Cerca: Sanità, Atti FORUM PA 2009

Risultati 11 - 20 di 52

Risultati

Formazione, metodologia, didattica

La metodologia seguita nel progetto "Esperienze Intersettoriali delle Comunità Locali per Guadagnare Salute" mira ad evidenziare le migliori pratiche risultanti dalla raccolta e selezione dei progetti provenienti dal territorio. Vengono considerate buone pratiche quelle iniziative che hanno un impatto forte sul miglioramento della qualità di vita e dell'ambiente circostante. Per identificare le buone pratiche si è partiti dal creare una mappa di riferimento costituita da criteri e "prove di efficacia" per testare l'impatto del progetto sul territorio.

Il progetto "Esperienze Intersettoriali delle Comunità Locali per Guadagnare Salute"

La raccolta di 330 esperienze nell'ambito del progetto "Esperienze Intersettoriali delle Comunità Locali per Guadagnare Salute", provenienti dalle regioni italiane, ha permesso di avere un quadro generale sullo stato di salute e sui programmi di prevenzione in atto sul territorio. Obiettivo dell'iniziativa, oltre a diffondere le migliori pratiche e renderle visibili oltre i confini regionali, è di sostenere quelle comunità locali (asl, aziende ospedaliere, comuni ecc...) impegnate nella promozione di corretti stili di vita e di salute.

Il programma "Guadagnare salute - rendere facili le scelte salutari"

Il programma "Guadagnare salute:rendere facili le scelte salutari" del Ministero della Salute nasce con l'obiettivo di fornire al cittadino e alle amministrazioni coinvolte nella salute della popolazione la giusta chiave di lettura per raggiungere corretti stili di vita. Peculiarità del progetto è il suo carattere intersettoriale. Esso coinvolge vari soggetti: dal cittadino, parte integrante del sistema, alle varie amministrazioni locali e centrali (ministeri della salute, dell'economia, scuole ecc...).

Leggi tutto

L'integrazione socio-sanitaria e socioassistenziale possibile

Dal punto di vista della sanità e dell'integrazione socio-sanitaria, l'Italia si presenta in modo frammentario: il titolo V ha concesso maggiori poteri alle regioni e alle realtà locali creando forti dislivelli tra una regione e l'altra. Secondo Mengozzi è importante trovare un punto di incontro a livello nazionale nella definizione dei livelli di assistenza.Leggi tutto

La sanità italiana secondo l'AGENAS

Le questioni che interessano la sanità pubblica italiana sono numerose. Il passaggio dalla spesa storica ai costi standard, i sistemi di valutazione del servizio sanitario e delle singole prestazioni e l'integrazione tra ospedale e territorio: Moirano fa il punto sulla sanità italiana evidenziandone i mali maggiori.

Gli step necessari per il compimento dell’aziendalizzazione

Monchiero afferma che alla sostenibilità nel tempo del nostro sistema sanitario ha concorso il processo di aziendalizzazione ma anche che esso è in gran parte incompiuto. Per realizzarlo pienamente secondo il Presidente FIASO occorre una riflessione sui modelli di governance interni alle Aziende (soprattutto per quanto riguarda i rapporti tra Direttore Generale e Collegio di Direzione) e una maggiore omogeneità nella spesa procapite all’interno delle Aziende della stessa Regione.

L'impegno del governo italiano la sanità digitale

A fronte di una crescita della popolazione anziana, sempre più bisognosa di assistenza, e di numerosi cambiamenti demografici causati da un'alta percentuale di immigrati, in Italia la domanda sanitaria è in continua crescita. Per fronteggiare questa domanda, il governo italiano trova la risposta nell'innovazione digitale applicata alla sanità. Punto centrale del problema è fornire al territorio le giuste infrastrutture, creare una rete tra enti locali, centrali e operatori e creare un sistema di interoperabilità tra i vari sistemi.

Criticità delle linee guida sull'assistenza psicologica

Secondo Leonardi le linee guida sull'assistenza psicologica presentano alcune criticità. Leonardi afferma che è importante tenere separati gli aspetti organizzativi e gestionali di una struttura di psicologia all'interno dell'azienda sanitaria ed ospedaliera dai bisogni dei cittadini di assistenza psicologica. Dal punto di vista delle professioni, secondo il Direttore Generale del Ministero della Salute, una vera integrazione tra professioni si realizza quando l'obiettivo comune è il cittadino in quanto persona bisognosa di aiuto e assistenza.Leggi tutto

Professioni sanitarie e cittadini

Le medicina moderna è caratterizzata dall'autoreferenzialità e questo comporta un distacco tra i professionisti e il cittadino. Secondo Bortone serve più dialogo e interazione tra le parti coinvolte per ricreare quel legame e quella fiducia tra il cittadino e il medico o professionista.

Le Linee guida per l'assistenza psicologica: scopi e risultati

L'incontro ha l'obiettivo di dare vita ad un confronto tra le varie professioni sui temi della qualità, dell'assistenza, delle cure, dei rapporti tra professionisti e della gestione dei servizi clinici. Tutti questi argomenti ruotano intorno al tema principale del governo clinico. Già 5 anni fa Sipsot e Federsanità Anci, promotori dell'iniziativa, crearono le prime linee di indirizzo, oggi revisionate e presentate nell'ambito del convegno "Linee di Indirizzo per l'Assistenza Psicologica.Leggi tutto