Cerca: periferie

Risultati 1 - 10 di 15

Risultati

Di chi sono le periferie? Su rammendo, agopuntura urbana e l’importanza di chiamarsi Renzo Piano

Il gruppo Renzo Piano G124, guidato e finanziato dall’architetto attraverso il suo stipendio da senatore*, ha lavorato nei mesi scorsi su tre situazioni localizzate a Catania, Roma e Torino e ritenute emblematiche di molte città italiane, in quanto frutto di un'espansione urbana  incontrollata che ha lasciato opere incompiute e in uno stato di degrado e abbandono. Mentre prende il via la seconda fase del progetto, con nuovi architetti e nuovi sviluppi, raccogliamo qualche spunto dall’iniziativa che sicuramente ha fatto parlare di sé (e delle periferie urbane).

Leggi tutto

Suburban Revolution. Periferie al centro

C’è poco da discutere: le periferie avanzano e prendono il palco nel discorso sulla smart city.
La nostra percezione è che lo facciano non solo con problemi e istanze drammatiche, ma anche con una speciale predisposizione a generare innovazione sociale genuinamente originale e forse una nuova coscienza politica.

Leggi tutto

Periferie: margini che ribollono e brillano

Le periferie delle città italiane raccolgono un bacino demografico che supera il 60 percento della popolazione totale: masse inurbate che abitano margini di natura complessa. Sono realtà dense di problematicità ma anche di bellezza, come ha voluto sottolineare Renzo Piano. Ed è proprio sul destino di queste aree che oggi è necessario riflettere e investire perché rappresentano l’occasione di ripensare le città in tutta la loro interezza. Un’occasione unica per un paese che vive un momento di transizione istituzionale importante e non può permettersi di trascurare quanto già oggi sta accandendo di bello in questi luoghi sul confine. A seguire una riflessione che raccoglie spunti emersi dalle iniziative e dagli impegni degli ultimi mesi, di FORUM PA e non solo.

Leggi tutto

Roma brucia anche di energie positive #laltraCapitale

A leggere i giornali e i commenti ci troviamo davanti a una città in bilico tra il commissariamento per il fallimento della politica e la rivolta che trasformerebbe in poco tempo le nostre periferie nelle banlieue parigine. Senza nulla togliere alla drammaticità della situazione, la lettura attuale rischia di non tener conto di una realtà molto più complessa e di non interpretare, o peggio ancora non ascoltare, quelli che potrebbero essere i prodromi di un nuovo modo di intendere la cittadinanza urbana.

Leggi tutto

Suburban way(s) of life: l'essenza urbana abita nelle periferie

L’intensificazione contemporanea di fenomeni urbani a energia contradditoria e l’incidenza evidente dei loro effetti sulle vite delle persone e i loro stili di vita, hanno sollecitato studiosi di tutto il mondo a ripopolare il dibattito scientifico sulla (nuova) questione urbana. Suburban way(s) of life è dunque tanto uno slogan quanto un appello, che intende suggerire uno sguardo attraverso il quale interpretare l’intricata coesistenza di fenomeni contrapposti.

Leggi tutto

Suburban Revolution. Periferie al centro, lavori in corso

Arrivano ora i fatti di Tor Sapienza a mettere le periferie al centro. Strano a dirsi,  qualche settimana fa Cesare Moreno, di Maestri di Strada,  nei lavori su "periferie e smart city" a SCE 2014 introduceva  dimensioni come “sogno” e “desiderio”. Strano a dirsi eppure la ricerca del CensisLe periferie delle grandi città: Roma e le altre”, lo scorso luglio, riconosceva alla Capitale "una maggiore predisposizione a promuovere la coesione comunitaria per ridare slancio alla crescita". In questi giorni “caldi” possiamo ragionare in termini di sicurezza e servizi (giustissimo) ma per completezza di visione dobbiamo forse più che mai domandarci se è possibile che le periferie avanzino e prendano il palco non solo con i loro problemi e le loro istanze drammatiche, ma anche con la loro predisposizione a generare innovazione sociale e forse una nuova coscienza politica.

Leggi tutto

Periferie: rivoluzioni in corso? Intervista a Roger Keil

In questo tempo “caldo” per le smart city, viene in mente un’impressione un po’ ardita. “Tutte le città intelligenti si somigliano;  ogni periferia  è invece creativa a modo suo”.  Per alcuni versi, la nostra percezione un po’questa: le periferie avanzano e prendono il palco nel discorso sulla smart city, non solo con i loro problemi e le loro istanze, ma anche con la loro predisposizione a generare innovazione sociale genuinamente originale e forse una nuova coscienza politica. Ne abbiamo parlato con Roger Keil, professore di scienze politiche alla York University, in Canada. Coordinatore di un gruppo di ricerca internazionale sulle periferie, Roger ha coniato il nome “Suburban Revolution”  perché dice “più andiamo avanti,  più ci rendiamo conto che quella che Lefevbre ha definito negli anni ’70 la “urban revolution” è in realtà una rivoluzione suburbana per proporzioni,  temi e istanze”. E’ da loro che abbiamo mutuato il titolo del nostro primo appuntamento sulle periferie a Smart City Exhibition ed è con Roger che apriamo il nostro lavoro di approfondimento.  Ecco la sintesi di una skype call Roma – Toronto, per aprire oggi il nostro lavoro sulle periferie.

Leggi tutto

Uno spazio per la resistenza umana: scuola nelle periferie #SuburbanRev #SCE2014

Di cosa discuterà il tavolo Scuola e formazione a "Suburban Revolution. Periferie al centro"? Questo l'approccio proposto da Cesare Moreno, Presidente Maestri di Strada e coordinatore del tavolo a Smart City Exhibition 2014.

Leggi tutto

Periferie e Spazio pubblico a #SuburvanRev #SCE2014

Quando oggi si parla di periferie si usano spesso termini come “rammendare”, “ricucire”, ricostruire relazioni sociali, senso di comunità. Come se in un qualche passato questi quartieri abbiano avuto identità, dinamicità sociale, e il problema del loro isolamento derivasse solo dall’averli progettati con trascuratezza, dimenticando di realizzare dei collegamenti con il centro cittadino.

Leggi tutto

Stili di periferia - #SuburbanRev 22 ottobre #SCE2014

La periferia più che un luogo è un punto di vista. È l’origine di uno sguardo eccentrico, per definizione, sulla comunità umana. Per questo l’esperienza della periferia contiene il seme dell’innovazione, della divergenza, della trasformazione.

Leggi tutto