Cerca: liberalizzazioni

Risultati 21 - 30 di 37

Risultati

Aspetti critici del processo di liberalizzazione del mercato dell’energia

Sergio Rizzo modera e coordina la tavola rotonda sul tema della liberalizzazione del mercato dell’energia. In particolare, il Relatore sottolinea come, nonostante il 1° luglio 2007 segni la data di tale liberalizzazione, ancora manchino alcuni elementi che rappresentano i presupposti ed il naturale completamento del processo. L’accento viene posto sugli aspetti che limitano la reale concorrenza a svantaggio dei cittadini consumatori.Leggi tutto

Considerazioni degli esponenti delle Associazioni dei consumatori sulla liberalizzazione del mercato energetico

Le preoccupazioni dei rappresentati dei consumatori sul settore dell’energia riguardano il ritardo e l’impreparazione con cui il nostro Paese sta per giungere alla data del 1° luglio 2007. Il provvedimento del Governo, in vista della liberalizzazione del settore domestico, deve mantenere i poteri dell’Autorità, in modo che essa possa, per forza di legge, stabilire delle tariffe di riferimento obbligatorie per le imprese distributrici.Leggi tutto

Cultura del fare come fattore chiave nel processo di liberalizzazione nel mercato energetico

Nicoletta Rocchi sottolinea come, per avviare i cambiamenti e le infrastrutturazioni indispensabili anche e soprattutto nel settore energetico, sia necessario lavorare sulla cultura del fare da parte della politica e sul consenso consapevole dei cittadini. La Relatrice è ottimista e non condivide le critiche sulle posizioni dominanti che impedirebbero il processo di liberalizzazione. Senza dubbio esistono aziende municipalizzate molto forti, questo, tuttavia, non sempre comporta una mancanza di efficienza ed uno spreco di risorse.

Analisi del caso dell’azienda Salerno Energia S.p.a.

Matteo Picardi enuclea le fasi che hanno portato all’attuale struttura societaria dell’azienda Salerno Energia S.p.a. L’impatto della liberalizzazione ha comportato una nuova struttura organizzativa che ha richiesto l’inserimento di nuove figure professionali determinando anche un ritorno a Salerno di giovani professionisti che avevano maturato esperienze in altre aziende. Picardi sostiene che la credibilità di un’azienda si costruisca quotidianamente offrendo buoni servizi ai cittadini, senza pensare esclusivamente ai profitti.

Le azioni di semplificazione verso le imprese

Secondo Raffaello Sestini, la semplificazione si lega strettamente al concetto di liberalizzazione e di libertà economica. Nel programma di governo la liberalizzazione è espressa come sistema per scoraggiare le rendite monopolistiche e corporative, per migliorare la qualità ed il prezzo dei servizi, per tutelare i consumatori e garantire la concorrenza tra gli operatori.Leggi tutto

Le liberalizzazioni verso un disarmo bilanciato di tutte le corporazioni

Luigi Taranto constata il processo virtuoso che si è innestato a partire dal 1998 e ritiene occorra porsi un obiettivo sfidante ma indispensabile in tema di liberalizzazioni: il disarmo bilanciato di tutte le corporazioni. Propone una riflessione sul metodo della definizione delle politiche che riescano ad avere un traguardo più ampio dell’hic et nunc. Deve essere chiaro che il processo delle liberalizzazione rifiuta l’azione asimmetrica nel sistema. Propugna la costituzione di un’agenda delle priorità.Leggi tutto

Il disegno di Legge Lanzillotta e le contraddizioni della liberalizzazione

Bruno Panieri ritiene necessario non intendere le liberalizzazioni un fatto ideologico ma considerarle un beneficio per l’intero sistema che va sviluppato e incoraggiato. Sottolinea le contraddizioni che il processo liberalizzatore porta con sé. Commenta il disegno di legge Lanzillotta e le neutralizzazione da parte del governo di alcune importanti disposizioni. Sostiene il ruolo cruciale delle autorità di indipendenza e regolazione per la generazione di elementi culturali nuovi.

Le liberalizzazioni e il mercato delle telecomunicazioni

Rosario Trafiletti sottolinea i ritardi del nostro paese sulla strada della maturazione culturale in materia di liberalizzazione. Sostiene che le politiche di liberalizzazione dovrebbero emanciparsi dalle ideologie che adesso le soffocano. Propone una serie di riflessioni sugli interessi che sono stati toccati dalle liberalizzazioni. Ribadisce la necessità di liberalizzare il mercato dell’energia elettrica poiché la ritiene un’azione che porta vantaggi a tutti i cittadini. Parla della questione delle reti di telecomunicazione e del dibattito intorno alle liberalizzazioni.

Scenario istituzionale e l’azione del Governo in materia di liberalizzazioni

Antonio Lirosi parla di due obiettivi espressi nella strategia di Lisbona: la diffusione della concorrenza nel settore dei servizi e il miglioramento della condizione dei consumatori in Europa. Descrive i disegni di legge in materia di liberalizzazioni e gli effetti attesi. Propone un primo bilancio dei risultati e delle novità seguite all’introduzione delle prime misure di liberalizzazioni. Riconosce una maggiore collaborazione tra ministeri e autorità indipendenti.Leggi tutto

L’Autorità Garante per la concorrenza ed il mercato: un organismo super partes

Roberto Malaman parla degli enti regolatori dell’energia e del ruolo dell’Italia in questo nuovo mercato. Sottolinea l’importanza dell’autonomia e dell’indipendenza dell’Autorità per garantire la stabilità della regolazione negli scenari di lungo periodo. Aggiunge che il regolatore dovrebbe avere lo stesso atteggiamento nei confronti di un soggetto pubblico o privato. Ritiene che la trasparenza sia un elemento fondamentale. Parla della rivoluzione organizzativa messa in atto a livello europeo intorno ai temi della liberalizzazione e delle autorità a garanzia della concorrenza nel mercato.