Cerca: Saperi PA, Qualità della vita, trasformazioni urbane

Risultati 1 - 10 di 24

Risultati

Città Smart e città verde: una relazione possibile

Quando parliamo di “città verde” possiamo riferirci alla percezione che se ne ricava sorvolandola con un aereo, grazie ad un’equa distribuzione tra parti grigie (costruito) e parti vegetali (campagna urbana, aree fluviali, spazi verdi pubblici e privati). Partendo da questa semplificazione possiamo poi introdurre diversi concetti: “città ecosistemica”, cioè una città in cui è valutata in termini di ricchezza la biodiversità animale e vegetale presente nel territorio urbano; “città ospitale”, intesa come città a misura d'uomo (su questo criterio gli interrogativi e i parametri di valutazione sono molto diversi e partono da punti di vista molto distanti); “cittadinanza con il verde”, cioè la possibilità di vivere con la necessaria presenza di uno spazio aperto capace di suscitare la memoria di un luogo fertile, agreste, felice. Ma per essere smart una città dev'essere necessariamente verde? Ecco il quesito di fondo. 

Leggi tutto

Un'altra idea sulla città (pubblica) intelligente

Ho seguito, con interesse ma non senza qualche perplessità, buona parte della tre giorni di Smart City Exhibition, a Bologna. Era quella stessa perplessità che in generale provo quando il termine città viene additivato con specificazioni varie: smart in questo caso, sostenibile, ecologica, a impatto zero e così via, in tante altre occasioni.

Leggi tutto

L’applicazione della soluzione tecnologica innovativa APA – Abbattimento Polveri Atmosferiche, per le HUMAN CITIES

Un elevato livello di tutela ambientale è uno dei presupposti fondamentali per assicurare uno sviluppo urbano sostenibile e per garantire un’adeguata qualità di vita alla popolazione. Peraltro, l’adozione di soluzioni efficaci ed efficienti che salvaguardino e preservino il futuro delle prossime generazioni non è più procrastinabile. L’80% della popolazione europea vive ormai nelle città e deve far fronte a problematiche comuni: dalla cattiva qualità dell’aria al traffico, dal consumo spropositato di energia alla produzione di rifiuti, alle emissioni di gas serra.

Leggi tutto

L’applicazione della soluzione tecnologica innovativa APA – Abbattimento Polveri Atmosferiche, per le HUMAN CITIES

Un elevato livello di tutela ambientale è uno dei presupposti fondamentali per assicurare uno sviluppo urbano sostenibile e per garantire un’adeguata qualità di vita alla popolazione. Peraltro, l’adozione di soluzioni efficaci ed efficienti che salvaguardino e preservino il futuro delle prossime generazioni non è più procrastinabile. L’80% della popolazione europea vive ormai nelle città e deve far fronte a problematiche comuni: dalla cattiva qualità dell’aria al traffico, dal consumo spropositato di energia alla produzione di rifiuti, alle emissioni di gas serra.

Leggi tutto

L’evoluzione degli spazi urbani: da Cittalia uno speciale in 4 puntate

Come stanno cambiando gli spazi pubblici urbani e qual è il loro ruolo per l’inclusione, la vivibilità e la sicurezza nelle città? Cittalia approfondisce questo tema con uno speciale in quattro puntate pubblicato sul sito web della Fondazione. L’obiettivo è analizzare i diversi approcci e gli interventi realizzati da città italiane ed europee, all’interno di un dibattito che coinvolge urbanisti, architetti e sociologi di tutto il mondo, con posizioni e pareri di taglio estremamente diverso.

Leggi tutto

Perugia, arte, cultura e formazione: analisi della vocazione per una città più intelligente.

Wladimiro Boccali individua nella scelta identitaria – che per Perugia è quella di città della cultura e dell’alta formazione – il fulcro delle azioni di una città che si vuole smarter. Dopo aver passato in rassegna alcuni degli interventi (molti in partnership pubblico/privato) realizzati nella sua città, Boccali affronta il tasto dolente delle risorse: con la riduzione dei trasferimenti e la limitazione dell’autonomia finanziaria sarà sempre più difficile per i Comuni intraprendere complessi percorsi di rinnovamento.

Piacenza: una Smart City imperniata sul coinvolgimento dei cittadini.

Per governare lo sviluppo delle città, il Sindaco Reggi individua sette aree di intervento prioritarie: la mobilità, l’ambiente, la trasformazione urbana, l’economia delle conoscenze, il welfare e l’inclusione sociale, la cultura e il turismo.

Leggi tutto

Atlante sul consumo di suolo nelle Aree urbane funzionali delle Marche 1954 al 2007

L’Atlante è il primo studio condotto a livello regionale sull’andamento del consumo di suolo. Ha analizzato la dinamica del consumo di suolo tra il 1954 e il 2007 su 93 Comuni appartenenti alle 11 aree urbane funzionali (FUAs). Pur rappresentando solo il 37% del territorio delle Marche, in esse vive il 71% della popolazione e lavora il 74% degli addetti.

Leggi tutto

L'uso dello spazio pubblico nelle città intelligenti

Da Cittalia, una riflessione sulle trasformazioni che stanno investendo le nostre città, modificando il modo di vivere lo spazio pubblico (in primo luogo piazze e strade), la percezione di sicurezza, gli spostamenti (con conseguenti alti costi sociali e ambientali causati dall’aumento e dalla congestione del traffico). Quali soluzioni e strumenti innovativi possono contribuire a migliorare la qualità della vita nelle città? Una risposta potrebbe arrivare, da una parte dalla riconquista dello spazio pubblico come luogo di incontro e non solo di consumo, dall’altra dallo sviluppo e dalla diffusione dei sistemi di infomobilità.

Leggi tutto

INU e Legambiente insieme per monitorare il consumo di suolo

Promuovere la tutela della risorsa suolo sulla base di dati certi, indispensabili per un serio monitoraggio degli effetti di scelte politiche e di pianificazione. È questo l’obiettivo del Centro di Ricerca di Consumi di suolo (CRCS), il nuovo centro di competenza, elaborazione e divulgazione fondato da INU (Istituto Nazionale di Urbanistica) e Legambiente.

Leggi tutto