo per ragioni di protagonismo, ma perché capisce che questo è il momento per riformare la PA. Penso, però, che non ci riuscirà perché il suo attacco è stato troppo emozionale e le emozioni, per natura, sono destinate a consumarsi, a decadere”.

A parlare è il sociologo Giuseppe De Rita, attento osservatore della società italiana.
Consapevoli che il discorso meriterebbe una trattazione specifica e che il riferimento al tema si innestava nella presentazione del rapporto Censis 2008 abbiamo comunque avvicinato il professore per porgli un paio di domande. 

Leggi tutto