Cerca: Sanità, Atti FORUM PA 2007

Risultati 11 - 20 di 40

Risultati

Prime evidenze degli impatti delle ICT sulla qualità dei processi clinici. I nuovi fabbisogni formativi e di certificazione per gli operatori: l'ECDL Health

Luca Buccoliero affronta il tema dell’ICT in una prospettiva legata al management ed in particolare si sofferma su alcuni aspetti importanti: la misurazione dei dati a disposizione (una maggiore reperibilità dei dati porta ad un rischio minore di errori clinici); un’analisi delle conseguenze sull’organizzazione; un’analisi dei fabbisogni del personale che lavora con l’ICT. Al termine della sua relazione e sul tema della formazione interviene la dr.ssa Sala che presenta l’ECDL Health.

Strumento per la sicurezza delle cure: Sistema Informativo Monitoraggio Errori in Sanità

Lidia di Minco presenta il Sistema Informativo Monitoraggio Errori in Sanità (SIMES). Il progetto, che riguarda il rischio clinico e le possibili soluzione per prevenirlo, si basa principalmente su tre livelli di intervento: il monitoraggio, le raccomandazioni e la formazione del personale. Le strutture coinvolte in questo processo di rilevazione degli errori e l’utilizzo del SIMES sono sia a livello nazionale (Ministero della Salute, ASSR ecc…) che a livello locale (Regioni, ASL, AO ecc…).

Una nuova era per il governo del rischio clinico: Soarian per l'implementazione attiva e proattiva di linee guida e procedure

Sara Luisa Mintrone presenta il sistema Soarian®. La tecnologia non è sempre in grado di semplificare. Fino ad oggi l’informatica ha prodotto in sanità interessanti soluzioni sia nell’ambito clinico che in quello amministrativo; tuttavia nel primo caso si è ancora restii a utilizzare l’ICT perché l’impostazione dei programmi non incontra le esigenze del corpo medico. Il sistema Soarian® offre soluzioni informatiche per la gestione dei processi clinici.

La gestione del rischio nella terapia farmacologica in ospedale e a domicilio

Giovanni Berti presenta due sistemi di gestione e controllo del rischio clinico utilizzati all’interno dei presidi ospedalieri e al domicilio dei pazienti. Il primo è il progetto SPRINT (Somministrazione Prescrizione Informatizzata della Terapia) con l’obiettivo di ridurre il rischio clinico attraverso una sistema informatizzato contenente informazioni utili sui farmaci e sulla loro somministrazione.

Leggi tutto

Progetto Osteoporosi. Riprogettare la Salute: una campagna per la prevenzione dell'osteoporosi.

Francesco Riva presenta la campagna per la prevenzione dell’osteoporosi. Questa affezione, legata soprattutto all’età, rappresenta oggi una delle malattie degenerative più presenti tra gli anziani. I fattori che influiscono negativamente sulla massa ossea sono di natura genetica e ambientale.

Leggi tutto

Osteoporosi: Stili di vita salutari e alimentazione corretta

Il prof. Ciorba dell’Istituto Zoo-Profilattico spiega come un’alimentazione sicura, da un punto di vista igienico, possa influenzare positivamente gli stili di vita di persone affette da osteoporosi. Affinché la condizione dei malati di osteoporosi sia migliore, si richiede uno sforzo congiunto a tutte le aree della sanità; con l’aumento dell’età e con l’invecchiamento della popolazione i rischi legati a questa affezione aumentano.

Leggi tutto

Introduzione alla seconda sessione: errori in medicina e nuove tecnologie

Modesti, moderatore della seconda sessione, introduce il tema degli errori in medicina e il ruolo delle nuove tecnologie sottolineando sia gli aspetti positivi che negativi che l’innovazione può portare.

Vecchi e nuovi alimenti per produrre salute

Emilio Mortilla introduce il convegno “Produrre salute: anziani e alimentazione” identificando le chiavi della longevità nel patrimonio genetico, in una corretta alimentazione, nel movimento e nell’accesso alle cure. Secondo Mortilla, oggi è necessario creare nelle persone una nuova cultura della prevenzione attraverso una comunicazione più mirata ai singoli target e un impegno maggiore da parte del sistema pubblico.

Leggi tutto

La Portabilità Individuale Clinica: l’esperienza dell’Azienda Ulss 8 di Asolo

Simone Tasso descrive il progetto realizzato all’interna dell’Azienda Ulss 8 di Asolo che ha sviluppato un sistema basato sulla portabilità dei dati e della storia clinica del paziente. Motiva la scelta del sistema di digitalizzazione delle cartelle cliniche. Spiega che fanno parte del progetto il collegamento telematico con i medici di medicina generale e un sito internet attraverso cui il paziente può controllare la propria cartella clinica. Tasso descrive alcune caratteristiche del sistema che ne mettono in evidenza i vantaggi per il medico e per il paziente.

Leggi tutto

Fabbisogni nutrizionali dell'anziano

L’intervento di Pietro Migliaccio è incentrato sull’alimentazione e sul fabbisogno degli anziani. Dopo un primo quadro generale sugli alimenti e sui nutrienti, Migliaccio spiega quali abitudini alimentari siano giuste per avere uno stile di vita corretto.