Cerca: Saperi PA, PEC - Posta Elettronica Certificata

Risultati 11 - 20 di 53

Risultati

Buste paga on line anche per i dipendenti privati

Dopo i dipendenti statali, anche quelli delle aziende private potranno ricevere la busta paga via web. E non solo tramite PEC, ma anche – come ha precisato il Ministero del Lavoro – tramite una semplice email o attraverso la pubblicazione nell’area riservata del sito web aziendale. Al dipendente deve essere consentito l’accesso mediante password individuale e deve essere garantita la possibilità di entrare in possesso della busta paga e di poterla stampare su carta.

Leggi tutto

Neanche l'Ufficio Anagrafe è esonerato dalla PEC

“Con la Circolare n. 9 del 27.4.2012 del Ministero dell’Interno si fa un grande passo in avanti nei rapporti tra privati e amminsitrazioni comunali nel segno dell’innovazione, richiamando correttamente l'art. 65 del CAD (e non più solo l'art. 38 del TUDA) e imponendo concretamente la trasmissione di documenti attraverso la posta elettronica certificata. Contestualmente, però, la stessa circolare avrebbe dovuto osare di più impedendo, finalmente, alle Pubbliche amministrazioni di utilizzare strumenti obsoleti quale il fax.” In questo dettagliato commento alla Circolare, l’avv. Francesca Giannuzzi, dello Studio Legale Lisi ci aiuta a coglierne le conseguenze pratiche in termini di innovazione nei rapporti tra comune e cittadini.

Leggi tutto

Il decreto semplificazioni e le modifiche al CAD: dal 2014 la comunicazione tra cittadini e PA sarà solo telematica

Nell’ambito della collaborazione con lo Studio Legale Lisi presentiamo l’articolo di Sarah Ungaro che fa il punto delle scadenze in tema di digitalizzazione fissate dalla legge di Conversione al Decreto Semplifica Italia (che va a modificare il Codice della PA Digitale) per le amministrazioni centrali e locali. Posta elettronica certificata, firma digitale, pagamenti elettronici, sanità digitale e agenda digitale: occorre farsi trovare pronti alla scadenza del gennaio 2014.

Leggi tutto

Il fax resiste come mezzo di comunicazione tra le amministrazioni pubbliche

Una recente sentenza del TAR di Lecce riabilita il FAX come strumento "idoneo" e giuridicamente valido, per le comunicazioni tra pubbliche amministrazioni. L'articolo di Sarah Ungaro e Francesca Giannuzzi dello Studio Legale Lisi, commenta la sentenza alla luce delle indicazioni sulla Posta elettronica certificata contenute nel Codice della PA Digitale. i due testi non sono in contrasto?

Leggi tutto

L'accesso telematico delle pubbliche amministrazioni agli indirizzi PEC dei professionisti

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un articolo dell’Avvocato Giorgio Rognetta sui ritardi relativi all’applicazione di una norma prevista del CAD, ovvero l’obbligo di pubblicare gli elenchi PEC dei professionisti da parte degli ordini professionali. L’obbligo avrebbe dovuto entrare in vigore il 22 aprile scorso, con la pubblicazione delle regole tecniche di Digitpa (effettivamente pubblicate) ed il primo piano di lavoro avrebbe dovuto essere presentato il 15 maggio scorso. Ad oggi nulla sembra essersi mosso. Gli ordini sono ancora decisamente indietro (sia dal punto di vista organizzativo e tecnologico), ma, d’altra parte, le amministrazioni che dovrebbero ESIGERE questi elenchi in formato web o in modalità cooperazione applicativa non sembrano particolarmente interessate a far rispettare la norma. Norme senza gambe difficilmente riescono a produrre benefici.

Leggi tutto

Punizione a colpi di PEC per la Regione Basilicata

A seguito della notizia relativa all'accettazione del ricorso proposto da “Agorà digitale” e dal movimento “Radicali Italiani” (seguiti dall'avvocato Ernesto Belisario) da parte del TAR della Basilicata, riceviamo e pubblichiamo volentieri un commento degli avvocati Andrea Lisi e Francesca Giannuzzi dello studio legale Lisi

Leggi tutto

La Regione non utilizza la PEC…e il giudice la condanna

Con la sentenza n. 478 del 2011, depositata lo scorso 23 settembre, il T.A.R. ordina alla Regione Basilicata di rispettare le disposizioni del CAD pubblicando l’indirizzo istituzionale di posta elettronica certificata e consentendo, così, ai cittadini di utilizzarlo per le comunicazioni con l’ente. Si è conclusa così la prima class action pubblica, attivata da Associazioni e cittadini, in materia di diritto all’uso delle nuove tecnologie (art. 3 del CAD).

Leggi tutto

Il Consiglio di Stato contro la Pec, ovvero: quando ti remo contro dal cortile di casa

Il Miur aveva deciso che le prossime domande per diventare pre-professori universitari dovevano essere presentate attraverso posta certificata, ma il Consiglio di Stato ha deciso che ciò è da considerarsi impossibile perché, fra l’altro, “è troppo difficile leggere le mail con allegati”. Così, almeno 25mila candidati dovranno spedire la documentazione in forma cartacea, con tutte le immaginabili conseguenze negative che ne conseguono, fra l’altro alla faccia di ogni volontà di innovazione e cambiamento, soprattutto in funzione dei bisogni del cittadino e della necessaria modernizzazione dei rapporti con la PA. Una mail di una nostra lettrice inquadra bene il problema, con tanto di pratica proposta risolutiva possibile.

Leggi tutto

L'utilizzo della PEC nei concorsi pubblici: commento alla Circolare n. 12/2010

La questione era stata sollevata dal Consiglio nazionale degli agrotecnici: la posta elettronica certificata può essere utilizzata per la trasmissione di istanze di partecipazione ai concorsi pubblici? Il Dipartimento per la digitalizzazione e l’innovazione del Ministero per la funzione pubblica ha voluto fare chiarezza con una Circolare. Ma in realtà non tutto è ancora chiaro…

Leggi tutto

800 congressisti per fare il punto sull'e-Government e l'e-Democracy

Oltre 800 partecipanti tra dirigenti della PA e dell’Impresa, diversi relatori di prestigio tra docenti universitari, rappresentanti istituzionali e manager di aziende di eccellenza (Siav, Microsoft, Postel) nell’offerta di soluzioni per la dematerializzazione dei procedimenti amministrativi. Sono i numeri della sesta edizione di “e-Government, e-Democracy”, convegno sul tema della digitalizzazione nella PA organizzato dalla Fondazione Siav Academy - Centro Studi per la Ricerca e lo Sviluppo dell’Innovazione Tecnologica nell’ambito del Gruppo Siav - presso l’esclusiva cornice romana di Villa Miani.

Leggi tutto