Cerca: Saperi PA, Efficienza, Atti FORUM PA 2010, appalti

9 risultati

Risultati

Patrocinio legale dell’ente: affidamento mediante appalto di servizi

Fino a non molto tempo fa, nella Pubblica Amministrazione, i patrocini legali erano considerati incarichi fiduciari. Ciò in ragione della “specialità” della prestazione di rappresentanza e difesa dell’Ente. Tali prestazioni infatti,  si ritenevano rientranti in una sfera prettamente “personale” e  pertanto la scelta del prestatore era normalmente affidata agli organi politici che potevano liberamente scegliere a chi affidare la rappresentanza in giudizio dell’Ente.

Leggi tutto

Le nuove modalità di versamento del contributo per la partecipazione alle gare di appalto

Sul sito dell’Autorità sono disponibili le Istruzioni sul contributo per partecipare alle gare di appalto. Due le principali novità introdotte: il pagamento quadrimestrale a mezzo bollettino per le stazioni appaltanti e il versamento tramite Lottomatica Servizi per gli operatori economici.

Leggi tutto

Le nuove modalità di versamento del contributo per la partecipazione alle gare di appalto

Sul sito dell’Autorità sono disponibili le Istruzioni sul contributo per partecipare alle gare di appalto. Due le principali novità introdotte: il pagamento quadrimestrale a mezzo bollettino per le stazioni appaltanti e il versamento tramite Lottomatica Servizi per gli operatori economici.

Leggi tutto

Il performance auditing in contesto dirigenziale

Giuseppe Cogliandro presenta l’“Analisi sul costo del lavoro pubblico”: relazione svolta ogni anno dalla Corte dei Conti raccogliendo i dati di tutte le diecimila Amministrazioni Pubbliche italiane. Partendo dai risultati dell’Analisi, Cogliandro offre un panorama dell’evoluzione storica delle responsabilità dirigenziali, ne evidenzia le criticità, e suggerisce i benefici che si posso trarre nel passaggio dalla cultura della circolare ministeriale e dei controlli preventivi a quella degli obbiettivi e della valutazione di risultato.

I mezzi alternativi per la risoluzione delle controversie presso l’Autorità alla luce del decreto legislativo n. 53/2010 di recepimento della II^ direttiva comunitaria ‘ricorsi’

Il 12 aprile 2010 è stato pubblicato nella GU il decreto legislativo n. 53 del 20 marzo 2010 con cui è stata recepita la direttiva cosiddetta “ricorsi” 2007/66/CEE per il miglioramento dell'efficacia delle procedure di ricorso in materia di aggiudicazione degli appalti pubblici.

Leggi tutto

I mezzi alternativi per la risoluzione delle controversie presso l’Autorità alla luce del decreto legislativo n. 53/2010 di recepimento della II^ direttiva comunitaria ‘ricorsi’

Il 12 aprile 2010 è stato pubblicato nella GU il decreto legislativo n. 53 del 20 marzo 2010 con cui è stata recepita la direttiva cosiddetta “ricorsi” 2007/66/CEE per il miglioramento dell'efficacia delle procedure di ricorso in materia di aggiudicazione degli appalti pubblici.

Leggi tutto

Appalti di servizi e forniture. Procedure di scelta del contraente

In tema di affidamento degli appalti di servizi e forniture le Stazioni appaltanti, a differenza dei lavori pubblici, godono di una maggiore discrezionalità nella individuazione dei criteri per la selezione degli operatori economici. Questo aspetto è particolarmente evidente nella corretta individuazione dei requisiti speciali indicati nel bando di gara e nella correlata verifica dei medesimi requisiti: questi ultimi devono essere, infatti, proporzionali e adeguati alla natura e consistenza della prestazione dedotta in gara.

Appalti di servizi e forniture. Procedure di scelta del contraente

In tema di affidamento degli appalti di servizi e forniture le Stazioni appaltanti, a differenza dei lavori pubblici, godono di una maggiore discrezionalità nella individuazione dei criteri per la selezione degli operatori economici. Questo aspetto è particolarmente evidente nella corretta individuazione dei requisiti speciali indicati nel bando di gara e nella correlata verifica dei medesimi requisiti: questi ultimi devono essere, infatti, proporzionali e adeguati alla natura e consistenza della prestazione dedotta in gara.

La preclusione alla stipula del contratto prima dei 35 giorni dall'aggiudicazione

Il decreto legislativo 53/2010 esprime la preoccupazione manifestata in sede comunitaria di superare alcuni limiti fatti registrare dall’ art.11 del codice dei contratti pubblici. Il decreto legislativo incarna la volontà di creare un sistema netto e univoco con il quale dare effettività al contratto pubblico solo a partire dalla comprovata regolarità sulla legittimità del procedimento che ha condotto all’aggiudicazione definitiva.

Leggi tutto