Cerca: distretti tecnologici

Risultati 21 - 30 di 30

Risultati

I distretti tecnologici e l’innovazione nella PA per lo sviluppo territoriale

Perspective

by Pietro Izzo

È il titolo del convegno, organizzato da ADiTe (Associazione Distretti Tecnologici) all'interno del FORUM PA 2008. L’evento, in programma giovedì 15 maggio, offrirà un’occasione di confronto sul modello del "Distretto Tecnologico" quale sistema di innovazione territoriale, con particolare attenzione al rapporto con il contesto locale e con la pubblica amministrazione. Un’anticipazione nell’intervista a Rodolfo Zich, presidente di ADiTe e del Distretto Torino Wireless.

Leggi tutto

Il polo italiano di Ricerca Scientifica e Tecnologica sull'interoperabilità d'impresa

Michele Missikoff illustra l’ipotesi di un laboratorio europeo per l’interoperabilità realizzato grazie a partner già impegnati nel progetto Interop. Illustra l’organizzazione su tre livelli del laboratorio virtuale. Spiega come il polo italiano, promosso dal CNR e in corso di approvazione, andrà a confluire nel laboratorio virtuale europeo consentendo di dare risposta ai bisogni di interoperabilità nel Paese. Alla fine del suo intervento propone una storia zen per spiegare il senso dell’interoperabilità.

Il Distretto Tecnologico delle Bioscienze. Il Lazio: una regione esempio per la ricerca e le bioscienze

Paolo Occhialini introduce il convegno “Bioscienze nel Lazio” sottolineando l’importanza di un tale evento in cui sono riuniti gli attori principali che collaboreranno alla creazione del Distretto Tecnologico delle Bioscienze nel Lazio. Da molti anni si sta tentando di far dialogare le imprese con gli enti di ricerca pubblica senza però raggiungere buoni risultati. Nonostante ci sia un buon livello di offerta di ricerca, oggi purtroppo non esistono possibilità di rispondere a questa offerta a causa di un numero basso di partner.Leggi tutto

Il Distretto Tecnologico e il rapporto tra Ministero e Regioni

Fabrizio Cobis affronta la questione dei distretti tecnologici e del rapporto tra Ministero e Regioni soffermandosi sul ruolo che il distretto tecnologico, in linea con le varie direttive, ricopre ovvero un punto di integrazione tra le varie istituzioni, in primis Regioni e Ministero, e di crescita dal punto di vista innovativo. La parte finale dell’intervento verte sui rapporti tra Ministero e Regione Lazio nell’ambito dell’istituzione del Distretto Tecnologico.

Messina 2020 - Verso il Piano Strategico

La città di Messina ha intrapreso un percorso di pianificazione strategica al fine di promuovere un processo di governance urbana che mira al coordinamento di attori, gruppi sociali, istituzioni per il raggiungimento di obiettivi condivisi tesi a sviluppare in modo integrato sia gli assetti economici, sia quelli sociali che culturali.

Techno Seed

L'incubatore Techno Seed nasce come una sfida per la costituzione di nuove imprese e lo sviluppo di settori produttivi altamente tecnologici; esso si pone inoltre l'obiettivo di diffondere nei ricercatori la propensione a valorizzare i risultati della ricerca e a trasferirli sistematicamente al sistema produttivo.

Piano Strategico del Canavese

Gli elementi del rilancio dell'area del Canavese ruotano attorno agli ''agenti di differenziazione'', cioè a risorse strategiche capaci di integrare e rinnovare i ''beni competitivi'' del territorio canavesano. E' pertanto necessario un approccio complessivo alle tematiche della competitività e del rilancio, anche attraverso l'elaborazione di un piano strategico per lo sviluppo delle potenzialità dell'area.

Hub di innovazione mantovano

L'Hub di innovazione mantovano rappresenta l'avvio di un processo di qualificazione del territorio verso il sostegno ai processi di innovazione, attraverso la creazione delle condizioni di sistema atte a favorire lo sviluppo della filiera dell'innovazione e della conoscenza, dai produttori di conoscenza, ai trasferitori di conoscenza e fornitori di servizi avanzati, agli applicatori industriali, agli utilizzatori finali.

Pont-Tech e Scuola Superiore Sant’Anna: partnership per l’internazionalizzazione delle PMI biomedicali

PONT-TECH è un consorzio fondato nel 1996, spiega Giuseppe Pozzana, la cui missione consiste nel promuovere l’innovazione e il trasferimento tecnologico per mezzo di servizi tecnologici e consulenze alle imprese e grazie alla cooperazione con Università e Centri di Ricerca. Per questo progetto, ha collaborato con la Scuola Superiore Sant’Anna per realizzare uno scambio di conoscenza tra ente di ricerca pubblico, aziende italiane e aziende di Hong Kong (Cina) sulle microtecnologie per applicazioni biomediche.

Italy-China-Hong Kong Internationalization Project

Il progetto IHKI, relativo all’internazionalizzazione delle tecnologie di realizzazione di dispositivi biomedici, in particolare micro-fabbricati, è stato portato avanti dal laboratorio CRIM, Centro di Ricerca Microingegneria della Scuola Superiore Sant’Anna. Arianna Menciassi descrive l’attività dell’Istituto, attività guidata dal principio che lo sviluppo dei territori si costruisce anche attraverso la competizione internazionale, e presenta alcuni dei progetti realizzati con il sostegno dei finanziamenti della Comunità Europea