Cerca: sanità

Risultati 71 - 80 di 85

Risultati

Il principio della governance in sanità

Franco Fontana rimarca l’importanza dell’innovazione organizzativa nella gestione del sistema sanitario. Anche l’introduzione delle tecnologie – dice – si trasforma in un costo solamente quando si pensa erroneamente che prima c’è la formulazione e poi l’implementazione. Le due cose vanno invece fatte insieme. Nel corso del suo intervento Fontana approfondisce poi le questioni della clinical governance, del rischio clinico e della necessaria innovazione istituzionale in sanità.

Il ruolo della comunicazione nelle situazioni di crisi: il caso meningite

Nel caso dell’azienda sanitaria ULSS7 Veneto la Legge 150, intesa come riferimento istituzionale, è servita da faro guida per costruire una struttura organizzativa complessa, utile nel momento in cui la provincia di Treviso è stata coinvolta da un’emergenza di meningite nel periodo tra metà dicembre 2007 e i primi di gennaio 2008. Obiettivo dell’intervento, infatti, è proprio quello di presentare un’esperienza di comunicazione a mezzo stampa e online in occasione del suddetto evento critico in ambito socio-sanitario.

Leggi tutto

Semplificazione e qualità della Pubblica Amministrazione: fatti, distanze e proposte

Tramite l’esposizione di due casi, Giulia Mannella segnala le difficoltà che i cittadini incontrano nel momento in cui si approcciano alle strutture pubbliche. Il primo caso fa riferimento all’invalidità civile, mentre il secondo rimanda al discorso delle dimissioni e della presa in carico della persona dimessa da parte dei servizi sanitari territoriali.

Leggi tutto

Le azioni e i paradigmi necessari per la costruzione dell’integrazione

Per FIASO l’integrazione deve essere il senso stesso dell’innovazione nelle aziende sanitarie per quanto riguarda la parte territoriale; fare integrazione – spiega Francesco Ripa di Meana – significa ripartire dal fatto che chi governa, chi gestisce e chi paga devono agire in un unico sistema e che l’ elemento di governo deve essere unico. A questo scopo è stato creato un Laboratorio che parte dalla definizione di che cosa è il servizio per poi misurarlo e misurarne l’impatto in termini di qualità e di quantità valutando anche i modi in cui fino ad esso si è proceduto all’integrazione.

Il punto di vista degli infermieri sul processo di integrazione socio-sanitaria.

Sono tre i concetti chiave su cui verte l’intervento di Marcello Bozzi: i bisogni di salute dei cittadini, l’assistenza primaria e la programmazione. Leggi tutto

Catalizzare l’integrazione

Stefano Inglese ha organizzato questo convegno come prosecuzione del lavoro iniziato con la Conferenza sulle Cure Primarie tenutasi a Bologna nel febbraio 2008. La discussione e l’operatività si svolgono su due assi: quello che riguarda l’integrazione istituzionale ai diversi livelli e quello che presta attenzione alla dimensione dell’integrazione professionale e disciplinare. Scopo dell’evento è quello di partire dalla dichiarazione dei dieci principi di Bologna per rilanciare, riaprire e mantenere viva la discussione sui sistemi di assistenza primaria.

Cure primarie: l’esperienza della Regione Emilia Romagna

I molteplici cambiamenti demografici e le continue trasformazioni dei processi assistenziali mettono in luce un’importante questione: chi gestisce e governa l’intero sistema delle cure primarie? Durante la conferenza nazionale sulle cure primarie di Bologna, anche sulla base del rapporto 2006 dell’OMS, emerse la reale necessità di trovare degli attori che potessero da un lato, guidare il sistema assistenziale, e dall’altro erogare i servizi. La giusta chiave di lettura è, quindi, una corretta integrazione istituzionale ai vari livelli di governo e una maggiore integrazione professionale.

Sistemi di valutazione dei servizi sanitari: indicatori comuni per una migliore valutazione

Data la sua esperienza come Direttore Generale di un’azienda sanitaria, Marco Bonamico sottolinea quanto in sanità sia necessaria una valutazione dei servizi sanitari. Il problema è trovare degli indicatori comuni che permettano una valutazione completa dei risultati. Serve quindi più uniformità tra i vari sistemi in modo che gli esiti delle valutazione possano essere messi a confronto.

A FORUM PA tra 7 giorni.

Martedì 13 maggio, secondo giorno del FORUM PA 2008, riflettori puntati su pubblico impiego e sanità. Quattro gli appuntamenti in calendario dedicati ai temi del lavoro pubblico per questa giornata intitolata alla memoria di Ubaldo Poti, vero protagonista delle riforme di modernizzazione della PA. Iniziamo alle 10.00 con il Keynotes di Antonio Naddeo, Capo Dipartimento della Funzione Pubblica, che introduce la giornata per poi lasciare il posto alla sessione plenaria sui meccanismi di valutazione e di incentivo a cura di Giovanni Valotti.

Leggi tutto

La Sanità a FORUM PA 2008

LightArt Kijkduin 2007

by Maurice

A FORUM PA 2008 - dal 12 al 15 maggio alla nuova Fiera di Roma - la Sanità è protagonista di una speciale iniziativa espositiva insieme a formule innovative di formazione e a una sezione congressuale specificatamente dedicata. Al centro: la riforma del nostro sistema sanitario e il dibattito aperto sui temi cruciali. Dalla riorganizzazione dell'assistenza ospedaliera all'integrazione territoriale, dal rafforzamento delle cure primarie all'impegno per la prevenzione e la tutela affronteremo l'innovazione nelle politiche e nell'organizzazione della salute. La Città della Salute è in mostra!

Leggi tutto