Cerca: legge finanziaria 2011-2015

7 risultati

Risultati

Mobilità dei dipendenti pubblici: ecco cosa cambia con il maxiemendamento per il 2012

Mentre si diffondono in rete numerose copie del maxiemendamento al disegno di legge di stabilità per il 2012 che il Parlamento si appresta ad approvare tra venerdì 11 e sabato 12 novembre, una cosa è certa: cambieranno le norme in materia di mobilità e collocamento in disponibilità dei dipendenti pubblici in esubero.

Leggi tutto

Incubo (ma solo) di qualche giorno di mezza estate

Vissuta in vacanza dall’estero, la sensazione d’ansia conseguente all’annunciata abolizione di province e comuni poteva rivelarsi fatale, non potendo disporre il turista di notizie in tempo reale. Ma passando da distinguo salva-territori, da guerre (per fortuna scongiurate) fra paesini limitrofi storicamente nemici, fino al vagheggiare la nascita di una nuova entità regionale, tutto si è pian piano andato spegnendo fino a sparire dalle pagine dei giornali. Al ritorno a casa, sembra (sembra?) non essere cambiato nulla.

Leggi tutto

I sindaci in sciopero contro i tagli: “con questa manovra a rischio i servizi per i cittadini”

L’85% dei sindaci ha aderito allo “sciopero” indetto dall’Anci per manifestare contro i tagli previsti dalla manovra. Ieri in molte città sono rimasti chiusi simbolicamente gli Uffici anagrafe per denunciare che le amministrazioni potrebbero non essere più in grado di garantire i servizi essenziali.

Leggi tutto

Via dalla manovra la norma per sveltire i pagamenti delle PA

La norma che avrebbe consentito alle pubbliche amministrazioni di snellire i pagamenti dei propri debiti verso le aziende attraverso il rilascio di un certificato da "girare" alle banche, contenuta nella manovra fino a martedì scorso è stata cancellata all'ultimo momento e nel maxi-emendamento approvato al Senato non ce ne è traccia.

Leggi tutto

Un new deal per progettare un nuovo ruolo del settore pubblico e una PA che funzioni meglio e costi meno

Ancora le cifre sono ballerine, ma si parla per il prossimo biennio di più di otto miliardi di tagli nelle spese dei Ministeri e di circa altrettanto per gli Enti locali e le Regioni. Forse alla fine qualche taglio sui tagli ci sarà, ma si tratta comunque di cifre enormi che vanno a gravare su bilanci già ridotti dalle precedenti manovre. Di fronte a questa debacle che fare? attendere passivamente che arrivi la falce tenendo il più possibile la testa bassa? provare a spuntare qualcosa a spese dei nostri vicini, come “polli di Renzo” tutti comunque destinati a una brutta fine? oppure provare a rilanciare, a prendere l’iniziativa, a immaginare un altro paradigma, un nuovo e diverso modo di intendere il settore pubblico, un new deal appunto, un “nuovo corso”, che si interroghi su quale modello di amministrazione pubblica serva ora al Paese e rifletta su un nuovo ruolo che il “government” può e deve avere nella società italiana per favorirne la ripresa e per contribuire a rimetterne in moto le energie vitali?

Leggi tutto

La mancata soppressione delle province e il gioco delle parti

Dopo il corsivo di Tiziano Marelli della settimana scorsa, torniamo sul tema delle Province e della loro eventuale abolizione, grazie ad un articolo inviatoci da Alberto Stancanelli e pubblicato lo scorso 12 luglio sul sito dell'Associazione Italia Futura. Lo pubblichiamo volentieri, aspettando anche ulteriori commenti, fermamente convinti che posizioni differenti possano contribuire ad alimentare una discussione proficua sul tema dell'innovazione nella PA anche dal punto di vista degli assetti istituzionali.

Leggi tutto

I provvedimenti della manovra fiscale: novità anche per il pubblico impiego

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi questo pomeriggio presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze, i Ministri Renato Brunetta, Giulio Tremonti, Roberto Calderoli, Paolo Romani e Maurizio Sacconi hanno illustrato gli articoli contenuti nel Decreto Legge recante "Misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria", approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso 30 giugno.

Leggi tutto