Cerca: Saperi PA, Accountability, pubblico impiego

Risultati 1 - 10 di 16

Risultati

Pubblico impiego: una rivoluzione necessaria

La mobilità volontaria dei dipendenti pubblici italiani è praticamente inesistente: il 99,4% dei dipendenti pubblici non ha mai cambiato “posto di lavoro”. Solo sei lavoratori su mille si sono spostati da una amministarzione a un’altra dello stesso comparto, mentre sono addirittura solo otto su diecimila gli impiegati che hanno cambiato comparto. Non a caso, dunque, nella Riforma Renzi - Madia - di cui aspettiamo i primi testi ufficiali - la norma che fa più discutere è quella sulla mobilità. FORUM PA rende disponibile la Ricerca “Pubblico impiego: una rivoluzione necessaria”, gratuitamente scaricabile in versione integrale.

Leggi tutto

Ministro Brunetta su stabilizzazione precari nella PA: "Stabilizzazione diffusa, incostituzionale"

 Nel corso del Question Time tenutosi ieri nell’aula di Montecitorio, il deputato Mario Pepe (Gruppo misto) ha chiesto al ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta di adottare iniziative normative volte a destinare annualmente risorse per la stabilizzazione dei lavoratori ‘precari’ delle amministrazioni centrali dello Stato. Ecco la risposta del Ministro. 

Leggi tutto

Emiliano sindaco "sceriffo" e gli spazzini "wanted"

Si è rivelata senz’altro dirompente l’iniziativa del primo cittadino di Bari che ha recentemente “denunciato” attraverso facebook alcuni operatori ecologici (dis)impegnati nell’espletamento delle loro mansioni. Ma è proprio questo che ci si aspetta dall’uso delle nuove tecnologie da parte degli amministratori pubblici? Giova a qualcosa e a qualcuno sollecitare segnalazioni che sfiorano la delazione oppure è lecito piuttosto favorire lo sviluppo di supporti che possano rivelarsi funzionali alla migliore partecipazione attiva al governo delle nostre città?

Leggi tutto

Performance organizzativa e People Strategy: un progetto innovativo del Comune di Cesena

Il Comune di Cesena, cogliendo le opportunità introdotte dalla recente riforma (D. Lgs. 150/2009), ha attivato un progetto di innovazione organizzativa, con l’intento di migliorare la performance dell’ente e renderla più facilmente rendicontabile, agendo sulla valorizzazione del merito e la motivazione del personale. Il  progetto, di durata triennale, è realizzato dal personale interno all’ente con il supporto dell’Organismo indipendente di valutazione. Due gruppi di lavoro affrontano separatamente ma in modo integrato il progetto.

Leggi tutto

La valutazione integrata delle risorse umane per ridare slancio alla valorizzazione del merito

La valutazione delle performance è un tema noto agli operatori del settore, con approcci e accenti che rivelano, di volta in volta, gli orientamenti del dibattito sul cambiamento delle pubbliche amministrazioni.

Oggi il tema sembra salire di tono e livello, inserendosi nel più generale dibattito sulla crisi di merito dei sistemi pubblici. In questo contesto, il sistema di valutazione integrata dei dipendenti, (dirigenti, posizioni organizzative, ecc..) è stato adeguato alle prescrizioni del d.lgs. 150/2009.

La rilevazione delle assenze nella P.A.: La metodologia di analisi e la sintesi dei risultati del monitoraggio

Anna Ceci  presenta il sistema di rilevazione delle assenze per malattia del Ministero della pubblica amministrazione e l’innovazione, delineato nella più ampia riforma Brunetta. A partire dalle norme di riferimento, si sofferma sulla legge 133/08 , per poi descrivere la misurazione dell’impatto e le variabili rilevate.

Leggi tutto

Nuovo anno, tutti più buoni nel pubblico impiego?

Se la fine dell’anno è il momento dei resoconti, ai primi di gennaio è tempo di buoni propositi, ed eccoci qui. Nel campo del lavoro pubblico se ne potrebbero inanellare centinaia, mi limiterò a qualche pensierino da rivolgere al neonato anno. Non saranno cose nuove ahimè, ma se i temi sono vecchi, che almeno siano nuove le soluzioni.

Leggi tutto

Lessico civile per le amministrazioni pubbliche. Per un patto di dignità tra istituzioni e cittadini.

L’editoriale di oggi riporta anche nel titolo e senza interventi miei, una “nota formale”[1] che il Comune di Reggio Emilia, nella persona del suo Sindaco Graziano Delrio, ha diretto al Presidente dell’Associazione dei Comuni italiani e che mi sembra prezioso per il suo contributo al dibattito su innovazione nella PA, lavoro pubblico, rapporto con i cittadini, lotta ai fannulloni ecc. Insomma su tutti i temi che saranno oggetto dei prossimi decreti delegati che la legge delega di Brunetta (L.15/09) partorirà.

Leggi tutto

La trasparenza opaca della PA

E' di qualche giorno fa la pubblicazione sul sito del Ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione dei dati sui costi delle consulenze e delle collaborazioni esterne nella PA.
Premesso che la trasparenza è un valore fondante di qualsiasi azione che riguardi l'amministrazione della cosa pubblica e che, quindi, l'iniziativa è sicuramente un segnale da apprezzare, ci fanno riflettere le considerazioni emerse in un editoriale di Carlo Mochi Sismondi e in un commento di Gaudenzio Garavini sulla capacità dei numeri "nudi" di esprimere senso.

Leggi tutto

Tecnologie e privacy nel rapporto di lavoro pubblico

Non è semplice definire i limiti del corretto utilizzo degli strumenti informatici sul luogo di lavoro e i controlli che il datore di lavoro può effettuare senza ledere la riservatezza dei dipendenti. Il Segretario Generale dell’Autorità Garante per la Protezione dei dati Personali traccia un quadro generale sulla materia, soprattutto in riferimento alle Linee guida indicate nella Del. N. 13 del 1° marzo 2007, un provvedimento articolato sul “controllo dei lavoratori” sia in ambito pubblico che privato.

Leggi tutto