Cerca: Caso, Città e territorio, Qualità della vita

Risultati 1 - 10 di 19

Risultati

Territori collaborativi e aree rurali: il progetto Sharitories a Calvanico (SA)

Il 29 giugno 2015 a Calvanico, in provincia di Salerno, si è svolto il primo workshop di Sharitories, il progetto di OuiShare nato con la collaborazione di FORUM PA per mettere a punto il Toolkit per Territori Collaborativi. Si aprono così i lavori su un terreno molto promettente in termini di sviluppo e dinamiche collaborative: le aree rurali italiane.

Leggi tutto

Mapping e crowdfunding: MappiNa ci prova

MappiNa, il progetto che offre modi alternativi di attraversare e trasformare la città attraverso il contributo, critico ed operativo, dei suoi abitanti. Già attivo a Napoli, Roma, Milano e Venezia ora prova a compiere un ulteriore balzo in avanti con il crowdfunding: obiettivo 22.500 euro.

Leggi tutto

Rigenerazione urbana e società multietnica: Torino e Malmo a confronto

I meccanismi migratori della nostra epoca pongono l’accento sulla “labilità” dei confini fisici, politici e culturali tradizionalmente concepiti e contribuiscono a delineare il profilo di una società contemporanea intrinsecamente multietnica. Le città sono lo scenario in cui si riflettono i più imponenti processi di cambiamento della struttura socio-demografica ed economica globale e in cui iniquità e arbitrarietà nella distribuzione della ricchezza tra i vincitori e i perdenti della globalizzazione emergono con maggiore prepotenza. Si illustrano alcuni casi studio in cui sono state adottate politiche per l’integrazione funzionali non solo a promuovere la coesione sociale, ma anche ad incentivare lo sviluppo economico locale attraverso il rafforzamento delle stesse comunità immigrate nell’ambito della rigenerazione urbana di quartieri fortemente degradati.

Leggi tutto

Food Hub TO Connect: scopriamo uno dei progetti vincitori del bando Smart Cities and Communities del MIUR

Lo scriviamo spesso su queste pagine: l’innovazione ha poco a che fare con le nuove tecnologie, quanto piuttosto con un nuovo modo di intendere processi e comportamenti. Vale soprattutto per le nostre città, dove la differenza la fanno i cittadini, e vale per il cibo e filiera alimentare. Se produttori locali, distributori, ristoratori e piccoli commercianti decidessero di fare squadra in una logica di sistema e cooperativa la sfida di un sistema territoriale del cibo sostenibile sarebbe possibile. Gli strumenti, le infrastrutture, le formule organizzative e le nuove relazioni necessarie a realizzarlo sono uno dei compiti a cui Food Hub TO Connect (FHTC), progetto d'innovazione sociale vincitore del bando Smart Cities and Communities del MIUR, intende contribuire. Scopriamone di più.

Leggi tutto

Cagliari, un sistema integrato di controllo della mobilità

La mobilità urbana è una delle principali criticità con cui le amministrazioni territoriali si trovano spesso a fare i conti. Un problema complesso dalle molteplici cause, che richiede una pianificazione strategica e un centro operativo che coordini i soggetti interessati e sviluppi soluzioni integrate volte al suo miglioramento. Un interessante progetto di gestione della mobilità urbana è stato realizzato nell'ambito dell'area vasta Cagliaritana, dove già dal 2005 si sono impegnati nel realizzare un sistema coordinato d’infomobilità che consenta un governo manageriale ed integrato della mobilità.

Leggi tutto

Guerra aperta al degrado urbano: il caso Milano

Ci sono gli ex cinema De Amicis, Splendor, Luce, Maestoso e Adriano, l'ex palazzo Inps di via Toffetti e l'ex Grand hotel Brun, senza contare diverse villette, nell’elenco delle aree ed edifici privati che versano in stato di abbandono stilato dal Comune di Milano e per cui l’amministrazione richiede l’immediato intervento da parte dei proprietari. Gli immobili, distribuiti in tutte le nove zone della città e dalle tipologie più varie, sono stati individuati grazie alla collaborazione delle associazioni di quartiere con l’obiettivo di portarle a nuova vita, nel rispetto del decoro urbano e dell’interesse generale.

Leggi tutto

A Roma c’è lo SCEC: lo sconto che cammina al fianco dell’Euro

Contrastare la crisi, trovare soluzioni intelligenti ed alternative alla grande distribuzione e rivitalizzare il commercio di vicinato. A Roma, nel quartiere San Lorenzo, da qualche tempo è cominciata una sperimentazione completamente dal basso ed un “po’ folle”: lo SCEC è una moneta complementare che fa bene all’economia e all’identità locale. L’obiettivo non è dichiarare guerra alle distribuzione organizzata, ma arricchire di significato l’esperienza di abitare una città.

Leggi tutto

A Toronto ogni spostamento comincia e termina a piedi

Negli ultimi mesi servizi on-demand e nuove piattaforme (bla bla car, uber, car2go, enjoy…) ci hanno fatto spostare l’attenzione dall’aspetto hardware della viabilità urbana (spazi e luoghi) a quello software (flussi e tempi). Dal Canada sembra venire il messaggio opposto: spingere sulle trasformazioni urbane per garantire ai propri cittadini una mobilità a misura umana. E oggi si raccolgono i frutti della semina di oltre dieci anni fa.

Leggi tutto

L'innovazione sociale al servizio della smart city: uno sguardo al mediterraneo

In Italia grazie alla linea di intervento sostenuta dal MIUR, centinaia di giovani innovatori si sono messi al lavoro su progetti spesso molto articolati e, nonostante le risorse economiche decisamente limitate, si sono poi rilevati di grande interesse. E' l'esempio di City Roaming, un progetto che intervenendo sulla mobilità ha convinto non solo l’amministrazione di Napoli, ma anche importanti aziende come Vodafone, Renault e ABB.

Leggi tutto

Notizie da Seoul: parola d’ordine condividere

Pensate se si potesse vivere così: uscire la mattina dalla propria casa, in condivisione, guidare un’auto presa al servizio sharing fino all’ufficio, uno spazio di coworking in cui lavorare in sinergia con i professionisti con i quali si condivide la scrivania e, neanche a dirlo, le proprie competenze e a pranzo? Un pasto condiviso, ovvio. Fantasia? Non per Seoul, che con un Act for Promoting Sharing si candida a diventare la capitale della sharing economy. Per riscoprire l’economia, ma soprattutto le relazioni.

Leggi tutto