Cerca: distretti industriali

8 risultati

Risultati

Campania, Piemonte e Puglia insieme per il primo metadistretto italiano dell'aerospazio

Il 13 settembre scorso gli assessori all’Industria delle Regioni Piemonte, Campania e Puglia hanno siglato, a Torino, un protocollo d’intesa per promuovere la nascita del "Metadistretto italiano dell'industria aerospaziale".
Questi gli obiettivi dell’accordo:
- sviluppare le più idonee forme di coordinamento del sostegno allo sviluppo industriale, alla ricerca scientifica e all’innovazione tecnologica rivolte al comparto aerospaziale nei rispettivi territori regionali;

Leggi tutto

Distretti industriali del Lazio, presto un bando di 3,5 milioni

Tre milioni e cinquecentomila euro per quattro distretti industriali del Lazio. Questa la cifra stanziata da Stato e Regione che verrà utilizzata a breve per finanziare un bando di contributi a favore delle aggregazioni di imprese.

Leggi tutto

Le 6 miglia della nautica: nel Porto dell'Emilia-Romagna, a Ravenna, lo "sbocco" per il Distretto Romagnolo.

L'Autorità Portuale di Ravenna ed il Comune di Ravenna espongono al ForumPA 2008 il progetto e lo stato di attuazione de''Le 6 miglia della nautica''. Nel Porto dell'Emilia Romagna, a Ravenna, si sta concretizzando un sistema integrato di interventi lungo 12 km - dalla Darsena di Città, passando per la Cittadella della nautica, fino alle Marine della Costa ed a Porto Corsini, con il Porto Crociere e gli approdi per la piccola nautica - in una visione unitaria che rilancia la vocazione nautica del ''Territorio''. Un territorio:Leggi tutto

Le 6 miglia della nautica: nel Porto dell'Emilia-Romagna, a Ravenna, lo "sbocco" per il Distretto Romagnolo.

L'Autorità Portuale di Ravenna ed il Comune di Ravenna espongono al FORUM PA 2008 il progetto e lo stato di attuazione de''Le 6 miglia della nautica''. Nel Porto dell'Emilia Romagna, a Ravenna, si sta concretizzando un sistema integrato di interventi lungo 12 km - dalla Darsena di Città, passando per la Cittadella della nautica, fino alle Marine della Costa ed a Porto Corsini, con il Porto Crociere e gli approdi per la piccola nautica - in una visione unitaria che rilancia la vocazione nautica del ''Territorio''. Un territorio:Leggi tutto

I Distretti Tecnologici e l’innovazione nella PA per lo sviluppo territoriale

Il dibattito sul modello del distretto tecnologico quale sistema di innovazione territoriale offre l’occasione di affrontare la tematica dei distretti con critica metodologica. In Italia sono stati creati 24 distretti in aree strategiche, oggi una parte di essi converge in un’associazione aperta (ADiTe) volta a migliorare la capacità dei distretti tecnologici di lavorare in rete, sintetizzandone i punti di forza ma anche le criticità in modo da riuscire a valorizzarne le competenze.Leggi tutto

I distretti tecnologici e l’innovazione nella PA per lo sviluppo territoriale

Perspective

by Pietro Izzo

È il titolo del convegno, organizzato da ADiTe (Associazione Distretti Tecnologici) all'interno del FORUM PA 2008. L’evento, in programma giovedì 15 maggio, offrirà un’occasione di confronto sul modello del "Distretto Tecnologico" quale sistema di innovazione territoriale, con particolare attenzione al rapporto con il contesto locale e con la pubblica amministrazione. Un’anticipazione nell’intervista a Rodolfo Zich, presidente di ADiTe e del Distretto Torino Wireless.

Leggi tutto

La sfida organizzativa dell’interoperabilità

Alessandro D’Atri ritiene che l’approccio all’interoperabilità non possa prescindere dalla considerazione delle convergenze di obiettivi comuni di business per consentire la collaborazione tra amministrazioni che scambiano le informazioni. Evidenzia come negli ultimi anni nei rapporti tra le aziende si sia passati da un orientamento di natura conflittuale al partenariato e alla cooperazione. I distretti industriali sono il simbolo della disgregazione delle piccole imprese che si uniscono per realizzare una forte componente del tessuto produttivo.

Sistema Integrato per la nautica da diporto: nel Porto dell'Emilia Romagna, a Ravenna, lo ''Sbocco'' per il Distretto romagnolo.

Il progetto si è posto l'obiettivo di individuare delle strategie operative finalizzate al rafforzamento del livello della coesione territoriale nell'area romagnola operante nel settore della nautica da diporto, per raggiungere alti livelli di efficienza nella gestione di un sistema integrato e dedicato, in assenza di un centro urbano di grandi dimensioni ed importanza internazionale ma con molti centri di dimensioni medie e piccole, creando così le condizioni per una massa critica territoriale tale da rendere possibile la competizione a livello globale.