Cerca: Sanità, Qualità della vita, qualità della vita

Risultati 1 - 10 di 23

Risultati

La maglietta a sensori che evita il ricovero: presentata la sperimentazione dell'ospedale Regina Margherita di Torino

Una vera e propria rivoluzione in sanità. Una maglietta che permette ai bambini malati di cuore di essere controllati a distanza senza il ricovero in ospedale. E' appena partita per la prima volta in Italia la sperimentazione della suddetta maglietta, presso il reparto di Cardiologia dell'ospedale Infantile Regina Margherita della Città della Salute e della Scienza di Torino.

Leggi tutto
  • Cod. lab.42
  • 20/05/2010
  • 12:30 - 14:00
  • Padiglione 8
  • Stand 17a

Donna e Acqua. L’esperienza della Cooperazione Decentrata

MINI CONVEGNO

Premio Nazionale Tiziano Terzani per l'Umanizzazione della Medicina 2012

Un premio per i raggazzi dai 14 ai 19 anni che, attraverso qualsiasi tipo di linguaggio espressivo e/o materiale audiovideo - dal racconto narrativo alla fotografia, dal cortometraggio al piccolo allestimento teatrale ecc.- vogliano affrontare direttamente o indirettamente i temi della salute e della malattia nella prospettiva della responsabilità individuale e del multiculturalismo. E' la quarta edizione del premio per l'umanizazzione della medicina dedicato alla memoria del giornalista Tiziano Terzani.

Leggi tutto

Salute mentale in Italia: una legge ancora nuova in una cultura vecchia. Se ne parla a FORUM PA 2011

La salute mentale, cioè il benessere dei cittadini in difficoltà, è o dovrebbe essere uno dei punti centrali dell’azione dell’istituzione pubblica. Quest’anno, per la prima volta, il FORUM PA si occuperà, con la Fondazione Don Luigi Di Liegro, di questo tema. L’appuntamento è per il 10 maggio con la Tavola Rotonda “Salute mentale in Italia: una legge ancora nuova in una cultura vecchia”, organizzata dalla Fondazione Di Liegro.

Leggi tutto
  • Cod. S.03
  • 19/05/2010
  • 10:00 - 13:00

Integrazione sociosanitaria per la presa in carico della cronicità: nuovi modelli di servizio per la qualità e la continuità delle cure

Il ruolo della cooperazione medica al servizio dei medici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta e dei medici di continuità assistenziale (in collaborazione con ANCOM e FederSanità ANCI)

Intervento al convegno " Integrazione sociosanitaria per la presa in carico della cronicità: nuovi modelli di servizio per la qualità e la continuità delle cure"

Paolo Del Bufalo modera la tavola rotonda all'interno del convegno " Integrazione sociosanitaria per la presa in carico della cronicità: nuovi modelli di servizio per la qualità e la continuità delle cure". Illustra le iniziative del settore, il ruolo delle cooperative e dei distretti; guida ad un'analisi dei rapporti tra cooperative, dei rapporti col medico di famiglia e soprattutto di tali realtà proiettate sul territoro. Quella che si fa sul territorio è una medicina di iniziativa che ha come compito di insegnare al paziente come si vive in salute.

Intervento al convegno " Integrazione sociosanitaria per la presa in carico della cronicità: nuovi modelli di servizio per la qualità e la continuità delle cure"

Secondo Giuliano Poletti nell'ambito della salute esiste un problema di relazione tra il cittadino, il servizio e l'erogatore del servizio. Il mondo delle cooperative ha la possibilità di mettere in relazione mondi diversi ma che hanno un fondamento comune. Attualmente molte delle reti del Servizio Sanitario Nazionale sono parallele e non comunicano tra di loro rendendo  il servizio più costoso e meno efficace. Se ognuno pensasse di più a costruire collaborazione si abbasserebbero le diffidenze e aumenterebbe l'efficienza.

Intervento al convegno " Integrazione sociosanitaria per la presa in carico della cronicità: nuovi modelli di servizio per la qualità e la continuità delle cure"

Esiste un obbiettivo comune nell'ambito del Sistema Sanitario Nazionale cioè dare un forte sviluppo al Sistema dell'assistenza primaria. Il compito dei medici generalisti è di offrire una assistenza utile al cittadino e al sistema. Ciò non vuol dire erogare prestazioni ma è un misto tra tutela degli interessi del cittadino e fornitura di prestazioni immediate e committenza di prestazioni ulteriori. Questa è una complessità che è causa del mancato sviluppo della medicina generale e richiede dei cambiamenti organizzativi e del sistema di remunerazione del medico.

Leggi tutto

Intervento al convegno " Integrazione sociosanitaria per la presa in carico della cronicità: nuovi modelli di servizio per la qualità e la continuità delle cure"

Rosario Mete risponde alla domanda su come si inserisocno le forme di cooperazione nel distretto. C.A.R.D. rappresenta gli operatori pubblici del Sistema Sanitario Nazionale impegnati nei distretti e vuole promuovere un processo culturale parteno da due concetti: il primo è che indipendentemente dall'organizzazione che si vuole dare, bisogna rispondere ai bisogni di salute e per farlo è necessario mettere tutto a sistema. Le forme associative o le cooperative di servizio sono elementi chiave per il funzionamento di tale sistema.

Leggi tutto

Introduzione al convegno " Integrazione sociosanitaria per la presa in carico della cronicità: nuovi modelli di servizio per la qualità e la continuità delle cure"

Simone Crescenzo descrve A.N.Co.M., Associazione Nazionale Cooperative Mediche, che raccoglie la maggiorparte delle cooperative e dei consorzi di medicina generale esistenti. Illustra l'associazione, la sua organizzazione, gli obbiettivi e gli ambiti di azione. I due punti forti sono il rappoirto con FIMMG e la firma di un protocollo di intesa con Federsanità-ANCI. I due temi principali che stanno a cuore ad A.N.Co.M. sono il federalismo e l'autonomia teritoriale e professionale e l'integrazione sociosanitaria.