Cerca: Saperi PA, Accountability, accessibilità

Risultati 1 - 10 di 19

Risultati

Accessibilità: pubblicato il decreto del MIUR

I siti web della PA devono essere accessibili in ogni loro parte. Nessuna tecnologia o programma deve inficiarne la fruizione da parte di cittadini portatori di qualsiasi disabilità. Questa impostazione emerge dal decreto del MIUR del 20 marzo 2013 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 16 settembre 2013) che modifica l'allegato A del decreto del Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie, D.M. 8 luglio 2005. L'analisi delle novità nell'articolo di Debora Montagna, realizzato nell'ambito della collaborazione con Studio Legale Lisi.

Leggi tutto

Obiettivo Gioventù. Disagio giovanile ed interventi di prevenzione

Saranno presentati in forma ufficiale i primi risultati conseguiti nello sviluppo di tre progetti di ricerca che il Dipartimento delle Politiche Giovanili ha affidato all’ IAS. Si tratta di iniziative che possono aiutare a fare luce sui problemi dei giovani.

Leggi tutto

Obiettivo Gioventù. Identità, Immigrazione e Cittadinanza

Saranno presentati in forma ufficiale i primi risultati conseguiti nello sviluppo di tre progetti di ricerca che il Dipartimento delle Politiche Giovanili ha affidato all’ IAS. Si tratta di iniziative che possono aiutare a fare luce sui problemi dei giovani.

Leggi tutto

Obiettivo Gioventù. Turismo Accessibile

Saranno presentati in forma ufficiale i primi risultati conseguiti nello sviluppo di tre progetti di ricerca che il Dipartimento delle Politiche Giovanili ha affidato all’ IAS. Si tratta di iniziative che possono aiutare a fare luce sui problemi dei giovani.

Leggi tutto

Migliorare l'accessibilità dei siti internet della PA per l'inclusione dei cittadini con disabilità: le richieste di FISH al Ministro Brunetta

FISH, con le proprie associazioni che raccolgono persone con disabilità, ha aderito al progetto Linea Amica perché ha compreso come l'operazione non sia soltanto di facciata per acquisire consenso da parte dell'opinione pubblica. Al contrario, il cambiamento di mentalità è reale e l'iniziativa finalmente si muove verso l'attuazione dell'Art. 3 della Costituzione per il quale è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli alla partecipazione alla vita pubblica del Paese.Leggi tutto

Soluzioni accessibili alla provincia di Siena

Alla Biblioteca Comunale degli Intronati di Siena hanno recentemente adottato una postazione informatica multimediale pensata per qualunque tipologia di utente, disabile e non. Particolare attenzione è stata prestata allo studio dell’ergonomia della postazione, messa a punto con la collaborazione di esperti e persone con limitazioni motorie e sensoriali, che ne hanno testato le prestazioni e individuato i miglioramenti.

Leggi tutto

L’università di Udine da le pagelle ai siti web istituzionali

come n say 'hello' to my new friend

by Bùi Linh Ngân

Il Gruppo di lavoro del corso di laurea in Relazioni pubbliche della Facoltà di Lingue dell’Università di Udine, coordinato dal prof. Francesco Pira, ha presentato, la settimana scorsa, il Monitoraggio 2008 sui siti web istituzionali del nostro Paese confrontati con quelli europei. Un confronto che ci vede ancora piuttosto deboli.

Leggi tutto

Il 3% della PA sul web è accessibile

Followed by a shadow

by Flavio

L’accessibilità da parte dei disabili ai siti web della Pubblica Amministrazione centrale resta ancora un’utopia. Lo ha messo in evidenza Antonio De Vanna, del CNIPA, intervenendo al convegno “Accessibilità tra attuazione ed evoluzione”, che si è svolto nell'ambito di Forum PA.

Leggi tutto

Nasce Spezia net, rete civica accessibile

E’ nata Spezia net, la nuova rete civica del Comune della Spezia. Spezia net vuole essere una rete civica accessibile e usabile da tutti. Superare le barriere, rendere le informazioni e la possibilità di accedere ai servizi alla portata di tutti i cittadini: sono gli obbiettivi alla base del lavoro di progettazione partecipata condotto dal Comune della Spezia.

Leggi tutto

Il CRM nella rete camerale: la piattaforma integrata ed i risultati conseguiti

Il progetto di CRM del sistema camerale è partito nel 2003, afferma Paolo Bulleri, ed era rivolto ad una particolare fetta di cittadini, ovvero gli imprenditori, dei quali le camere di commercio sono la rappresentanza sul territorio. Obiettivo principale del progetto di CRM era aumentare il rapporto positivo e il contatto tra le imprese e la camera di rappresentanza, fornendo assistenza, informazioni utili, su più canali e con un costo minore.

Leggi tutto