Cerca: riforma Madia

Risultati 11 - 20 di 22

Risultati

Verso una carta della cittadinanza digitale. Ne parliamo a #FPA2015

La “Legge Madia” prevede una “Carta della cittadinanza digitale” che apre a nuovi diritti che l’accesso alla rete e l’uso delle nuove tecnologie rendono disponibili per i cittadini e imprese. Si tratta adesso di attuare quanto proposto e aprire nuovi canali di comunicazione tra pubblica amministrazione, cittadini e imprese. Il pomeriggio del 26 maggio a FORUM PA 2015 si terrà l'evento "Verso una carta della cittadinanza digitale" in collaborazione con Stati Generali dell'Innovazione.

Leggi tutto

Una dirigenza a rischio?

La prima impressione che ho avuto leggendo sia l’art. 9 del disegno di legge “Madia” che riforma la dirigenza, sia le reazioni dei dirigenti, è stata che è necessaria una robusta iniezione di fiducia. Il disegno di legge delega fa intravedere infatti in filigrana una scarsa fiducia della politica verso l’amministrazione, come se fosse composta tutta da conservatori, frenatori e burocrati; specularmente la reazione dei dirigenti alla riforma è improntata in generale ad una scarsissima fiducia nella politica, come se fosse fatta tutta di pirati che vogliono imporre solo yes man, veline o portaborse.  Ma la fiducia è necessaria per assumersi rischi e un dirigente che non rischia nulla non merita né di fare il dirigente né di guadagnare otto/dieci volte più di un suo dipendente. Ripartiamo quindi da qui: dal ripristinare le condizioni della fiducia, cominciando per prima cosa a guardare con onestà gli errori fatti, e non sono pochi.

Leggi tutto

La "carta della cittadinanza digitale" è in Senato

Mentre in aula si svolgono le votazioni per l'elezione del Capo dello Stato, le Commissioni parlamentari continuano a lavorare su riforme altrettanto importanti - anche se di minore interesse per i media tradizionali. E' il caso del disegno di legge delega "Madia" sulla riforma delle amministrazioni che, in base ad un emendamento del relatore, potrebbe rivelarsi un grande passo in avanti per quanto riguarda i diritti dei cittadini nel processo di digitalizzazione ed ammodernamento della PA. Il primo articolo diverrebbe di fatto una vera e propria "Carta della cittadinanza digitale".

Leggi tutto

Riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche: cosa c’è e cosa manca nel disegno di legge delega

Ho avuto modo di vedere una bozza, ancora ufficiosa e non disponibile, del disegno di legge delega per la riforma della PA, che il CdM ha approvato lo scorso 10 luglio e che il Ministro Marianna Madia ha presentato in conferenza stampa il successivo 11 luglio. Ve ne do una prima impressione, riservandomi di approfondire quando sarà disponibile il testo ufficiale.

Leggi tutto

Decreto Legge Renzi-Madia: cosa dice articolo per articolo

Il Decreto Legge n. 90 del 24 giugno 2014 sulla riforma della pubblica amministrazione "Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l'efficienza degli uffici giudiziari", pubblicato sulla G.U. n.144 del 24 Giugno 2014, è un documento piuttosto corposo di 54 articoli e quasi 40 pagine. Ecco cosa dice nel dettaglio.

Leggi tutto

La mobilità non piace ai dipendenti pubblici. La ricerca FPA alle soglie della Riforma

La mobilità volontaria dei dipendenti pubblici italiani è praticamente inesistente: il 99,4% dei dipendenti pubblici non ha mai cambiato "posto di lavoro". Solo sei lavoratori su mille si sono spostati da una amministrazione a un’altra dello stesso comparto, mentre sono addirittura solo otto su diecimila gli impiegati che hanno cambiato comparto. Non a caso, dunque, nella Riforma Renzi/Madia la norma che ha fatto più discutere è quella sulla mobilità. FORUM PA rende disponibile la Ricerca "Pubblico impiego: una rivoluzione necessaria", gratuitamente scaricabile in versione integrale.

Leggi tutto

Pubblico impiego: una rivoluzione necessaria

La mobilità volontaria dei dipendenti pubblici italiani è praticamente inesistente: il 99,4% dei dipendenti pubblici non ha mai cambiato “posto di lavoro”. Solo sei lavoratori su mille si sono spostati da una amministarzione a un’altra dello stesso comparto, mentre sono addirittura solo otto su diecimila gli impiegati che hanno cambiato comparto. Non a caso, dunque, nella Riforma Renzi - Madia - di cui aspettiamo i primi testi ufficiali - la norma che fa più discutere è quella sulla mobilità. FORUM PA rende disponibile la Ricerca “Pubblico impiego: una rivoluzione necessaria”, gratuitamente scaricabile in versione integrale.

Leggi tutto

Dare un senso alla riforma

Scrivere di una riforma quando è già sancita dalle norme è difficile, scriverne quando ancora non se ne conoscono i provvedimenti è temerario. Provo a farlo lo stesso spinto dalla cronaca di una corruzione che sembra una peste senza fine, in grado di infettare tutto e tutti: “a chi la tocca la tocca”.

Leggi tutto

Madia: on line esiti consultazione a rivoluzione@governo.it. Con idee cittadini faremo riforma migliore

Sono online, sul sito del dipartimento della funzione pubblica i primi esiti della consultazione pubblica lanciata il 30 aprile 2014 all’indirizzo rivoluzione@governo.it.

Leggi tutto

Stato partner. Proposta del Future of Goverment Group al ministro Madia per la #RivoluzionePA

Lo stato partner” è il percorso partecipato per la riforma della PA, avviato circa tre anni fa,  promosso e coordinato da FORUM PA con il contributo del gruppo “The future of government”, del quale fanno parte i principali soggetti competenti in materia di nuovi modelli di governance e sviluppo dei territori. Quella che segue è la proposta inviata Ministro per la Pubblica amministrazione e la Semplificazione in occasione della consultazione: rivoluzione@governo.it,  aperta fino al 30 maggio 2014.

Leggi tutto