Cerca: Saperi PA, Articolo, lavoro pubblico

5 risultati

Risultati

Il piano nazionale anticorruzione come opportunità di cambiamento della PA

Da alcuni anni il legislatore, complice non poco la spinta sociale di indignazione dovuta a molti episodi di corruzione svelati dalla magistratura, ha posto in essere diversi interventi normativi ad ampio raggio finalizzati al contrasto del fenomeno corruttivo nel nostro paese.Il piano normativo avviato con la L. 190/2012 ha voluto leggere il fenomeno in una accezione più ampia. Il legislatore ha infatti, esteso la disciplina individuando accanto alle fattispecie penalmente punibili, tutti quei comportamenti sintomatici di una “mala amministrazione” che sono terreno fertile per il proliferare di condotte penalmente rilevanti ma, soprattutto causa di quell’idea di corruzione e malaffare della pubblica amministrazione che viene percepita dal paese.

Leggi tutto

Spese per il personale: i Comuni con i bilanci più flessibili

Quanto influiscono i costi di amministrazione nei bilanci comunali? Continua la nostra collaborazione con openBlog ed openpolis e stavolta analizziamo le spese per il personale per comprendere quanto margine di manovra hanno i politici locali. L'Aquila la più virtuosa, chiudono Ferrara ed Agrigento.

Leggi tutto

Come si lavora nella PA? Merito, incentivi e valutazione i punti dolenti

Il dato emerge da un’indagine sul benessere organizzativo nelle amministrazioni condotta da FORUM PA attraverso un questionario on line e presentata oggi. Il problema più grave nel lavoro pubblico è, secondo gli intervistati, quello del merito e dell’equità. Solo il 6% dei rispondenti pensa che nella propria organizzazione il merito sia il principale criterio per gli avanzamenti di carriera, contro un 63% secondo cui questo non avviene mai e un 31% che lo definirebbe episodico.

Leggi tutto

Mobilità dei dipendenti pubblici: ecco cosa cambia con il maxiemendamento per il 2012

Mentre si diffondono in rete numerose copie del maxiemendamento al disegno di legge di stabilità per il 2012 che il Parlamento si appresta ad approvare tra venerdì 11 e sabato 12 novembre, una cosa è certa: cambieranno le norme in materia di mobilità e collocamento in disponibilità dei dipendenti pubblici in esubero.

Leggi tutto

Congedi, aspettative e permessi: cosa cambia con il collegato al lavoro

Su proposta dei ministri Renato Brunetta e Maurizio Sacconi, ieri mattina (9 giugno 2011) il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legislativo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative e permessi dei dipendenti sia pubblici che privati, così come richiesto al Governo dal ‘collegato lavoro’ (Legge n. 183 del 4 novembre 2010). Le modifiche  introdotte ridefiniscono i criteri e le modalità per la loro fruizione e consentono di eliminare alcuni dubbi interpretativi sulle disposizioni vigenti fino ad oggi. Si tratta di un provvedimento che da un lato favorisce i lavoratori che ne fanno richiesta, dall’altro stabilisce importanti misure restrittive al fine di evitare abusi o illeciti.

Leggi tutto