Cerca: Saperi PA, Articolo

Risultati 61 - 70 di 1578

Risultati

Fondi Europei: obiettivo 100% per il Lazio con cabina di regia, partecipazione e monitoraggio

«Rispetto al passato, dove spesso si passava dalla programmazione alla rendicontazione, ora l’enfasi è sul monitoraggio e la gestione dei programmi e dei progetti nelle loro tre dimensioni: efficacia, avanzamento fisico, tempistica.

Leggi tutto

Una proposta per la smart mobility: rivedere il sistema delle multe?

E' un grave errore confondere le multe stradali con gli altri pagamenti a beneficio dell’Ente pubblico. Se si dimentica che il fine delle sanzioni è punire, allo scopo di fare da deterrente ai comportamenti scorretti e potenzialmente nocivi, si rischia di compromettere l’idea stessa di sicurezza stradale. Il contributo di Carlo Sgandurra fornisce una bella analisi di come è evoluto il concetto di "contravvenzione" e propone una via di uscita per "rimediare" ad una distorsione ormai fin troppo radicata nel nostro modo di vivere e... nelle pratiche contabili dei nostri enti locali. La strada per una smart mobility passa anche da qui.

Leggi tutto

Alienazione di beni patrimoniali, quando il Comune vende

Attraverso la vendita di beni mobili e immobili, i Comuni italiani incassano un buona parte di soldi ogni anno. Guida Venezia con €276 pro capite, subito dietro Torino (€244) e Padova (€169).

Leggi tutto

Massive Open Online Courses: si scrive MOOCs, si legge nuova didattica online

L’Unione Europea si propone di diventare l’economia della conoscenza più competitiva e dinamica del mondo, posizionando al centro dei suoi programmi l’istruzione superiore e la formazione permanente. Due punti cardinali di un processo di rinnovamento sociale che appare lungo, complesso, ma organico. Rinnovamento avviato con il processo di Bologna[1] ma che continua con Europe 2020 - la strategia EU per garantire una crescita più sostenibile e inclusiva. È in questo contesto che vedono la luce due dei progetti universitari di elearning più interessanti sul territorio italiano. Stiamo parlando di Federica e di Emma.

Leggi tutto

Controllo sui lavoratori: facciamo un po' di chiarezza

Qual è la reale portata della bozza di riforma dell’articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori? In questo articolo Gabriele Faggioli, legale, Partners4Innovation e Presidente Clusit – Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, prova a chiarire come dovrebbe cambiare la norma che disciplina se e in che termini i datori di lavoro possono usare impianti audiovisivi e altri strumenti di controllo sul posto di lavoro. In particolare, al centro dell'intervento normativo c'è il comma II che oggi obbliga le aziende a raggiungere un accordo sindacale quando utilizzano sistemi di controllo per esigenze produttive, organizzative o di sicurezza.

Leggi tutto

Agenda Digitale: tanti cantieri - soprattutto nelle regioni - che vanno resi operativi

L’Agenda Digitale nazionale si potrà realizzare solo se scendiamo ad un livello maggiormente operativo e se si attua una piena collaborazione tra centro e territori, in primis le Regioni. Questi i due punti cardine per l'attuazione dell'Agenda Digitale, secondo Antonio Samaritani intervenuto oggi a Roma alla presentazione della strategia "Lazio Digitale", che ha proposto anche una lista di priorità su cui lavorare insieme.

Leggi tutto

La Cassazione condanna il Comune per l’illegittimo trattamento di dati sul cambiamento di sesso

Quanto si può (o si deve) legittimamente conoscere di una persona? Dove si colloca la soglia di riservatezza, superata la quale si provoca una lesione della privacy di un soggetto? Il contributo dello Studio legale Lisi, sulle fonti giuridiche che tutelano il diritto della persona alla privacy, prende spunto da un caso, sicuramente particolare, ma che mette bene in evidenza come il diritto alla riservatezza è un diritto della personalità ancor più degli altri diritti della persona.

Leggi tutto

Sviluppare strategie smart city in città europee di grandi dimensioni: una possibile roadmap (parte 2 di 5)

Come anticipato nell'articolo di Luca Mora di maggio [qui per approfondire], iniziamo con questo questo contributo una step-by-step roadmap delle fasi e delle attività da considerare per sviluppare una strategia smart city, in aree urbanizzate con una popolazione compresa fra 500.000 e 1,5 milioni di abitanti. Questa roadmap può essere considerata un primo e importante passo verso la definizione di un set di procedure comuni. Un primo tentativo di fornire una risposta adeguata ad un bisogno urgente, ma allo stesso tempo, uno strumento per sostenere e stimolare l’avvio di un dibattito su questo specifico tema, che dovrà essere ulteriormente esplorato.

Leggi tutto

eGov, dall'EU le soluzioni open pronte all'uso per la PA

La Commissione Europea ha pubblicato nuove informazioni in merito a quasi venti soluzioni di eGovernment create dal programma ISA per le Pubbliche amministrazioni europee. Le soluzioni, molte delle quali open source, sono accessibili gratuitamente e possono essere adottate in numerosi ambiti.

Leggi tutto

Dalla democratizzazione dei servizi al co-design in sanità

La ristrettezza di risorse e la rapida evoluzione dei bisogni di salute impongono delle sfide che possono essere vinte solo con l'innovazione. Il mondo della sanità ha bisogno di aprirsi al contributo degli utenti, spesso molto competenti quando si parla di cultura digitale. Questa la riflessione che proponiamo a firma di Claudio Dario, Presidente di Arsenàl, consorzio che a #FPA2015 ha promosso un l'incontro #sipuòfaresanitàvicinalcittadinose con l'intento di raccogliere idee e spunti per ampliare ulteriormente la partecipazione.

Leggi tutto