Cerca: smart city

Risultati 71 - 80 di 136

Risultati

Intervento di Nicola Sciumè

Il progetto di smart city più importante del mondo verrà realizzato entro l’anno prossimo per EXPO 2015: uno smart district evoluto, un quartiere completamente infrastrutturato su più livelli.

Intervento di Ugo Bonelli

Parlando di passaggio da ambito urbano ad ambito regionale, si racconta di un esempio di progettazione partecipata in Calabria, 5 laboratori nelle rispettive province, verso un percorso di integrazione reciproca. Con delle criticità riscontrate che permettono di riflettere anche su altri contesti: 1) frammentazione degli approcci 2) scarso dialogo tra aree urbane 3) eccessiva spinta alla verticalità delle politiche 4) carenza d’ingaggio della società civile 5) eccessiva focalizzazione sul tema del finanziamento.

Intervento di Francesco Molinari

In merito alla smart specialization su scala regionale ci sono spazi da esplorare nelle prospettive delle amministrazioni locali, in particolare in ambito normativo ci sono nuovi strumenti che permettono di immaginare un profondo rinnovamento del territorio.

progetto: Sa.L.Sa

Il progetto Sa.L.Sa. consiste in percorso, che si concluderà nel 2015, inclusivo di un’app con cui si accede alle informazioni di persone affette da vari gradi di disabilità, in un territorio come il Molise che è molto problematico per conformazione e stato di dissesto idrogeologico.

Intervento di Idoia Munoz

Nuovi approcci delle Regioni alla questione energetica e come convertire difficoltà in beni, prendendo il caso dei Paesi Baschi. GAIA, associazione delle aziende di elettronica e telecomunicazioni dei Paesi Baschi, ha avviato un caso di successo rispetto alla specializzazione smart di una regione.

Intervento di Averardo Orta

Il 95% delle strutture sanitarie sono accreditate, erogando un servizio pubblico di carattere generale. Le tecnologie svolgono un ruolo di integrazione tra realtà già esistenti.

Intervento di Pierfrancesco Maran

EXPO ha consentito di sbloccare gli investimenti. Oltre allo Sblocca Italia e sul come vengono gestiti gli investimenti, dobbiamo porci il problema di quali investimenti vogliamo e possiamo sostenere: Milano porta qualche esempio, per esempio gli interventi di contenimento delle esondazioni. E le nuove opere che va fatte con le opportune valutazioni.

Intervento di Flavio Tosi

A Verona abbiamo assunto un atteggiamento pratico nell’affrontare i problemi: la fiction sulla costruzione dell’autostrada del Sole è attuale ed emblematica. Vanno affrontati e superati i limiti della burocrazia e i limiti culturali se vogliamo dotarci delle infrastrutture neccessarie per compiere un salto di qualità.

Intervento di Gaetano Manfredi

Leggere un’opera 50 anni dopo come l’autostrada del Sole implica riconoscerne l’innovazione tecnologica e le possibilità aperte al Paese sul mercato estero. Oggi quelle competenze non mancano all’Italia ma operano all’esterno, come America Latina e Cina. Quello che abbiamo perso è il valore del tempo nella cornice degli investimenti: l’infrastruttura ha un’interazione dinamica con il contesto e i bisogni a cui risponde.

Leggi tutto

Intervento di Paolo Buzzetti

Osserviamo città stravolte da eventi naturali, con grandi responsabilità umane. Riuscivamo a fare cose che ci copiavano in tutto il mondo, quando le immagini del cavalcavia dell’autostrada del Sole esposti al MoMA e i giapponesi che ci osannavano. Oggi andiamo verso un fermo totale, mi fa piacere che il Governo si opponga a un’ottusa austerità, che annulla gli investimenti e aumenta la spesa pubblica. Le conseguenze sono sotto i nostri occhi. Serve un grande piano.