Cerca: Saperi PA, e-learning

Risultati 1 - 10 di 42

Risultati

MoULe (Mobile and Ubiquitous Learning)

mouleNome applicazione - MoULe (Mobile and Ubiquitous Learning)

Amministrazione proponente - Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto per le Tecnologie Didattiche di Palermo

Leggi tutto

Intervento al convegno "Salus-Net, net-community per la formazione a distanza nelle Aziende Sanitarie"

 “Per valutare gli interventi formativi è necessario rilevarne l’allineamento con gli obiettivi politici e sanitari che l’azienda si dà”. Così sintetizza Ettore Gilotta, chiamato a chiudere il convegno. E rilancia il tema della leadership. “E’ compito del top management motivare le risorse umane, alimentarne la volontà di crescita professionale  e creare così un clima fertile per la formazione”.

Comunicare conoscenza in una Comunità di Pratiche in Sanità: il ruolo dello Storytelling Digitale

Corrado Petrucco presenta il metodo dello “storytelling organizzativo”, finalizzato alla costituzione di un repositorio digitale di materiali per creare e mantenere la conoscenza condivisa di una azienda.  Riportando nel dettaglio i percorsi di digital storytelling e le fasi di produzione,  si sofferma sull’ esperienza di applicazione realizzata presso l’U.L.S.S. 8 di Castelfranco.

Formazione a distanza e apprendimento in rete: metodologie, tecnologie e sostenibilità

Nel suo intervento, Guglielmo Trentin segue un approccio tecnico nel descrivere il Modello del Network Based Learning - NBL, ovvero la formazione basata sulle tecnologie di rete. A rendere il modello NBL sostenibile concorrono una serie di dimensioni da considerare all’interno dell’azienda sanitaria: da quella economica a quella socio – culturale, a quella informale, a quella organizzativo gestionale fino a quella tecnologica.

Stato dell'arte della FAD nell'ECM

Maria Linetti presenta lo Stato dell’arte della FAD nell’ECM. Introducendo il neo – costituito Osservatorio Nazionale sulla qualità della formazione, sottolinea come proprio la qualità sia l’elemento imprescindibile di ogni efficace attività di formazione. “ Per qualità – specifica – non si intende l’eccellenza, ma la rispondenza del’outcome agli obiettivi formativi, precedentemente stabiliti”.

Intervento al convegno "Salus-Net, net-community per la formazione a distanza nelle Aziende Sanitarie"

Parlando a nome di Federsanita ANCI Giuseppe Napoli si dice convinto delle grandi potenzialità della formazione a distanza in sanità. Bisognerebbe rendere il settore più interessante per i privati – sottolinea -  e al tempo stesso mobilitarsi in modo serio ed organizzato per efficaci azioni di lobbying a livello europeo.

Salus-Net, net-community per la formazione a distanza nelle Aziende Sanitarie. Intervento di apertura

Perché la formazione a distanza è poco usata nelle aziende sanitarie, pur a fronte di un alto tasso di infomatizzazione di base? E’ un problema di domanda immatura o piuttosto di offerta carente? Da queste domande parte l’intervento di Michele Vullo che  apre il convegno sul tema.

Migliorare l’efficacia e il monitoraggio della formazione con l’e-learning per la sanità

 Mauro Sandrini propone quello che lui stesso definisce “un modello molto semplice di blended learning”, in cui la fase  “a distanza” preceda l’incontro con un esperto riconosciuto e ben accreditato. "Rischio di cadere nella semplificazione  - afferma – ma credo che, nella sua semplicità, un modello del genere riduca i costi, assicurando la qualità dell’intervento formativo”.

Fare e-learning in una azienda sanitaria digitale

“L’e-learning  non è un’isola digitale all’interno dell’azienda sanitaria”. Con schiettezza Mario Po presenta la sua analisi dell’e-learning nella sanità italiana. Due i forti punti critici rilevati: manca l’offerta sul mercato; manca l’impianto organizzativo di supporto nelle aziende sanitarie. In questo contesto presenta Salus-net,  la net- community avviata  nel 2006 dalla cooperazione tra aziende sanitarie per ridurre alcuni limiti di funzionamento e  sviluppo dell’e-learning.  

Asfor e i processi di accreditamento

Nel 1989 è stato creato il processo di accreditamento dei master che è stato via via sviluppato. Si è colta l’esigenza di dare delle linee guida a chi in Italia volesse utilizzare l’e-learning che per essere efficace deve integrare infrastrutture ICT con diverse metodologie e altri fattori. Occorre investire in una fase di co-progettazione e gestione del processo formativo. La PA sta iniziando a fare questi interventi, ma ciò che occorre di più è capire il risultato e vedere come l’intervento formativo ha valorizzato le risorse. L’e-learning è uno degli elementi della buona formazione.

Leggi tutto