Cerca: Altro, e-health

Risultati 1 - 10 di 11

Risultati

  • Cod. 22LAB
  • 13/05/2008
  • 12:30 - 13:30

Programma di messa in rete dei Medici di medicina Generale

a cura di Regione Puglia nello stand 18A al padiglione 6
  • Cod. 21LAB
  • 13/05/2008
  • 13:30 - 14:30

Accordo regionale integrativo dei Medici di medicina Generale

a cura di Regione Puglia nello stand 18A al padiglione 6
  • Cod. 27LAB
  • 13/05/2008
  • 15:00 - 16:00

L'attività dell' Unità di Crisi della Farnesina e l'assistenza sanitaria in caso di emergenza all'estero

a cura di Ministero degli Affari Esteri nello stand 4A al padiglione 7
  • Cod. 191LAB
  • 13/05/2008
  • 11:30 - 12:30

Attiweb: La gestione degli atti amministrativi

a cura di Regione Marche nello stand 11C padiglione 6

Un'unica rete e-Care per i servizi socio-sanitari

Giuliano Barigazzi sottolinea l’importanza della collaborazione tra gli Enti locali (ASL, Comuni, Province ecc…) della Regione Emilia-Romagna con Cup2000 per la progettazione e realizzazione del progetto e-Care. Obiettivo iniziale era quello di riunificare sotto un’unica rete i tanti servizi per anziani e disagiati erogati da varie strutture (pubbliche e private). L’e-Care rappresenta un’occasione per creare una rete estesa che offra servizi e garanzie a soggetti deboli e per recuperare quelle situazioni insostenibili per il nucleo familiare.Leggi tutto

Come funzionano i Pocket Salute

Luca De Marchi presenta i Pocket Salute con una rappresentazione video al termine del suo intervento. L’idea di realizzare questo progetto nasce dall’esperienza della ULSS 8 di Asolo maturata precedentemente nel settore dell’e-learning e messa successivamente a disposizione per l’educazione alla salute. Il progetto ha visto il costituirsi di un Comitato Scientifico e l’identificazione di un partner per la realizzazione del programma. L’obiettivo è di mettere la tecnologia al servizio dell’educazione alla salute e quindi delle politiche di inclusione sociale.

Telemedicina via satellite per l'assistenza degli italiani all'estero: il progetto NEAR TO NEEDS

Claudio Dario presenta il progetto di telemedicina Near to Needs realizzato in collaborazione con l’ESA, la ULSS di Treviso e il Timisoara County Hospital. In un contesto sociale ed economico totalmente differente rispetto al passato, in cui si registra una forte presenza di aziende venete e italiane nella Regione rumena di Timis, il progetto si prefigge di fornire assistenza medica agli italiani presenti superando le barriere geografiche tra i due Paesi grazie all’utilizzo della telemedicina.

Il Fascicolo Sanitario Elettronico nel progetto Rete dei Medici di Medicina Generale/Pediatri di Libera Scelta

Katia Colantonio presenta il progetto sul Fascicolo Sanitario Elettronico nell’ambito della Rete dei Medici di Medicina Generale. L’obiettivo è di creare un’infrastruttura del Fascicolo Sanitario Elettronico e di realizzare una rete in cui ci sia maggiore integrazione tra i medici, le strutture e gli operatori del Sistema Sanitario Nazionale. Il progetto ha come punto di riferimento alcuni documenti (decreti legislativi, tavoli di lavoro ecc…) grazie ai quali, già dagli anni precedenti, si sono poste le basi per la creazione del fascicolo sanitario elettronico.

eHealth solution: l’innovazione di Telecom Italia

Tommasina Capitani presenta l’attività di Telecom Italia nell’ambito dell’e-Health. Oggi in Italia si registrano forti cambiamenti sociali, culturali e sanitari che portano le aziende ICT ad investire in sanità con lo scopo di offrire maggiori servizi puntando al contenimento della spesa. Affinché ci siano risparmi reali nella spesa pubblica è necessario uno sforzo, sia da parte delle aziende ICT che da parte delle stesse strutture sanitarie, per ottimizzare tempi e lavoro.Leggi tutto

Soluzioni innovative per il Sistema Sanitario Posta Check Up@

Andrea Alfieri presenta l’attività di Poste Italiane nell’ambito della sanità ed in particolare presenta i progetti di Comunicazione per lo screening sulla popolazione, Home Care per la consegna dei farmaci a domicilio e e-Health per la consegna presso il proprio indirizzo di posta elettronica dei referti medici. L’implementazione di questi progetti può apportare importanti benefici sia in termini di tempo che di risorse economiche.